Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Livorno: Cinghiali e caprioli sbranati dai lupi

| 2 settembre 2014 | 3 Comments

Cinghiali e caprioli sbranati. «Sono stati i lupi»
Le foto choc scattate da alcuni cacciatori che accusano: «Qualcuno li ha immessi nel teritorio delle nostre coline livornesi»

Lupo-lunaLivorno. Una sorpresa amara ha dato il buongiorno ad un gruppo di cacciatori livornesi che si sono trovati davanti agli occhi una carcassa di cinghiale divorata. È accaduto qualche settimana fa. E per i cacciatori non ci sono dubbi: “È stato un lupo”.

La presenza di questi animali sulle nostre colline è un fatto abastanza noto. Ma che aggredissero e sbranassero i cinghiali è una novità che desta anche qualche preoccupazione.

A farsi portavoce della vicenda è Gino Saltarelli, dell’omonima armeria e decano fra i cacciatori livornesi, che fa il punto dela situazione. «Nelle nostre zone collinari – spiega – ci sono sempre stati tantissimi cinghiali e per questo la caccia a questo tipo di animale è molto praticata».
Le cose sono però cambiate, poiché se un tempo la cacciagione era abbondante, oggi lo è molto di meno. «Prima si arrivava a cacciare 15 cinghiali in un’unica battuta -continua Saltarelli- ora invece è una miseria, si arriva a 1 o 2 cinghiali perché sono diventati quasi introvabili».

Il mistero della sparizione di queste bestie, secondo il cacciatore, è presto svelato. Gli uomini raccontano di aver trovato resti di cinghiale nelle colline labroniche come Castellaccio, Valle Benedetta e Corbolone che l’indomani sparivano stranamente. In coro i cacciatori urlano “Al lupo”.

I lupi ci sono e fanno danni come lo testimonia Franco Leonardi, ex guardia della tenuta di Vallelunga di proprietà del Braccitorsi. Quest’ultimo avrebbe introdotto un gruppo di mufloni che col tempo si sono riprodotti formando dei branchi. Uno dei mufloni è stato trovato dal guardiacaccia divorato, lasciando al suo posto la carcassa ridotta ad ossi rosicati e scarni.

L’ex guardia della tenuta racconta il ritrovamento. «Una mattina ho trovato un muflone a terra completamente sbranato e divorato ».

http://iltirreno.it

 

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , ,

Category: Cinghiale, Lupo, Toscana

Comments (3)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. bepi scrive:

    Saranno contenti adesso gli agricoltori che i cinghiali vanno sparendo e non gli provocano più danni, anche la regione che non dovrà pagare risarcimenti, il bello verrà fra un po quando i lupi si moltiplicheranno ed gli ungulati finiranno cosa mangeranno………queste povere bestiole, ah si ci sono sempre le pecore!!!!!!!!!!!

  2. grillo parlante scrive:

    Quando immetti specie non autoctone per risolvere un problema che non sei in grado di affrontare, rischi solo di creare un rimedio peggiore del male….
    ed alla fine sarai costretto a chiamare il cacciatore di cappuccetto rosso….che accettera’ di buon grado di far caccia di “selezione” al lupo.
    Sembra una barzelletta, ma i lupi a Livorno ci sono davvero, almeno una decina, e non manca molto che qualche famigliola in gita fuori porta possa avere un incontro ravvicinato al quale non puo’ essere preparata, con esiti, a quel punto, tutti da verificare….

  3. Ferdnando Ratti scrive:

    Amici cacciatori Livornesi non cè da meravigliarsi se un Cinghiale è stato predato dai Lupi.
    Nel sistema preda/predatore,il binomio lupo-cervo/cinghiale è una cosa normale in natura.

Leave a Reply


9 + = 15

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.