Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Svi: Basta gettare fango sulla caccia

| 10 settembre 2014 | 8 Comments

Cacciatore tramontoBotta e risposta animalisti-cacciatori
«Basta gettare fango sulla caccia»

«Il presidente di Aidaa, Lorenzo Croce, usa termini sopra le note e parla di: una strage senza fine e di mattanza, riguardo all’attività venatoria e a chi la pratica,con l’obiettivo di porre discredito anche attraverso i media contro la nostra categoria».

Dopo le dichiarazioni, e soprattutto i numeri («598 mila animali vengono uccisi ogni anno in Italia» forniti dal presidente di Aidaa, l’associazione italiana difesa animali e ambiente, il dibattito s’infiamma. In campo scende la portavoce dello Svi (sindacato venatorio italiano) Barbara Mazzali.

«Ancora una volta ci chiediamo come sia possibile, ma sopratutto ci adopereremo per porre fine a questa macchina del fango che si alimenta ogni qualvolta si avvicina l’apertura della stagione venatoria.
A questo punto ci vedremo costretti ad affidare al nostro ufficio legale tutte le dichiarazioni lesive di un’intera categoria di cittadini onesti con la fedina penale pulita».

http://www.ecodibergamo.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , ,

Category: SVI

Comments (8)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. luigi melfi scrive:

    Potrebbe, ai più, sembrare cosa da poco, ma la nostra guerra deve ripartire obbligatoriamente da qui, in pratica da lontano.

  2. luigi melfi scrive:

    Non dobbiamo più dargli spazio, controbattere a suon di querele botta su botta.

  3. Francesco Cattani scrive:

    Gli animalisti ci buttano fango, tra noi ci buttiamo la me…..a!

  4. Giovanni59 scrive:

    …bene, così si fà…altro che “tavoli”… :twisted:

  5. dino scrive:

    Mentre le nostre riconosciute pensano ad acquistare immobili e a fare garette ed altro con i soldi dei cacciatori… il S.V.I. difende la dignità di una categoria di appassionati, troppe volte traditi, presi per i fondelli da chi ha fatto sempre buon viso e cattivo gioco. Weeee… il giocattolino si è rotto!!!

  6. Enzo Avallone scrive:

    Aspettiamo con ansia i commenti di chi in realtà dovrebbe difenderci ma preferisce non vedere ne sentire!!! -o- -o- -o-

  7. Francesco NACCA scrive:

    Infatti dove sono queste sono aa. Vv chi tace acconsente

Leave a Reply


4 + 3 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.