Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Inizia la stagione, il decalogo della Forestale

| 30 agosto 2014 | 3 Comments

Inizia la stagione della caccia, il decalogo della Forestale
Nel primo semestre del 2014 i reati accertati cono stati 303, con 193 persone denunciate e 2 arrestate.

cacciatore tramontoInizia la stagione della caccia: “Attenzione alle nuove norme su munizionamento e importazione di fauna”, è l’invito del Corpo forestale dello Stato a prestare la massima attenzione per non incorrere in sanzioni e contribuire alla gestione del patrimonio faunistico nel rispetto delle normative vigenti. Proprio per questo la forestale ha predisposto un decalogo per un buon comportamento del cacciatore.

Infatti, la normativa sulla caccia, spiega una nota della forestale, è stata modificata per quanto riguarda i munizionamenti e le importazioni di specie selvatiche dall’estero. Il martedì e il venerdì non si può esercitare l’attività venatoria, mentre per i restanti cinque giorni della settimana si dovrà sceglierne al massimo tre. Sono poi soltanto due i colpi che può contenere il serbatoio dei fucili a canna liscia e rigata, mentre la carabina per la caccia al cinghiale, ne potrà contenere fino a cinque.

Tra le regole indicate e suggerite dal Corpo forestale dello Stato: non cacciare, per un periodo non inferiore a 10 anni, sulle superfici boschive percorse da incendi; le informazioni relative a tali aree sono reperibili presso i catasti comunali. Controllare meticolosamente lo stato delle armi, del munizionamento e dell’equipaggiamento personale e rispettare sempre le disposizioni sull’uso e/o sul trasporto dei mezzi di caccia.

Verificare la regolarità dei documenti necessari per l’esercizio venatorio (porto d’armi, licenza di caccia, assicurazione, tesserino venatorio regionale, etc). Provvedere al pagamento delle tasse governative e regionali nonché a tutti gli adempimenti richiesti dagli ambiti territoriali di caccia (Atc) e dai comprensori alpini (Ca), previsti dalle rispettive normative regionali. Accertarsi correttamente di quali siano i confini di eventuali Parchi, o altre aree protette, all’interno dei quali è assolutamente vietata la caccia, e se siano presenti ulteriori zone di protezione “a cuscinetto” sul perimetro.

Inoltre, prosegue la forestale, è necessario documentarsi correttamente su quali siano i limiti dei propri ambiti territoriali di caccia e prestare la massima attenzione alle aree denominate Zone a Protezione Speciale (Zps), all’interno delle quali l’attività venatoria è disciplinata in modo particolare, così come specificato nei vari calendari venatori provinciali, e alle zone umide, dove si ha l’obbligo di utilizzare munizioni con pallini di acciaio.

Conoscere bene le disposizioni del calendario venatorio provinciale ed eventualmente dei regolamenti relativi alla raccolta di funghi o di altri prodotti delle zone boscate ed essere sempre certi delle specie selvatiche per le quali è consentito il prelievo venatorio; la selvaggina che non si riconosca, o che non si veda distintamente, non deve essere abbattuta. Rispettare rigorosamente le distanze di sicurezza previste dalla legge per edifici, qualunque via di comunicazione, mezzi agricoli al lavoro nonché appostamenti di caccia fissi o temporanei; anche in caso di un minimo dubbio evitare ogni esplosione potenzialmente pericolosa.

Rispettare sempre l’ambiente circostante ed evitare di abbandonare rifiuti di ogni genere, ma soprattutto i bossoli delle cartucce, ormai tutti di materiale plastico. Ricordarsi di detenere, trasportare e gestire i cani in maniera rispettosa delle norme e delle loro esigenze comportamentali e rispettare le colture agricole in atto.

Nell’ambito dell’applicazione delle norme per la protezione della fauna selvatica e a protezione del prelievo venatorio, il Corpo forestale dello Stato ha portato nel corso del 2013 ad accertare 732 reati, concentrati soprattutto in Calabria, Lombardia e Campania. Le persone denunciate sono state 478. Gli arresti sono stati 2, le perquisizioni effettuate 89. Sono stati accertati, inoltre, oltre 1.631 illeciti amministrativi per un importo totale delle sanzioni notificate pari a circa 258.635,12 euro. Nel 1° semestre del 2014 invece i reati accertati cono stati 303, con 193 persone denunciate e 2 arrestate.

http://www.resegoneonline.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: ,

Category: Generale, Lombardia

Comments (3)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Steve Chiarini scrive:

    Se non erro due cartucce nel serbatoio ed una in canna. Perché non specificarlo!!! :?:
    I Rolling Stones hanno prodotto,con i loro spettatori, più monnezza a Roma di quanta ne potrebbe produrre intere generazioni di cacciatori che, oltretutto, si guardano bene anche di lasciare a terra la carta che avvolge il panino. E ditemi che non è vero!! :evil: :evil:

  2. ross scrive:

    devi essere geometra, ragioniere,dottore,topografo,
    scienziato,filosofo e tuttologo…poi forse potrai andare a caccia!

  3. Ferdnando Ratti scrive:

    Secondo il mio modesto parere,dare informazioni e delucidazioni ai cacciatori, in merito a:Leggi,
    Regolamenti e quant’altro che riguardi la caccia; sbaglio è compito primario delle associazioni venatorie???.
    Al posto di fare campagne pubblicitarie per il tesseremento sui siti internet,come stanno facendo in questi giorni alcune associazioni venatorie delle sette sorelle!!!.
    Facciano quanto la 157/92 all’art 34 comma 2 lettera “A” prescrive?.
    Non aspettare che tali norme(che oramai come cacciatori penso dovremmo conoscere bene tutti);ci vengano indicate con un comunicato stampa dal C.F.S.

Leave a Reply


7 + 4 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.