L’angolo del migratorista

Bresciano, cacciatore da sempre, migratorista da sempre; oddio per dire il vero sono stato avviato a questa meravigliosa e maledetta passione da quel “fenomeno venatorio”della buonanima di mio padre,che portava il sottoscritto all’età di quattro anni al capanno ad allodole,visto che mamma non ne poteva più di passare le domeniche con un disperato che piangeva,rompeva e voleva andare a caccia.“el-vieco”(cosi’ ho sempre chiamato mio padre) era un appassionato lepraiolo segugista che, inevitabilmente ad ottobre abbandonava la compagnia,lasciava a casa i quattro cani e via ad allodole con tanto di richiami,civetta e zimbelli.A quattro anni non ce la facevo,ma a sei anni compiuti cominciai a seguire papà anche a lepri, così per anni abbiamo condiviso la passione della lepre e della migratoria.“el-vieco”poi con il passare del tempo,forse per ragioni anagrafiche o più verosimilmente per condividere appieno la passione del figlio,abbandonò definitivamente la caccia all’ “orecchiona” e si dedicò anima e cuore all’ appostamento fisso. La casa,che era sempre stata colma di richiami di allodole,pispole ed uccelli da “volo”, si riempì quindi ulteriormente di tordi,merli,sasselli,cesene facendo crescere ancorpiù al sottoscritto la febbre per la migratoria.Assiduo frequentatore del sito “il cacciatore”, parlando con l’amico Daniele della passione che ci accomuna,e’ nata in me l’idea di creare una specie di angolo del migratorista, dove poter descrivere, raccontare di quelle meravigliose specie come: la pispola,il fanello,la peppola,il fringuello,il verdone…che ormai non fanno più parte del nostro carniere ma che fortunatamente ho allevato ed insidiato per anni con “el vieco”.Le meravigliose sensazioni e gli stupendi ricordi di questa caccia, non mi saranno mai tolti da nessuna legge e regolamentazione.Che il lettore non me ne voglia qualora leggendo queste mie trovasse delle imperfezioni,sappia che il sottoscritto non e’ un ornitologo,come non e’ uno scrittore, ma e’ solo e solamente un malato di caccia, un migratorista

Tancredi Corrado

Come si crea e mantine una batteria di richiami

Allodola Frosone Spioncello Il Capanno
Beccaccino Merlo Storno
Calandra Passera Mattugia Strillozzo
Cappellaccia Passero d’Italia Tordo bottaccio
Cesena Pavoncella Tordo sassello
Fanello Pispola Tottavilla
Fringuello Prispolone Verdone

68 thoughts on “L’angolo del migratorista”

  1. X corrado

    sei al corrente della situazione zps a pavia ?
    ci sono delle possibilita’ che cambi qualcosa
    opure si continuera’ con questo schifo ?

    ciao mirco

  2. ciao a tutti.Vorrei sapere dove posso comperare bottacci,merli e fringuelli in provincia di brescia o bergamo senza prendere fregature. grazie mille a chi mi risponde.
    In bocca al lupo x domenica. ALBERTO

  3. salve a tutti… ieri l’altro sono andato al passo a vedere se passasse qualcosa ma ancora niente è presto….
    ho letto molti dei commenti… io ho 21 anni e una passione per la caccia che porto dietro da sempre grazie a papà e mio nonno…. ho anche un appostamento fisso al colombaccio…. da piccolo andavo sempre con mio padre a caccia…
    e alle elementari venivo additato come crudele… come se fosse sbagliato…
    la scuola è “rossa” le mastre sembra quasi che vengano isrtuite per inculcare nella testa dei giovani l’ideologia ambientalista di sinistra….
    loro che vogliono la libertà di pensiero e di espressione… ti maltrattano psicologicamente se non la vedi come loro….
    questo è sbagliatissimo…
    al di là di questo… domani tornerò al passo con la speranza di vedere qualche tordo….
    quello che vorrei far capire a verdi ecc è che la natura noi la rispettiamo…
    amiamo la terra più di quanto non credano…
    per chiunque è beccacciaio come me….
    per voi a prezzo il profumo del bosco umido la mattina… con il compagno fedele che scodinzola tra scope e querce??
    oppure la tramontana che ti accarezza il viso mentre aspetti il branco di colombacci….
    e ancora il profumo dell’acqua all’appostamento agli acquatici quando con un velo di nebbia sull’acqua si sente scendere le anatre…. per me questo non ha prezzo… solo ammirare quete stupende creature mentre eleganti volano e volteggiano in cielo… nel pieno della loro bellezza….
    facciamo capire che per noi lo sparo è l’ultima cosa!!!
    fatemi sapere se nelle vostre zone si inizia vedere qualche migratore!!..
    a presto….

  4. Per Riccardo Augusto
    Poesia della natuta e della caccia.Complimenti.
    Con ZEFIRO nel 2007/2008 siamo entrati in Europa,in Italia ed in Umbria nel mondo della scuola.Per la prima volta nelnostro paese oltre 80 scuole hanno partecipato ad un concorso a premi.3.200 gli studenti che hanno partecipato.Oltre 2OO i lavori didattici presentati.Puoi visitare il sito http://www.clubdellapalomba.it.

  5. caro bresciano ho appena finito di leggere il tuo racconto veramente commuovente…io salvo a tordi nn vado alla migratoria..sono un malato di caccia al coniglio e se capita alla lepre…cmq fossi stato in te avrei continuato la migratoria ma nn avrei abbandonato la caccia alla lepre…per me quest’ultima è la caccia per eccellenza…dove c’è l’unione di tre elementi indispensabili per praticare la caccia…ovvero… il cacciatore, la selvaggina e colui che nn può certo mancare il CANE…
    grazie di avermi ascoltato
    un saluto a tutti

  6. Io ho 14 anni e non vedo l’ora di averne 18 per ottenere la licenza.
    Mi piacerebbe praticare tutti i tipi di caccia, ma soprattutto la vagante con cane da ferma e la caccia alle anatre da appostamento.
    Con tutte queste leggi io non ci capisco niente. Ma la licenza di caccia si fa a 16 o a 18 anni? Per favore rispondetemi e grazie in anticipo.

  7. @ Marco, ancora non è definito nulla ma c’è la proposta per il porto d’armi a 16 anni, comunque sia mantieni la passione e pratica la caccia anche da spettatore (poi qualche colpo l’anno tirato tutti senza porto d’armi) perchè s’impara anche senza fucile e dopo ti tornerà utile.

  8. @Marrco:con l”attuale legislazione a 18 anni, ma se passa la proposta del Sen. Orsi,si potrà a 16 !Pazienta come abbiamo fatto tutti noi, poi il tempo passerà….anche troppo in fretta! Saluti

  9. piu che un commento, e una informazione.
    c e qualcuno divoi,che sa dirmi, se esiste la possibilita di cacciare in romania ,per conto proprio ? mi spiego meglio : e possibile, avere i necessari permessi per la caccia alle allodole , da parte delle associazioni venatorie rumene ? se qualcuno ha qualche informazxione, ne sarei grato.grazie bruno

  10. Per Bruno
    che io sappia la caccia alle allodole in Romania era stata chiusa un paio di anni fa e un cacciatore del mio paese che ci andava tutti gli anni(purtroppo l’estate scorsa è venuto a mancare e quindi non ho più notizie fresche) è stato costretto a spostarsi in Ucraina, cacciare per conto proprio la vedo molto dura, ci sono stato qualche volta per lavoro ma mai a caccia, ma da quel che mi dicevano italiani che vivevano in Romania se vai per conto tuo tempo massimo un’ora ti ritrovi al posto di polizia

  11. un saluto a tutti i migratoristi io lo sono dalla prima volta che ho seguito mio padre al capanno a 3 anni e per quella occasione cera anche mamma. da quel giorno mi sono malato di questa benedetta passione che ora che di anni ne ho 30 e 12 licenze al mio attivo oltre alla speranza di continuare a cacciare allodole finche ce lo permettono spero di contagiare presto anche mio figlio di otto mesi solo cosi il gene della caccia che ce in me avra nuova vita

  12. ciao demis 79 mi chiamo michele e mi piacerebbe scambiare con te qualche informazione sulla caccia alle allodole visto che anche io la pratico da quasi 10 anni… se magari ti va’ potremmo scambiarci l’emeil… a presto saluti

  13. ciao a tutti i migratoristi questanno in sardegna ci faranno sparare la tortora dopo decenni è speriamo nella modifica della 157 è poter sparare quei magnifici tordi che ogni anno arrivano a milioni nella nostra terra un boca al lupo a tutti gli appasionati di migratoria

  14. x Davide Ferretti
    carissimo tu che sei un migratorista d o c che ne dici della divisione zone degli atc in riguardo alla caccia in deroga?nello specifico storno da tanti snobbata ma divertente e tecnica,oltre che quasi unica almeno in fase di pre apertura.ti ringrazio Ale

Leave a Reply