Toscana Caccia: interrogazione su finanziamenti e contributi concessi dagli ATC

L’assessore all’Agricoltura Marco Remaschi risponde ai quesiti di Gabriele Bianchi e Irene Galletti, del Movimento 5 Stelle

Firenze – Attenzione a contributi e finanziamenti concessi dagli Ambiti territoriali di caccia in Toscana (Atc), in una interrogazione presentata da Gabriele Bianchi e Irene Galletti, del Movimento 5 Stelle, cui ha risposto in aula l’assessore all’Agricoltura Marco Remaschi.
“Dalle informazioni raccolte non sono emersi riscontri che testimonino il diretto passaggio di risorse economiche dagli Atc alle diverse associazioni regionali degli agricoltori, come Cia, Confagricoltura o Coldiretti”, ha esordito l’assessore rispondendo al primo quesito della interrogazione, ricordando invece la concessione di finanziamenti e contributi alle aziende agricole, presenti nel territorio di competenza. In tema di iter procedurale deliberativo del regolamento di attuazione della nuova legge sugli Atc in Toscana, Remaschi ha parlato indicativamente di fine giugno, inizio luglio di quest’anno. In merito invece all’attivazione della Centrale Unica di Committenza, le procedure di attivazione sono in corso di svolgimento.
Gabriele Bianchi, ringraziando l’assessore per la risposta e per la disponibilità a fornire dati precisi per ogni Atc della Toscana, ha auspicato “un cambio netto rispetto al passato: avendo a cuore la gestione del territorio ci preme particolarmente la Centrale unica di committenza, per garantire la massima trasparenza”. (ps)

http://www.consiglio.regione.toscana.it/ufficio-stampa/comunicati/comunicati_view?idc=&id=24514

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. 
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.

Leave a Reply