Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE..SOLTANTO PAROLE ?

Associazione Cacciatori Lombardi: “Caro Salvini, prima delle promesse… i fatti!”

L’Associazione Cacciatori Lombardi commenta con una nota ufficiale le ultime dichiarazioni in difesa della caccia di Matteo Salvini, segretario generale della Lega Nord. Salvini Caccia.

 

Logo ACL CARO SALVINI PRIMA DELLE PROMESSE…. I FATTI! salvini-difende-i-cacciatori_1.jpg_650[1]Apprezziamo molto le ultime dichiarazioni di Matteo Salvini in difesa della caccia, apparse sul web in questi giorni. E’ bello sapere che ogni tanto qualche politico si ricorda di noi nelle proprie oratorie alle feste di paese, che strappano sempre qualche applauso in più.

Ma quello che noi di ACL domandiamo al segretario leghista, se ci tiene così tanto alla nostra categoria, è di dimostrare con i fatti questo suo interesse prima che con le promesse. Troppe volte infatti ci hanno illuso con promesse mai mantenute e con falsi sorrisi di circostanza.

Vorremmo che Salvini da rappresentante politico italiano all’Europarlamento facesse qualcosa per noi, si desse da fare con “i piani alti” e vorremmo che il segretario nazionale della Lega, avendone il potere, incontrasse Maroni e il suo assessore Fava per la questione “deroghe” e per tutte quelle ingarbugliate situazioni che ci penalizzano ogni anno di più.

Noi di ACL  il buon Matteo Salvini lo abbiamo incontrato più di una volta e per la verità si è sempre espresso, a parole, a favore e a sostegno della pratica venatoria. Tante belle parole ogni volta che non hanno mai trovato riscontro con i fatti. Anche per andare a Bruxelles, dal Commissario all’Ambiente, siamo stati costretti a percorrere altre strade.

Quindi caro “segretario prima delle “pacche sulle spalle” e prima delle promesse … vogliamo i fatti.

Ufficio Stampa Associazione Cacciatori Lombardi

 

 

Tags: , ,

Category: .In Evidenza, ACL

Comments (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. antonio scrive:

    fin quando si parla solo dei problemi di casa propria, non otterremo mai niente.Ci siamo pure noi del sud, quindi parliamo dei problemi, di caccia di tutti i cacciatori italiani. E non solo della propria regione. saluti a tutti.

  2. Ferdinando Ratti scrive:

    Credo fermamente che sia giunta l’ora, di dire ai cacciatori italiani come stanno le cose realmente,NON ILLUDERLI PER L’ENNESIMA VOLTA!!!con le caccie in deroga ad alcune specie.
    Un consiglio: Guardate che i Cacciatori NON SONO così Stupidi.
    un saluto

Leave a Reply


+ 6 = 12

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.