Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

LAV CONTRO REMASCHI

| 12 maggio 2017 | 3 Comments

LAVRemaschi primo piano

TOSCANA DICHIARA GUERRA AI LUPI. SUBITO PIANO LUPO SENZA UCCISIONI

Che l’assessore Remaschi fosse un acerrimo nemico della fauna selvatica della sua Regione lo si sapeva già da tempo, ma la sua ultima dichiarazione a favore, contro tutto e contro tutti, dell’abbattimento dei lupi dimostra che non si rende conto di essere oramai isolato.

Censuriamo le dichiarazioni rilasciate dall’assessore alla caccia della Regione Toscana, secondo il quale se il Piano nazionale di gestione del lupo non dovesse prevedere l’uccisione degli animali, sarà lui stesso a chiedere una deroga all’Europa, fatto che non potrà mai ottenere, poiché questa viene rilasciata allo Stato e non a una Regione.

Relativamente al Piano nazionale di conservazione e gestione del lupo che a breve sarà approvato dalla Conferenza Stato-Regioni, la situazione è molto chiara: tutte le Regioni si sono già espresse contro ogni possibilità di uccidere i lupi. Tutte tranne la Toscana che ora, con il suo assessore Remaschi, sembra non rendersi conto di cosa le stia accadendo intorno.

Invece di lanciare questi segnali di sconnessione con la realtà se veramente vuole facilitare la convivenza fra lupi e interessi umani, l’assessore Remaschi farebbe bene a velocizzare l’approvazione del Piano nella sua attuale formulazione, senza il capitolo che consente le uccisioni dei lupi!

Infatti, nonostante per mesi il Ministro dell’Ambiente Galletti abbia polarizzato lo scontro fra sostenitori e contrari all’uccisione dei lupi, il Piano contiene numerose e importanti misure che possono concretamente prevenire o ridurre drasticamente le criticità prodotte dalla presenza di attività umane nei luoghi popolati dai lupi.

Le affermazioni dell’assessore Remaschi non potranno certamente cambiare l’opinione di tutte le altre Regioni italiane che si sono espresse contro gli abbattimenti, ma rendono quanto mai urgente l’approvazione del Piano lupo, per offrire una risposta concreta ai cittadini, tutelare una specie particolarmente protetta e, non da ultimo, evitare che la delicata questione che riguarda la conservazione del lupo possa essere strumentalizzata a fini politici.

Massimo Vitturi
Responsabile area Animali Selvatici

http://www.lav.it/news/toscana-guerra-lupi

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. 
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.

Tags: ,

Category: .In Evidenza

Comments (3)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Giacomo scrive:

    Ma lasciateli stare poverini, con tutte le pecorelle che ci sono in giro in montagna che danni volete che facciano ! Quando poi le pecore finiranno con le dimissioni degli allevatori allora toccherà anche agli umani. Parola d’ordine : aspettare sempre che arrivi la tragedia. :roll: Salutiaaamo

  2. Ferdinando Ratti scrive:

    Che fenomeni questi della LAV,io penso che nella testa al posto della materia grigia che di norma tutti gli esseri umani hanno, abbiano della segatura???
    Perchè non provano loro come attività pricipale del proprio sostentamento familiare,a dedicarsi alla pastorizia,POI SE SUBITE TROPPI DANNI, NEL CASO NE RIPARLIAMO,per il contenimento del Lupo!!!
    un saluto

  3. pistola scrive:

    NEL RESTO D’EUROPA VENGONO REGOLARMENTE EFFETTUATI PIANI DI CONTENIMENTO.FORSE NON CI SONO CONTENITORI UMANI DI SEGATURA AL POSTO DEL CERVELLO, LAV E SIMILI

Leave a Reply


3 + = 4

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.