Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Federcaccia di Macerata , campagna antibracconaggio

| 8 agosto 2014 | 4 Comments

FedercacciaCAMPAGNA ANTIBRACCONAGGIO

In occasione dell’ imminente apertura della stagione venatoria la sezione provinciale Federcaccia di Macerata ha avviato una campagna antibracconaggio al fine di non confondere la figura del bracconiere con quella del cacciatore in quanto il primo come espressamente riportato nell’ apposita locandina cattura ed abbatte la fauna selvatica patrimonio indisponibile dello stato al di fuori di ogni regola e legge mentre il cacciatore esercita l’ attività venatoria nel pieno rispetto della normativa vigente e collabora alla gestione del territorio ed alla salvaguardia dell’ ambiente naturale .
Il messaggio è rivolto a tutti in particolare ai mezzi di informazione che spesso confondono le due figure; un appello a tutti i cacciatori che vogliono praticare l’ attività venatoria rispettosa delle norme e per questo vogliono essere rispettati.
Denunciamo senza mezzi termini ogni forma di bracconaggio , non è più possibile tanto per fare un esempio che ci siano dei soggetti che impudentemente posizionano ed utilizzano dei fonofil per richiamare quaglie ed allodole compiendo un prelievo senza limiti a dispetto del cacciatore onesto che esce in campagna in compagnia del proprio amato cane utilizzando il tradizionale ” quagliere ” e per le allodole il ” fischietto ” . Dobbiamo tutti insieme eliminare questo fenomeno per far si di continuare ad esercitare un’ attività venatoria sostenibile .
Per non parlare poi dei bracconieri che ancora fanno la posta alla beccaccia e abbattono fauna protetta anche con mezzi vietati lacci – reti perfino nelle aree protette . E’ ora di dire basta una volta per tutte , tutto il mondo venatorio unito deve contrastare ogni atto di bracconaggio consapevole che l’ attività venatoria esercitata nel rispetto della normativa vigente è un tassello indispensabile per la tutela del territorio e della fauna selvatica .
In questo contesto invitiamo tutti i cittadini a segnalare qualsiasi forma di bracconaggio contattando il coordinamento provinciale delle guardie venatorie della Federcaccia tel : 339 59 81 898 e la Polizia Provinciale tel: 800 21 66 59

Il presidente regionale Federcaccia Marche

Nazzareno Galassi

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , ,

Category: Federcaccia, Marche

Comments (4)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. peppol@ scrive:

    al giorno d oggi e piu facile che denuncino un bracconiere che un omicidio

  2. *Antonio scrive:

    Se tanti zelanti dirigenti venatori, invece di fare tante chiacchiere “spandendo” numeri telefonici a destra e a manca, avessero negli anni passati trovato “l’arguzia” di spiegare a chi ci vuole distruggere cosa fosse la caccia e chi fossero i cacciatori, probabilmente oggi ci ritroveremmo con tantissimi “nemici” in meno.
    Invece di combattere il bracconaggio, forse avreste fatto meglio a chiedervi se la storica incapacità ed inconcludenza di tanti “dirigenti”, non sia stata capace di “produrre” altro che… bracconieri.
    C’è poco da fare,i mali di cui soffre oggi la caccia sono da addebitare esclusivamente a chi tra di noi, da sempre, è convinto di saperne più di chi gli siede accanto!
    *Cacciatore a vita

  3. Giacomo scrive:

    E’ ora di dire basta una volta per tutte , tutto il mondo venatorio unito deve contrastare ogni atto di bracconaggio
    ——————————————————
    Ma se uno non rispetta il 30% delle aree vietate alla caccia e lo supera, che cosa è !! :twisted:

  4. Ferdinando Ratti scrive:

    Ma nelle Marche le guardie volontarie della FIDC,il servizio di vigilanza per il controllo del territorio; lo svolgono solo su chiamata!!!.
    Parliamo tanto di unità venatoria???;non è il caso di organizzare dei servizi di vigilanza in collaborazione con le guardie volontarie delle altre associazioni???.
    Cominciamo da quì!!!:visto che la gestione del territorio e la salvaguardia della fauna è di interesse comune.

Leave a Reply


2 + = 5

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.