Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Toscana, il Parco di San Rossore approva l’abbattimento di daini e cinghiali

| 8 gennaio 2018 | 3 Comments

L’ente ha anche deciso di stanziare 70mila euro per i risarcimenti agli imprenditori agricoli.

Parco di San RossoreIl Parco Naturale di Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli, il quale sorge nelle province di Pisa e Lucca, ha approvato il piano per la gestione dei cinghiali e dei daini nel proprio territorio, una presenza sempre più minacciosa. Gli imprenditori agricoli devono far fronte ai raccolti distrutti, di conseguenza l’ente parco ha anche dato il via libera ai risarcimenti da 70mila euro.

L’ultimo anno in cui erano avvenuti i rimborsi era stato il 2011, una operazione finanziaria resa possibile dal risanamento del bilancio. Il piano operativo è molto ambizioso e punta alla riduzione del numero totale di ungulati. Entro la fine del 2018 dovrebbero essere abbattuti più di 3mila daini e circa 500 cinghiali, frenando dunque l’aumento della fauna ed evitando il più possibile qualsiasi situazione di conflitto. Per la realizzazione, il territorio del parco pisano è stato diviso in otto aree separate da confini ben precisi.

Una delle zone principali in cui intervenire è quella di Camp Darby, con una quota di 900 daini e 50 cinghiali per la precisione. Altri 1600 daini e 200 cinghiali, poi, verranno prelevati nella tenuta di San Rossore, senza dimenticare la zona nei pressi del Cisam (300 daini). Gli abbattimenti, infine, verranno effettuati dal personale del parco toscano e da altre persone provenienti da ditte esterne.

https://www.cacciapassione.com/toscana-il-parco-di-san-rossore-approva-labbattimento-di-daini-e-cinghiali/

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. 
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.

Tags: , ,

Category: .In Evidenza

Comments (3)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Ferdinando Ratti scrive:

    Alla fine anche il parco di San Rossore, ha capito che l’unico sistema nei contenimenti di queste due specie, è la caccia!!!

  2. ghibli01 scrive:

    non capisco perchè invece di spendere soldi per il personale del parco , sicuramente per gli straordinari, non prevedano l’utilizzo di selecontrollori che potrebbero farlo gratis tenendosi il capo abbattuto ed il trofeo

  3. ghibli01 scrive:

    ah è vero la regione li ha cercati il 4 gennaio e le domande andavano fatte entro il 5. che buffoni

Leave a Reply


7 + 3 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.