Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Umbria: niente caccia con l’arco

| 2 settembre 2014 | 5 Comments

CecchiniIn Umbria niente caccia con l’arco

“In Umbria la caccia di selezione agli ungulati può essere esercitata solo con le armi a canna rigata, secondo il regolamento del 1999. Il nuovo regolamento che prevede l’estensione all’arco non è ancora in vigore: l’iter non è stato completato e sull’atto ci siamo riservati ulteriori valutazioni in Giunta regionale”. Lo ha sottolineato l’assessore regionale alla Caccia, Fernanda Cecchini, nell’incontro che si è svolto stamani “in un clima cordiale e costruttivo” con i rappresentanti della “Lav – Lega Antivivisezione” Umbria. È stato il primo di una serie di incontri fissati con le associazioni animaliste, cui seguirà venerdì prossimo quello con l’associazione “Animalisti italiani”.

“La proposta di modifica al regolamento regionale per la gestione faunistico-venatoria dei cervidi e bovidi con cui si ampliano le modalità del prelievo selettivo – ha ribadito l’assessore – non è frutto né di insensibilità, tanto più che abbiamo predisposto un disegno di legge regionale che riconosce prioritari i diritti e la tutela degli animali, né di decisioni estemporanee.
È stata infatti elaborata all’interno del quadro normativo fissato dalle leggi nazionali ed è suffragata dalle linee guida sulla caccia di selezione dell’Ispra, l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, secondo il quale l’arco è un mezzo di caccia ‘estremamente efficace, etico e sicuro’, ‘privo di invasività ambientale’ e che offre ‘una sicurezza passiva totale’”.

“In sede di Giunta regionale – ha detto ancora – faremo ulteriori approfondimenti e valutazioni nel merito. Intanto resta in vigore il regolamento precedente che, voglio ribadirlo, riguarda il prelievo selettivo di alcune specie, con regole rigorose che obbligano, fra l’altro, il selettore a seguire appositi corsi di formazione”.

La Giunta regionale dell’Umbria, nella seduta odierna, ha intanto deliberato l’avvio delle procedure per l’aggiornamento del Piano faunistico-venatorio regionale.

http://orvietosi.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , , ,

Category: Umbria

Comments (5)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. CLAUDIO TORTOIOLI scrive:

    Assurdo questo passo indietro.
    Ancora una volta la parte meno evoluta, indifferente alle tante sofferenze umane, economiche e sociali, con una piazzata davanti al palazzo della regione trova un varco e forze anche alleanze tra i compagni del potere politico.
    Credibilità zero

  2. bepi scrive:

    Beh, che sia estremamente efficace e sicuro come strumento di caccia mi pare un pò esagerato.

  3. Giovanni59 scrive:

    …è bastato un groppuscolo di animalari che hanno fatto…..BUHHH!!! 8-O …produttori e maestranze di archi e balestre…ringraziano

  4. CLAUDIO TORTOIOLI scrive:

    Bravo Giovanni hai fatto centro.
    Le maestranze che tu dice pensavano forse,”” forse “”che la sinistra fosse dalla loro parte?
    No ancora una volta una minuscola minoranza di cretini infanga lavoro, commercio, e una pratica che si attua in molti paesi senza problemi di sorta.
    La protesta allora serve? le associazioni venatorie raccolgano il segnale e puntiamo subito con forza per una apertura unica al 1 settembre per il 2015.

  5. Ferdnando Ratti scrive:

    Un clima cordiale e costruttivo con gli anticaccia !!!.
    Amici cacciatori Umbri cambiate subito assessore, questa non tiene minimamente conto di quanto detto dall’ISPRA e quanto prevede la 157/92.
    Per mè questa è contro di voi.
    un saluto

Leave a Reply


9 + 2 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.