Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

VENETO : STESSE SANZIONI

| 16 gennaio 2017 | 1 Comment

cacciatori con cane

 A CHI SPARA VICINO ALLE ABITAZIONI LE STESSE SANZIONI COMMINATE A CHI IMPEDISCE INTENZIONALMENTE L’ESERCIZIO DELLA CACCIA E DELLA PESCA

 

Pronto un Progetto di legge, che verrà presentato nei prossimi giorni in Consiglio regionale del Veneto da Sergio Berlato, Presidente della terza Commissione permanente del Consiglio regionale e Coordinatore regionale di Fratelli d’Italia-AN, che prevede le stesse sanzioni amministrative ( da 600 a 3.600 euro ) per i bracconieri che sparano nelle vicinanze delle abitazioni, equiparando queste sanzioni a quelle appena approvate dal Consiglio regionale del Veneto per chi vuole impedire intenzionalmente l’esercizio della caccia e della pesca.

La legge statale 157/92 prevede il divieto per il cacciatore di esercitare l’attività venatoria ad una distanza inferiore a cento metri dalle abitazioni. Dal momento che ci sono alcuni bracconieri che, non rispettando la legge, si permettono di andare a sparare nelle vicinanze delle abitazioni, azione che non è solo illegale ma che produce anche un impatto fortemente negativo per l’opinione pubblica, riteniamo di doverli sanzionare pesantemente e nello stesso modo in cui abbiamo appena deciso di sanzionare coloro che vogliono intenzionalmente impedire l’esercizio di attività lecite come la caccia e la pesca.

Equiparare i bracconieri ai cacciatori – ha commentato Sergio Berlato – è come equiparare i pirati della strada agli automobilisti. Non perché ci sono alcuni bracconieri che non rispettano le leggi dobbiamo pensare di vietare ai cacciatori il loro sacrosanto diritto di esercitare, nel rispetto della legge, l’attività venatoria e non perché ci sono alcuni pirati della strada che non rispettano il codice della strada dobbiamo pensare di impedire agli automobilisti il diritto di usare l’automobile.

Siccome troppo spesso qualcuno vuole confondere ad arte i bracconieri con i cacciatori ed i pirati della strada con gli automobilisti per fare di tutta l’erba un fascio, riteniamo di dover fare netta distinzione tra i soggetti in questione e punire pesantemente chi, con il proprio deprecabile comportamento, danneggia l’immagine di un’intera categoria.

http://www.ladeadellacaccia.it/index.php/veneto-a-chi-spara-vicino-alle-abitazioni-le-stesse-sanzioni-comminate-a-chi-impedisce-intenzionalmente-lesercizio-della-caccia-e-della-pesca-42214/

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. 
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.

Tags: , ,

Category: .In Evidenza, AAVV

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Ferdinando Ratti scrive:

    In Lombardia l’esercizio venatorio,a meno di 100 metri da immobili, fabbricati e stabili adibiti ad abitazione posti di lavoro(con o senza sparo) è già prevista una sanzione amministrativa pari a € 206.
    Con i tempi che corrono oggi credo che per chiunque 206 euro sia già una bella batosta.
    NON MI SEMBRA IL CASO DI AUMENTARE A TANTO lA SANZIONE AMMINISTRATIVA, PERCHE’SE APPLICANDO IL DOPPIO DEL MINIMO O UN TERZO DEL MASSIMO COME PREVEDE LA LEGGE 689 VIENE € 1200.
    Con guardie anticaccia che faranno la corsa a fare dei verbali a mt 99,90, tanto poi sarà il cacciatore a dover fornire al giudice la prova che lui era a 100 metri, così facendo si sanzionerà pesantemente il cacciatore che ad occhio aveva calcolato di essere a 100metri, mentre per chi abitualmente fà il bracconiere il 99% delle volte la farà franca.
    Credo invece che per un cacciatore la sospensione del tesserino venatorio per un anno,senza che vi sia la recidiva, sia un deterrente molto più forte di una sanzione così sproporzionata.
    un saluto

Leave a Reply


4 + = 11

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.