Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Arcicaccia sulla mobilità venatoria in Veneto

| 20 giugno 2016 | 0 Comments

ArcicacciaComunicato Stampa

Mobilità Venatoria: il testo licenziato modifica sostanzialmente la proposta
originale di Berlato, questa per lui sarebbe una grande vittoria?

Ringraziamo chi in Consiglio Regionale del Veneto, maggioranza e
opposizione, ha lavorato per il buon senso.

“Le passioni, com’è giusto che sia, ardono nei cuori e nelle azioni
dell’uomo e la caccia è chiaramente, per chi la pratica, una di quelle
grandi. Le passioni, o per meglio dire gli interessi elettorali o di
“piccola bottega associativa” in questo caso, possono creare grandi
suggestioni che travisano la realtà: questo è successo e succede per la mobilità venatoria. In questo contesto si è mosso il Consigliere Regionale Sergio Berlato.

Se guardiamo i fatti, il testo sulla “mobilità venatoria” licenziato dalla Terza Commissione e il testo licenziato ieri sera dal Consiglio, riportano differenze sostanziali. Se fossimo quindi nei panni del “presunto paladino dei cacciatori”, qualche dubbio sulla una sua schiacciante vittoria ce lo porremmo.

Esaminando, infatti, nel contesto la prima modifica sostanziale – che definimmo discriminatoria – è quella sulle 15 giornate che superano in parte la scelta di caccia: la proposta di Berlato uscita dalla Terza Commissione riguardava solo chi praticava la caccia da appostamento fisso, quella approvata dal Consiglio riguarda qualsiasi forma di caccia e ripercorre la proposta avanzata da ARCI Caccia. Anche se andiamo a vedere il vero punto di scontro della proposta, le famose 30 giornate di mobilità per la caccia alla migratoria su tutti gli ATC del Veneto: in forma vagante per Berlato, esclusivamente da appostamento temporaneo per ARCI Caccia. Orbene il dispositivo licenziato dal Consiglio autorizza la Giunta ad intervenire per regolamentare tale attività: questo nel “testo berlatiano” non era previsto.

Visto che sulle 30 giornate “alla Berlato” vediamo dei vizi di sostenibilità e compatibilità con la Normativa nazionale sulla quale non escludiamo una verifica con i nostri legali, invitiamo la Giunta a fare bene e fare presto il regolamento applicativo, auspicando un percorso di collaborazione, per il quale ci rendiamo da subito disponibili, assieme ad altri protagonisti di questa vicenda, in primis il mondo agricolo.

In conclusione alcune riflessioni. Questa battaglia che per primi abbiamo cominciato lascia non solo a noi, ma alla caccia in Veneto, un grande segnale: in Consiglio Regionale esistono persone di maggioranza e opposizione, che non sono la faccia della stessa medaglia Zanoni e Berlato, ma degli amici veri che sanno ragionare con la testa e che con noi hanno collaborato al risultato finale “stravolgendo” l’idea originale di Berlato di mobilità venatoria. A loro, a nome dei cacciatori del Veneto, un sentito grazie.

Come ARCI Caccia del Veneto ci sentiamo moderatamente soddisfatti del risultato raggiunto, aspettiamo la Giunta per valutare definitivamente il provvedimento sulla mobilità venatoria.

Ci auguriamo infine che quanto visto su questa vicenda non accada sulla discussione in merito al Piano Faunistico e su questo rivolgiamo all’Assessore alla Caccia Giuseppe Pan un invito affinché il buon senso sia il motivo trainante del futuro dibattito politico su un argomento di vitale importanza per la caccia e per i cacciatori del Veneto.

Presidente Regionale Veneto ARCI Caccia

Giuliano Ezzelini Storti

Vice Presidente Regionale Veneto ARCI Caccia

con delega ai rapporti con il Consiglio Regionale

Piergiorgio Fassini

Padova 17 giugno 2016

Comitato Regionale Veneto * c/o Stadio Euganeo Tribuna Ovest Via Nereo
Rocco, 60 * 35131 Padova

Tel. 049/618058 * Fax 0498641756 * Cell.(sms) 3351690577

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. 
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , , , , , , ,

Category: AAVV, ACL, ANLC, ANUU, Arcicaccia, CONFAVI, Federcaccia, Italcaccia, Leggi, Leggi/Politica, Sindacato Nazionale Cacciatori, Veneto

Leave a Reply


6 + 8 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.