Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

nuove “modalita’” di ammissione all’ATC RM1

| 20 agosto 2014 | 1 Comment

A “ciel sereno” arrivano nuove “modalità” di ammissione all’ATC RM1.

ArcicacciaRiteniamo doveroso pubblicizzare l’allegata delibera dell’ATC RM1. Iniziando a parlarne “tra di loro” da gennaio i componenti il Consiglio Direttivo dell’Ambito RM1 hanno deliberato all’unanimità di istituire un tesserino di abbattimento e di prelievo venatorio (!!!) Arriva così un nuovo documento nel già nutrito “necessaire” per la caccia che oggi burocratizza ulteriormente la vita ai cacciatori “residenti” nell’ATC RM1, anche di quelli che vengono da altre regioni. Anche quei cacciatori che accolgono meritoriamente nei loro ATC i cacciatori romani che, non trovano particolare gratificazione per l’apertura in casa avranno altre complicazioni. Quanti ci ospitano e (con meno burocrazia) in “reciprocità” si “beccano…” un altro “tesserino” da ritirare a Roma.
Che male c’è? Tanto i costi della benzina, del viaggio non sono a carico delle associazioni che hanno deliberato il 2° tesserino. Ed a “subire” saranno quei cacciatori che hanno sempre regolarmente pagato le quote di iscrizione all’ATC. Perché la cosa più certa di questa operazione sembra il tentativo di evitare che ci siano “furbi” che non versano la quota di ammissione all’ATC.
I controlli in realtà dovrebbero essere competenza della “vigilanza” e dello stesso ATC, non un ulteriore aggravio al cacciatore. In molte altre province e regioni per perseguire gli “evasori” (e non altri), si controllano i tabulati, gli importi versati e, se ti trovano disonesti l’anno dopo questi restano a casa. La storia insegna che altri ATC anche del Lazio abbiano rinunciato ai tesserini di abbattimento in quanto inutili.
La cosa più simpatica è il tentativo di “imbellettare” di “scienza” il tesserino “predatorio”. Tutti sanno che nel Lazio i cacciatori hanno la possibilità di utilizzare “20 giornate alla migratoria”. Quale statistica è possibile monitorando queste specie se non tutti hanno il tesserino “speciale”?
Forse ci diranno che torneranno buoni i dati del tesserino regionale? Oppure varrà la statistica dei quattro polli a testa…!! Per i fagiani da “censire” forse era meglio indicare le località dove avevano “buttato” gli stessi così oltre ad esserne a conoscenza quanti li avevano “accompagnati”, tutti i cacciatori in cambio di un tesserino avrebbero potuto trovare l’ambita preda.
La nostra gratitudine va ai tantissimi ATC, la maggioranza, che non si prestano alla scienza a “occhio” romano centrica.
Queste cose accadono purtroppo dove la “Regione” in materia è “morta” ed i “portaborse” vivacchiano abbaiando alla luna per far meglio interessi di parte.
Per questi signori se la Regione “resuscitasse” e inviasse i suoi tesserini già precompilati previo pagamento all’ATC, come avviene nelle realtà più civili sarebbe la fine. Purtroppo, anche questa volta le complicazioni le pagano i soliti noti ….. Per ora….
L’ARCI Caccia in attesa che si faccia chiarezza per evitare ulteriori difficoltà ai propri soci e a tutti i cacciatori romani cercherà di dare il massimo dell’assistenza perché si possa entrare in possesso del famigerato “tesserino”anche presso le proprie sedi.

Ufficio Stampa

Roma, 20 agosto 2014

Allegati:

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , ,

Category: Arcicaccia, Lazio

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. alessandro pani scrive:

    Divertente anche il riquadro “Annotazione specie protette”….Ma quali deve annotare? le centinaia di gabbiani reali che si vedono dappertutto bisogna scriverle su tale prezioso documento? E ho solo a disposizione dieci righe per le centinaia di individui di specie protette che si vedono in migrazione sui monti della tolfa ad ottobre?Alla fine della stagione venatoria porterò un libro di migliaia di pagine per la gioia di costoro.
    Poi me ne andrò sul litorale con al seguito uno scribacchino annotatore e segnerò tutto quello che passa sul mare.Grazie Atc Roma 1 quest’anno invece del fucile mi porto un camion di risme di carta che vi recapiterò entro il 28 febbraio(e non oltre altrimenti mi multate)
    P.S Se tra una annotazione e l’altra riuscissi ad abbattere un acquatico dove lo devo segnare?Vi siete dimenticati che esistono i germani,i beccaccini le pavoncelle non avete previsto gli spazi per segnare tali specie…Mi date il telefono del vostro consulente sui censimenti faunistici,vorrei domandargli dove si è laureato

Leave a Reply


+ 7 = 10

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.