Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

VEGANE, FRUTTARIANE, GLUTEN FREE, TUTTE DIETE INUTILI -

| 27 settembre 2017 | 3 Comments

 MELANIA RIZZOLI: “ELIMINARE LA PARTE PROTEICA DI PANE E PASTA SE NON SI È CELIACI È DANNOSO COSÌ COME RINUNCIARE ALLA CARNE IN NOME DELL’AMBIENTE. E LA SOIA, CHE VA TANTO DI MODA, IMPOVERISCE LO SPERMA” – “BISOGNA MANGIARE POCO, PIÙ CHIARO DI COSÌ SI MUORE. E, A VOLTE, QUESTO ACCADE DAVVERO”

Melania Rizzoli per Libero Quotidiano

MELANIA RIZZOLI MELANIA RIZZOLI

L’ uomo è un animale onnivoro, e nella storia dell’ evoluzione umana alcune isolate specie che si nutrivano solo di vegetali, come i parantropi, si sono tutte estinte. Da diverso tempo però, si sta radicando nell’ opinione pubblica la convinzione che alcuni alimenti facciano male alla salute, e che la scelta alimentare più opportuna, per stare bene, sia quella di adottare una dieta che ne sia del tutto priva, facendo insorgere veri e propri miti dietetici, non supportati da evidenze scientifiche.

Le manie più diffuse e le tendenze più radicali, infatti, nell’ ultimo decennio hanno contribuito a demonizzare, per esempio, il consumo di carne, pesce, latte, uova e glutine, creando un nuovo modo di alimentarsi che rasenta una scelta innaturale, controintuitiva, nutrizionalmente e salutisticamente superflua, quando non addirittura pericolosa.

L’ alimento alternativo di grande moda oggi è la soia, un legume largamente usato per l’ alimentazione degli animali da allevamento, che è entrata prepotentemente a far parte della comune alimentazione umana, ed utilizzata soprattutto come prodotto sostitutivo della carne, del latte e dei formaggi, trovando consensi non solo tra vegetariani o vegani, ma anche tra chi vorrebbe semplicemente seguire una dieta “sana”, ed il cui consumo eccessivo, che interferisce con il processo di estrazione delle proteine, espone a rischi per il fisico ed a disturbi della riproduzione e della fertilità.

VEGANI VEGANI

La soia infatti, è ricca di isoflavoni, il cui eccesso nuoce alla quantità e qualità dello sperma nell’ uomo, ma soprattutto la continua assunzione di fitoestrogeni favorirebbe la proliferazione e la crescita dei tumori nelle donne in menopausa con familiarità di cancro al seno.

Inoltre, la sempre più diffusa e costosa fobia del glutine, motivata da possibili problemi di intolleranza spesso inesistenti, espone la persona a carenza di oligoelementi e di vitamine contenute nel frumento, aggravando anche i rischi cardiovascolari (angina, ictus ed ipertensione), poiché le alternative senza glutine hanno notoriamente alti contenuti di carboidrati.

VEGETARIANI VEGANI VEGETARIANI VEGANI

Evitare il glutine inoltre interferisce con i batteri intestinali, ed aumenta l’ esposizione alle tossine. Per ogni persona realmente affetta da celiachia, altre sette si dichiarano suscettibili od intolleranti alla proteina senza soffrire di alcuna allergia, incolpando il glutine di un’ ampia gamma di disturbi, dal gonfiore di stomaco al male di testa e nausea, al dolore alle giunture e difficoltà digestive, e molti si sottopongono senza necessità ad una costosa dieta gluten-free, senza soffrire minimamente di una reale intolleranza verso questa proteina.

VEGETARIANI VEGANI VEGETARIANI VEGANI

La celiachia è una patologia autoimmune ben definita, in cui il glutine induce il sistema immunitario ad attaccare l’ intestino ed altri organi, ma la quasi totalità dei possibili problemi di intolleranza è infondata nella maggioranza dei casi. Tutti i dati scientifici, nutrizionali, medici, anatomici, antropologici, attestano come l’ uomo, essendo onnivoro, necessita di un consumo equilibrato di tutti gli alimenti, specialmente quelli che compongono la nostra dieta tradizionale mediterranea, evitando dunque gli estremismi e le mode del momento.

Fortunatamente, quella che anni fa sembrava una scelta antagonista e rivoluzionaria, ovvero quella di mettere nel carrello della spesa prodotti vegani o sostitutivi proteici, oggi è un atto in controtendenza, poiché la percentuale di vegetariani e vegani convinti è in discesa, essendo passati dall’ 8,1% al 7,6% (-2,5%), e circa 300mila persone, in un solo anno, sono tornate a mangiare la carne in Italia.

tofu tofu

Discorso a parte meritano i carboidrati, riconosciuti come causa principale di obesità, e per questo eliminati completamente in molte diete con finalità dimagranti. Il cervello si nutre solo ed esclusivamente di zuccheri, e quando questi vengono a mancare, esso mette in allarme l’ organismo evocando diversi sintomi, come per esempio la chetoacidosi, uno stato metabolico che fa produrre acetone, una sostanza volatile emessa con il respiro, il cui odore tipico viene subito riconosciuto anche a distanza, soprattutto nei bambini, ed immediatamente tamponato con assunzione appunto di zucchero.

carne 3 carne 3

Quando questo continua a non essere introdotto od ingerito per lungo tempo, il cervello fa comparire sintomi più seri, come la nausea, il vomito e brividi di freddo, e qualora la privazione completa si protrae, esso si mette a riposo, si spegne, scivolando in uno stato di incoscienza che viene chiamato coma cheto-acidosico, il quale, se non prontamente corretto, può facilmente indurre la morte.

Seguire le mode dietetiche senza alcuna cognizione scientifica, può quindi provocare molti problemi al nostro metabolismo, il quale è in grado di compensare le carenze alimentari e le privazioni di sostanze indispensabili anche per lunghi periodi, ma fino ad un certo punto, oltre il quale possono insorgere conseguenze anche gravi.

pasta pasta

Ogni rivista che si rispetti, è puntualmente affollata da ogni sorta di consigli per il benessere e la perdita di peso, con dettagliati regimi alimentari che escludono vari cibi a secondo che si tratti di dieta detox, dieta del limone, dieta del riso, dieta gluten-free, dieta aglicidica, dieta dukan, dieta a zona, dieta del supermetabolismo, dieta del minestrone, e persino la dieta del gruppo sanguigno, alimentando miti illusori e favorendo ossessioni dietetiche che diventano tendenze contagiose, spesso dannose per la salute globale.

salsa di soiasalsa di soia

Perché per stare bene davvero basterebbe mangiare un po’ di tutto, e per dimagrire bisognerebbe assumere cibo in quantità inferiore alle calorie che si consumano quotidianamente, senza drastiche esclusioni, quindi mangiare poco, e quando è necessario, pochissimo. Più chiaro di così si muore. E purtroppo, a volte, questo evento accade davvero.

http://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/vegane-fruttariane-gluten-free-tutte-diete-inutili-melania-rizzoli-157113.htm

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. 
La redazione del sito www.ilcacciatore.com.,non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.

Tags:

Category: .In Evidenza

Comments (3)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Peter scrive:

    Più chiaro di così. Cari signori vegani, vegetariani ed affini siete sempre in tempo a ripensarci; la salute è una cosa assai seria.

  2. Ferdinando Ratti scrive:

    Nei primi anni dopo la seconda guerra mondiale c’era la fame, anche nella ricca ed opulenta Brianza di oggi, c’erano bambini nati prima della guerra malnutriti affetti da rachitismo per mancanza di proteine animali, gli unici che mangiavano la carne erano i figli dei cacciatori e quelli dei contadini perchè avevano gli gli animali da cortile ed il maiale.
    Poi l’italia si è verificata la rinascita di una nazione,con posti di lavoro stipendi anche se modesti ma sicuri, le famiglie hanno avuto la posibilità di acquistare anche la carne cosa assai rara sulla tavola ai miei tempi,solo nelle feste di precetto.non ho più visto bambini malnutriti,questi avendo la carne nella dieta settimanale con il tempo sono aumentati anche di statura,oggi trovi ragazzi di 15 anni che hanno il numero 45 di piede e sono alti 180 centimetri.
    Se a questi avessero continuato a dare da mangiare solo verdure,schifezze varie come soia,tofu,insalate di germogli vari,solo polenta,non credo che debellavano la pellagra.
    Oggi essere vegano,crudista,fruttariani e chi più ne ha ne metta,sia più una moda dettatta dagli interessi di qualche multinazionale USA,che una necessità.
    Se loro vogliono seguire le mode americane, lo facciano pure, io ai miei figli, ed ora ai nipoti,ho dato e dò da mangiare carne,in special modo quando abbatto qualche capo quella degli ungulati, che è l’unica sana e sicura, perchè senza ormoni e senza antibiotici, non come la carne che viene dai paesi esteri Usa per prima.
    Un saluto

Leave a Reply


+ 7 = 10

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.