Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

5 Stelle toscani con i lupi ( ..contro gli allevatori ? )

| 15 febbraio 2017 | 1 Comment

TOSCANA VOTI PIANO LUPO SENZA DEROGHE AL DIVIETO ABBATTIMENTI

Voci di corridoio dicono che Rossi non sia nell’elenco dei governatori che hanno fatto rinviare la Conferenza Stato-Regioni sull’approvazione del Piano di conservazione e gestione del Lupo in Italia.

Se fosse vero bene che il Consiglio regionale oggi gli dia un indirizzo chiaro: il 23 febbraio, data in cui si tornerà a riunire la Conferenza Stato-Regioni, dica sì al Piano ma no a qualsiasi deroga del divieto esistente di rimozione del Lupo.

Il Piano è corretto, rilancia idee da noi già sostenute anche in Consiglio regionale come le misure di prevenzione (recinzioni, ricoveri degli animali adeguati) e la formazione di allevatori e tecnici. Tutti strumenti finanziati dal Piano di Sviluppo Rurale con i fondi europei FEARS, insieme agli indennizzi per chi ha subito perdite.

Bene ricordare che si deve proprio al Movimento 5 Stelle il richiamo parlamentare ad una corretta applicazione della legge 281/91 sul contrasto al randagismo, in modo da prevenire la confusione tra attacchi dovuti a cani inselvatichiti e quelli legati al lupo. Quest’ultimo è infatti specie “particolarmente protetta” dal 1971 e la sua tutela ha anche un’importante valenza turistica. Non a caso da quando i lupi sono tornati in Toscana ha preso avvio il moltiplicarsi di percorsi escursionistici di osservazione, come quello a Fabbriche di Vergemoli chiamato “Sentiero del Lupo”.

IRENE GALLETTI

http://www.movimento5stelletoscana.it/toscana-voti-piano-lupo-senza-deroghe-agli-abbattimenti/

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. 
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.

Tags: ,

Category: .In Evidenza

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Ferdinando Ratti scrive:

    Al movivento 5 stelle, la Svizzera e la Francia per caso non dicono niente le disposizioni emesse in merito al lupo???
    Se prima di parlare s’informassero di più, vedrebbero che il lupo è un’emergenza anche in altre nazioni come Canada,Stati Uniti,Russia.Lettonia,Estonia.

Leave a Reply


4 + = 9

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.