Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Troppi vincoli, paese cilentano vuole uscire dal Parco

| 11 settembre 2014 | 7 Comments

naturaUn paese cilentano vuole uscire dal Parco, i cittadini: «Troppi vincoli, non viviamo bene»

I cittadini di San Mauro Cilento vogliono uscire dal Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano.
I residenti chiedono al primo cittadino una raccolta firme.
Con un manifesto, apparso nei giorni scorsi tra le strade del paese, la popolazione vuole che venga indetto un referendum per decidere se restare o meno all’interno dell’ente.
Sul manifesto si legge il nome del sindaco di San Mauro, a lui è indirizzata la missiva e le intenzioni dei cittadini che scrivono: «Sono troppi i vincoli, secondo i promotori del referendum, che ostacolano e gravano sulle attività quotidiane dei cittadini».

http://www.giornaledelcilento.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: ,

Category: Campania, Curiosità

Comments (7)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Giacomo scrive:

    Quanti bei ricordi di S.Mauro Cilento paesino rustico oltre ogni dire ! Salivamo dal bivio di Mezzatorre per andare su in montagna, non prima di essere stati al bar della piazzetta a fare colazione ed al ritorno a fare spesa di tutto quello che si trovava di buono, compreso beccacce e tordi in posti meravigliosi di montagna per questi selvatici. A volte ci si fermava a mangiare per poi risalire in montagna. Adesso non si può più ci sta il parco per proteggere gli animali selvatici di passo più che altro. Quanti bei ricordi…. Che mi fanno scendere la pillola ogni volta che mi viene in mente. Spero possiate farcela a uscirne perchè ci verrei anche con le stampelle se il buon Dio mi aiuta. Non vi scoraggiate, bisogna incominciare a fare e poi si vedrà. In bocca a quel lupo che anni fa stavo per prendere a calci in culo se non se ne andava via dal mio cane. :wink: Salutiamo

  2. Luigi da Sorrento scrive:

    Giacomo consoliamoci…su quelle zone potremmo fare belle passeggiate ancora rendendo un utile servizio monitorando le beccacce…se non e’ carne…perlomeno beviamo il brodo… :roll: :roll:

  3. Giacomo scrive:

    Luigi ti ringrazio molto della notizia del corso di monitoraggio, ma è una cosa che non voglio fare. Ma non perchè ritengo che non sia una cosa valida, il fatto è che credo non possa darmi soddisfazione. Non credo che io possa vedere la maliarda regina senza poterla prendere e oltretutto pensare poi che qualche altro di la dell’Adriatico la possa fare sua. Forse è uno dei miei lati negativi del modo di vedere la caccia ma non ci posso fare niente sono fatto così ! Non sono un poeta della caccia alla beccaccia ma sarei pronto a smettere di cacciarla nel momento in cui sapessi che è in diminuzione ed ha bisogno di riprodursi per tornare in fase stabile come è adesso. Ma se devo andare solo a vederla facendo occhi pieni e mani vuote non fa per me. Apprezzo molto chi lo vuole fare perché serve molto per indagare sul passo, ma quello che mi chiedo è : servirà per farci mettere a pari con le altre nazioni che la cacciano fino a fine Febbraio ? Lo spero, ma da come si sta evolvendo la situazione caccia nel nostro paese ed in special modo nella provincia di Napoli e Salerno forse sarà meglio farla finita e chissà, cambiare questi bei ricordi di caccia con la pesca. Non ti conosco personalmente ma sono sicuro che interpreterai nel modo giusto queste righe. Di nuovo ti ringrazio. :wink: :-? Salutiamo

  4. luigi da sorrento scrive:

    Giacomo certezze non ce ne sono, c’e la speranza di una caccia sostenibile che possa continuare, magari fidando nelle nuove generazioni, che abbiamo coinvolto in questo corso, che sappiano combattere meglio di noi nella difesa della nostra bella passione. Saluti.

  5. luigi melfi scrive:

    Ciao Giacomo, come stai? sappi che condivido quanto hai detto. quante volte ho dormito e sono stato ospite della famiglia Giardullo di Celso Cilento, paesino prima di San Mauro.andavo a scuola con i figli di don Peppino Giardullo, tutti cacciatori. E’ un ricordo indelebile nella mia mente e mi sale un gran nodo in gola quando ripenso a quei momenti. Era il 1969. un abbraccio Giacomo e a presto.

  6. Giacomo scrive:

    Ciao Luigi, riguardo la salute me la cavo tranne qualche acciacco, quello che mi fa star male è il modo di come veniamo trattati noi cacciatori di Salerno-1, (adesso siamo divisi Sa1 e Sa2) siamo stati divisi nella stessa passione che noi Salernitani ci portiamo dentro da secoli e che da secoli ci univa per volere del Signore, non solo per la caccia ma anche negli affetti e nella benevolenza e per questo noi di Sa1 nei tempi duri di quella terra Cilentana siamo stati sempre pronti a dare una mano nel nostro possibile. Ci voleva la mano del diavolo che immancabilmente ci si è messa di traverso per separarci, anche se personalmente nutro sempre stima e rispetto per i Cilentani. Spero tanto che qualche inviato della Divina provvidenza (mi sembra di essere tornati ai tempi dei promessi sposi) ci possa unire di nuovo sia per la caccia che per il sociale. Salutiamo Gino ! :wink:

Leave a Reply


+ 2 = 11

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.