Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Messner: «È giusto limitare gli orsi»

| 19 agosto 2014 | 0 Comments

Messner: «È giusto limitare gli orsi»
L’alpinista: «Abbiamo raggiunto il numero massimo, adesso si deve decidere come vogliamo gestire questa nuova fase»

MessnerTRENTO. Reinhold Messner conosce bene gli orsi. «Si può dire che li abbia studiati, soprattutto in Tibet, per la questione dello yeti» (l’alpinista è stato precursore della teoria che la creatura leggendaria fosse una sottospecie ibrida di orso).

Messner si è preso a cuore la vicenda di Daniza , cui domenica ha dedicato la sua rubrica sulla «Gazzetta dello sport» con il titolo «In Trentino vanno a caccia dell’orsa colpevole di essere una buona madre».

Daniza, che il giorno di Ferragosto ha aggredito Daniele Maturi nei boschi di Pinzolo , dovrà essere catturata. Decisione condivisa da Messner, ma avversata dal Wwf Italia, tutto il mondo ambientalista e da migliaia di persone che partecipano alla campagna sul web. Sul polo opposto c’è l’ira di chi spinge per la linea dura. Esponenti del Patt di Trento si dichiarano favorevoli ad abbattimenti mirati degli orsi in eccesso. Raggiunto ieri al telefono, Messner ribadisce che «un’orsa può diventare molto pericolosa per difendere i suoi cuccioli. Ma vale lo stesso per una mucca…».

Messner ricorda la donna uccisa in Austria da una mucca, diventata aggressiva per difendere il vitellino da un cane. «Questo significa che le mucche sono pericolose? Il tema non va affrontato così», conclude Messner.

Come lo affronterebbe?

«In Trentino l’habitat è diventato troppo stretto per gli orsi. Questo problema ricade anche su di noi in Alto Adige, dove sono transitati alcuni esemplari. L’orso ha bisogno di molto spazio e non ne abbiamo più. I nostri boschi sono assai frequentati, ci sono case e strade. Va deciso come tenere stabile il numero e gestire gli esemplari in eccedenza. Ma serve spazio, tanto spazio, e in Italia non vedo un luogo adatto. Forse in Polonia e in Russia».

In Provincia a Trento e Bolzano la discussione è orientata su questo punto. Superati i 50 esemplari, come contenere il numero?

«Infatti, il tema è esattamente questo. Sono certo che verrà trovata la soluzione migliore».

Condivide la decisione di catturare Daniza dopo l’aggressione?

«Sì, è l’unica soluzione. Dovrebbe essere collocata in un bel posto. Prima di questo episodio non aveva fatto nulla e, ribadisco, si è mossa per difendere i piccoli».

Daniza verrà trasferita in un centro faunistico sopra Trento.

«Mah… Gli orsi hanno bisogno di tanto, tanto spazio».

Alla luce di questi problemi, ritiene sbagliato il progetto Life Ursus, che ha reintrodotto l’orso in Trentino?

«No. È una bella idea, che fino ad ora non ha procurato problemi. Si tratta anche di un progetto generoso. In fondo si tratta di costruire una convivenza, anzi di ricostruirla. Nella mia Val di Funes gli orsi vivevano fino a 120 anni fa. Gli uomini avevano rispetto degli orsi, e anche paura naturalmente. Un progetto non può essere statico, ma evolve e si adatta alla situazioni. I trentini si sono presi la responsabilità di introdurre gli orsi nel loro territorio: hanno fatto bene e contano su persone esperte. Di fronte ai problemi, si deve intervenire. Si prendano il tempo per la scelta giusta».

Ama gli orsi?

«Li trovo bellissimi. Li ho visti in Tibet e sul Karakorum. Li ho studiati e me ne sono stato ben lontano. Possono essere molto pericolosi per l’uomo».

di Francesca Gonzato

http://trentinocorrierealpi.gelocal.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags:

Category: Trentino Alto Adige

Leave a Reply


2 + 6 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.