Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

IL FASTIDIO PER I CAPANNI DEI CINGHIALAI APERTI A TUTTI

Di leggi e di capanni

 

GAIOLE IN CHIANTI. In risposta al comunicato e alla celerità con cui la Regione rialza gli abusi fatti abbattere dalla forestale nei mesi scorsi.

 

Alla ricerca di un dialogo con chi fin’ora, ha sempre fatto cassa e i comodi propri senza ascoltare, senza tener conto delle esigenze altrui, senza voler alcuna intromissione nella gestione del territorio, anche di chi vi lavora, forti delle minacce e dell’incuter terrore, coperti sempre da qualche fellone.
In osservanza alle leggi vigenti, la Guardia Forestale (poi confluita all’inizia dell’anno nell’Arma dei Carabinieri), aveva provveduto a far smantellare come abuso edilizio i vari capanni di concentrazione in cui si riuniscono le squadre della caccia al cinghiale.
La Regione Toscana si è immediatamente adoperata per tappare questa falla normativa per far riedificare i capanni dove si riuniscono le squadre dei cinghialai prima della battuta di caccia. Celerità di intendi mai corrisposta quando venivano evidenziati i danni alle colture dal foraggiamento sconsiderato del cinghiale da parte dei medesimi.

Se il grido di dolore di chi vive e lavora un territorio non è stato molto considerato in virtù dell’economia del cinghiale o di qualche testa calda che ne tira le fila, è segno della sciatta complessità dei tempi.
Ma se la riedificazione dei capanni di caccia come luogo di incontro fra persone per un’attività “ludica” comporta l’estromissione dai giochi degli estremisti fanatici che vivono di cinghiale che non parlano, ma vomitano e minacciano chiunque ha un pensiero diverso, ben vengano queste costruzioni, purchè, finalmente, la pasturazione a pane e granturco, le recinzioni di protezione e i danni a loro stesse, gli incidenti e i lutti per le strade per la mole infinita di questi animali, abbiano un ampio titolo di coda con la scritta: fine.

 

Andrea Pagliantini

http://www.ilcittadinoonline.it/lettere/di-leggi-e-di-capanni/

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. 
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.

Tags: ,

Category: .In Evidenza

Comments (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. fERNANDO scrive:

    OTTIMO E LUCIDO ARTICOLO,PIENO DI VERITA’ E NELLO STESSO TEMPO EMERGE UN GRIDO DI DISPERAZIONE, DI COLUI/ COLORO CHE NON NE POSSONO PIU’ DI UNA SITUAZIONE ORMAI FUORI CONTROLLO, CON POLITICI E POLITICA CHE NON HANNO GLI ATTRIBUTI PER DECIDERE MA RICORRONO GRUPPI “forti delle minacce e dell’incuter terrore, coperti sempre da qualche fellone” PER CONSENZI ELETTORALI.

    SOLIDARIETA’AD ANDREA PAGLIANTINI, LA STRAGRANDE MAGGIORANZA DEI CACCIATORI VERI SONO SICURO CHE SI UNISCE A TE COME TUTTE LE ALTRE PERSONE CHE CACCIATORI NON SONO.

  2. pistola scrive:

    Tuttologi − Quello che sorprende non è che si occupino di tutto, ma che ne abbiano il tempo. Se passano il tempo a rispondere alle domande, dove trovano il tempo per porsele?

Leave a Reply


3 + 4 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.