Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Marche: respinto il ricorso sullo storno

| 16 settembre 2014 | 2 Comments

stornoMARCHE. TAR RESPINGE IL RICORSO SULLO STORNO

Federcaccia Marche informa che il Tribunale Amministrativo Regionale si è pronunciato respingendo il ricorso presentato da LAC e Associazione Vittime della Caccia per l’Annullamento previa sospensione d’efficacia della delibera di Giunta che autorizzava il prelievo in deroga per lo storno per l’anno 2014.

Nella motivazione il TAR ha dichiarato infatti che “il provvedimento impugnato appare diffusamente motivato anche rispetto ai punti di criticità sollevati dall’ISPRA nel proprio parere”.

Si dimostra quindi che anche nel campo dell’applicazione delle deroghe le Regioni italiane possono discostarsi dal parere dell’Istituto. Questo può consentire di instaurare regolamenti di prelievo – in particolare per la deroga allo storno, lettera a – più gratificanti per i cacciatori rimanendo nel pieno rispetto della normativa europea e delle leggi italiane.

In allegato il testo completo dell’ordinanza

 

http://www.ladeadellacaccia.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , ,

Category: Federcaccia, Marche, Storni

Comments (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Ben scrive:

    Da una parte sono concento che Lac e company prendano questi pesci in faccia, mi dispiace solo pensare che il TAR si sia dovuto riunire e pronunciarsi per un argomento come lo Storno, che tutti sanno i danni che fa, per non parlare del resto (roba che mette la puzza sotto al naso…) quando ci sono argomenti molto più seri ed importanti… ma questa è l’Italia ed alcuni signori non sanno fare altro che APPELLARSI a tutto, senza farsi un bell’esamino di coscienza!!!

  2. CLAUDIO TORTOIOLI scrive:

    Bravo Ben, bravo la colpa ancora una volta della politica, il personale del TAR costa alla collettività moltissimo se poi gli si fanno fare stronzate di questo tipo siamo all’assurdo.
    Altro che razionalizzazione e tagli, questi spendono a quattro mani e noi tasse su tasse, ma quando ci diamo una svegliata??

Leave a Reply


5 + = 14

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.