Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

storno e preapertura, le regole in Toscana

| 27 agosto 2014 | 5 Comments

stornoCaccia allo storno e preapertura, le regole in Toscana

Fucili in spalla e colazione in carniera, in Toscana sta per riprendere la caccia. Per lo storno il giorno di preapertura è fissato per il primo settembre. Poi la nuova stagione si svilupperà tra il 21 settembre e il 14 dicembre, per tre giorni settimanali esclusi quelli di silenzio venatorio. Si potrà sparare dai vigneti, dagli uliveti e dai frutteti di Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Castelfiorentino, Cerreto Guidi, Certaldo, Empoli, Figline Valdarno, Fucecchio, Incisa Valdarno, Lastra a Signa, Reggello, Rignano sull’Arno, San Casciano Val di Pesa, Vicchio e Vinci in provincia di Firenze. La caccia sarà riservata esclusivamente ai cacciatori residenti in Toscana.

La preapertura della caccia da appostamento è fissata sempre per il primo settembre, dalle 6 alle ore 19, per la tortora, il colombaccio, il merlo, la gazza, la ghiandaia e la cornacchia grigia. Nei giorni di apertura anticipata della caccia il prelievo giornaliero del colombaccio non può superare i cinque capi e del merlo da appostamento temporaneo non può superare i quattro capi.

Ma elenchiamo qui nel dettaglio le specie, provincia per provincia in cui sarà consentita l’attività venatoria da appostamento con orario dalle 6 alle 19:

Arezzo: tortora (Streptophelia turtur), colombaccio, merlo, gazza, ghiandaia e cornacchia grigia.
Firenze: tortora (Streptophelia turtur), colombaccio, merlo, gazza, ghiandaia e cornacchia grigia.
Grosseto: tortora (Streptophelia turtur), gazza, ghiandaia e cornacchia grigia.
Livorno: tortora (Streptophelia turtur), colombaccio, merlo, gazza, ghiandaia e cornacchia grigia solo sul territorio a caccia programmata dell’ATC LI 9, ed esclusivamente da appostamento fisso nei laghi artificiali e nelle superfici allagate artificialmente: alzavola, germano reale e marzaiola.
Lucca: tortora (Streptophelia turtur), colombaccio, merlo, gazza, ghiandaia e cornacchia grigia ed esclusivamente da appostamento fisso nei laghi artificiali e nelle superfici allagate artificialmente, alzavola, germano reale e marzaiola.
Massa-Carrara: tortora (Streptophelia turtur), colombaccio, merlo, gazza, ghiandaia e cornacchia grigia.
Pisa: tortora (Streptophelia turtur), colombaccio, merlo, gazza, ghiandaia e cornacchia grigia ed esclusivamente da appostamento fisso nei laghi artificiali e nelle superfici allagate artificialmente, alzavola e germano reale.
Pistoia: tortora (Streptophelia turtur), colombaccio, merlo, gazza, ghiandaia e cornacchia grigia ed esclusivamente da appostamento fisso nei laghi artificiali e nelle superfici allagate artificialmente, alzavola, germano reale e marzaiola.
Prato: tortora (Streptophelia turtur), colombaccio, merlo, gazza, ghiandaia, cornacchia grigia
Siena: tortora (Streptophelia turtur), colombaccio, merlo, gazza, ghiandaia e cornacchia grigia su tutto il territorio provinciale con l’esclusione delle aree boscate, costituite da almeno un ettaro di superficie, di larghezza non inferiore a metri 50, non interrotte da coltivazioni o corsi d’acqua.

http://firenze.repubblica.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , , ,

Category: Toscana

Comments (5)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Ezio scrive:

    In Piemonte il colombaccio da ottobre in avanti, in toscana in preapertura. :roll:

    • fiore scrive:

      Ezio, dove caccio io…. Grosseto: tortora (Streptophelia turtur), gazza, ghiandaia e cornacchia grigia.

    • Marcello Lentini scrive:

      Caro Ezio, da qualche giorno mi si rovella un pensiero è desidero un tuo parere, se Calderoli sospetta una macumba( oww )ai suoi danni secondo te a noi piemontesi cosa ci devono aver fatto per avere un CV così (quasi)osceno???? :mrgreen:

  2. Ezio scrive:

    Caro Marcello, ne ho sempre avuto il sospetto ma ormai ho raggiunto la certezza che la “mala caccia” piemontese è dovuta non tanto agli attacchi degli animalisti e degli anticaccia ma alle masturbazioni mentali di cui molti cacciatori e loro rappresentanti non riescono a liberarsi.

    Molto peggio della macumba, credimi!

    Fiore, chettedevodì, allora anche nella avanzata Toscana ci sono figli e figliastri.

    Non ho mai creduto nel detto “mal comune mezzo gaudio” ma tant’è…

    • fiore scrive:

      la provincia di grosseto quasi mai fa la preapertura ai colombacci, se li serbano per ottobre quando arriva quelli di passo così se ne ferma di più, in maremma molti fanno sollo quella caccia
      e posso anche capirli…

Leave a Reply


3 + = 9

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.