Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Caltanisetta: Falsi bollettini, revocate 44 licenze

| 10 settembre 2014 | 2 Comments

EuroCaltanisetta: Falsi bollettini, revocate 44 licenze nel Nisseno
Denunciate per truffa allo Stato e falso in atto pubblico.

Quarantaquattro licenze di porto di fucile da caccia sono state revocate dalla polizia a Niscemi (Caltanissetta) ad altrettante persone che erano state denunciate per truffa allo Stato e falso in atto pubblico perché avrebbero falsificato i bollettini postali di pagamento delle tasse di concessione governativa e dell’assicurazione obbligatoria.

I poliziotti hanno effettuato controlli incrociati sui bollettini di conto-corrente postale presentati in municipio per ottenere il rilascio del tesserino venatorio, che sono risultati palesemente falsi.

Gli inquirenti erano da tempo in stato di allerta “perché – dice il commissario Gabriele Presti – dopo avere scoperto a Niscemi centinaia di falsi contrassegni assicurativi sugli automezzi, eravamo certi che avremmo trovato documenti taroccati anche nelle pratiche riguardanti l’imminente apertura della stagione venatoria”.

http://www.nuovosud.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: ,

Category: Curiosità, Sicilia

Comments (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Ferdnando Ratti scrive:

    Falsificati i bollettini postali e quelli dell’assicurazione obbligatoria!!!.
    In questo comunicato per mè cè una nota stonata,
    perchè non penso proprio che 44 cacciatori che magari non si conoscono, abbiano siano stati tutti d’accordo nel falsificare le ricevute di versamento.
    Non è che dietro questo atto da imbecilli, ci sia una eminenza grigia che muove i fili all’insaputa dei cacciatori stessi???.
    Per IL BUON NOME DEI CACCIATORI ONESTI, se dietro questo atto cretino,cè qualche associazione venatoria, per favore “FATECI SAPERE NOME E COGNOME”.
    Un grazie di cuore ed un saluto a tutti i cacciatori.

Leave a Reply


8 + 5 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.