Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Toscana: i motivi per cui e’ nato la CCT

| 11 settembre 2014 | 7 Comments

CCTcari cacciatori,
giunti finalmente all’apertura della stagione la Confederazione dei Cacciatori Toscani vuol ricordare le ragioni della sua nascita e rivolgere a tutti Voi l’invito ad una serena riflessione.

La domanda che dobbiamo porci è se alla caccia, oggi e per il futuro, serve un mondo venatorio frammentato, con Associazioni divise che sprecano risorse umane ed economiche per farsi concorrenza, o se invece è giunto il momento di unire le forze per costituire un fronte comune, nella convinzione che i cacciatori, indipendentemente dall’organizzazione cui hanno finora aderito, hanno tutti le stesse esigenze, gli stessi problemi, le medesimeaspirazioni.

Federcaccia, Arcicaccia ed Anuu hanno scelto di unire le forze nella CCT, con l’obbiettivo di completa re al più presto il percorso dell’unità con la costituzione di una unica Associazione, in Toscana e in Italia: l’esperienza e la storia di ognuno unite al servizio dell’interesse generale della caccia.

Questo il senso e lo spirito della Confederazione,perché per noi la cosa più importante è difendere la caccia e la sua dignità sociale, garantire la certezza di regole e diritti, migliorare le norme , far diventare il cacciatore sempre più protagonista della gestione di fauna, ambiente, territorio: è soltanto così che si assicura il futuro della caccia, è a questo che dedichiamo tutto il nostro impegno, è per questo che Vi invitiamo a darci la Vostra collaborazione.

Altre associazioni hanno scelto strade diverse. Libera Caccia della Toscana ha rifiutato perfino di incontrarsi per un confronto , affermando che la difesa della propria identità ed autonomia era ben più importante di qualsiasi prospettiva unitaria, e adesso invade la privacy (violazione per la quale sono già in corso le opportune azioni legali) con decine di migliaia di lettere a casa dei cacciatori. Lettere che non contengono idee né proposte, che puntano solo a dividere i cacciatori con l’offerta una tantum di uno sconto di qualche euro sulla tessera. Hanno una grande opinione, evidentemente, dei cacciatori!!

Noi utilizziamo le risorse per le battaglie della caccia, per essere sempre presenti sulle questioni e nei momenti e nelle sedi dove si prendono decisioni, a volte avendo successo ed altre no, ma sempre a sostenere con forza e competenza le buone ragioni della caccia e dei cacciatori: questa è la nostra missione, non cercare di carpire soci ad altre associazioni.

Alcuni importanti risultati (fra essi il calendario venatorio fra i migliori d’Italia, la salvaguardia degli oltre 12.000 appostamenti fissi, il prelievo in deroga di storno e piccione, il contributo dato per respingere in Parlamento i tentativi di colpire la caccia con i richiami vivi e le catture), con la grade attenzione dimostrata dalle Istituzioni, ci rafforzano nella decisione di proseguire su questa strada, grazie anche all’incoraggiamento ricevuto da moltissimi di Voi nelle tante assemblee che si stanno svolgendo in tutta la regione.

Ma c’è davvero oggi un cacciatore che pensa che l’interesse della caccia si fa stando divisi? O che basta ripetere lo slogan libera caccia in libero territorio (come non è mai stato) per vincere le battaglie? O che non serve avere un’organizzazione presente sul territorio che dia assistenza e consenta di far valere le opinioni dei cacciatori? C’è davvero oggi chi pensa che il nemico sia il caccia tore con una tessera diversa e che l’unità dei cacciatori sia un’operazione del nemico per indebolire la caccia?

Noi siamo convinti che nessuno pensa queste cose, siamo convinti che ogni cacciatore aspiri ad un mondo venatorio unito, la sola via per accrescere forza, prestigio e peso della caccia.

Federcaccia, Arcicaccia ed Anuu della Toscana hanno costituito la Confederazione per dare risposta positiva a questa aspirazione: con noi, non altrove, il futuro della caccia.

Settembre 2014

 

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , , , ,

Category: ANUU, Arcicaccia, Federcaccia, Toscana

Comments (7)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Per la precisione scrive:

    LA CCT, non il CCT…La Confederazione Cacciatori Toscani

  2. cialluk scrive:

    Visti i risultati in provincia di Siena (atc 17-18 ed in particolare la 19),dove hanno sempre comandato e deciso,arci e fidc e a volte anche la anlc,pensare che queste associazioni possano essere il futuro della caccia è come aver messo la volpe nel pollaio.
    Un saluto ai veri cacciatori.

  3. fernando scrive:

    LA CONFEDERAZIONE CCT MI ASSOMIGLIA ALLA GRANDE COALIZIONE POLITICA ITALIANA, GUARDATE DA CHI è GUIDATA:DA BERLUSCONI, VERDINI, RENZI, IL CCT è COMPOSTO DA ARCICACCIA,FEDERCACCIA, CCT, GUARDATE QUEI POLITICI SONO QUELLI CHE PRIMA HANNO AFFONDATO L’ ITALIA POI DICONO DI RITIRARLA SU, NON A CASO LE ASSOCIAZIONI CHE COMPONGONO QUESTA CONFEDERAZIONE SONO LE STESSE CHE HANNO PRIMA CAUSATO I DANNI E ORA CI VORREBBERO INSEGNARE COME FARE, ABBIATE PAZIENZA, QUI’ QUALCOSA NON TORNA.

  4. giuseppe costa scrive:

    Cari amici, U.N.I.CA. è la soluzione vincente.
    Unione Nazionale Italiana Cacciatori .Il resto sono
    ……e !
    Nessun Dorma

  5. Ferdnando Ratti scrive:

    Con noi non altrove,il futuro della caccia!!!
    Con questo comunicato il trio Lescano cosa vuol dire??? Che quelle associazioni venatorie che non hanno aderito al loro patto, per caso sono degli emeriti c……?????
    Personamente io credo che chi non ha aderito al patto avrà avuto i suoi buoni motivi.

  6. MAURO Pres.Prov.le ANLC Siena scrive:

    Prima c’erano solo gli anticaccia, adesso bisogna guardarsi anche alle spalle.
    L’ANLC è pronta a tutto per tutelare i cacciatori e per difendere se stessa e la sua dignità.
    In queste lotte siamo sempre più forti, perché al nostro fianco ci sono tutti coloro che condividono i nostri programmi e la nostra sete di libertà e indipendenza.
    Non siamo e non saremo mai arroccati su posizioni di estremismo anarchico e la nostra battaglia è e sarà sempre condotta con le armi del dialogo e della democrazia.
    Abbiamo sempre difeso la caccia dall’arroganza dell’ispra e dal fanatismo dell’ambientalisti, fino ad arrivare in molti tribunali.
    Oggi le minacci tornano a manifestarsi anche all’interno del mondo venatorio e quindi siamo impegnati a difendere la libera caccia da chi vorrebbe farla “scomparire” insieme alla sia grande gloriosa tradizione e alla sua preziosa specificità.
    CONFRONTO SEMPRE FISIONE MAI………………

  7. osservatore scrive:

    CONCORDO:
    CONFRNTO SEMPRE FUSIONE MAI

Leave a Reply


+ 5 = 13

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.