Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Vicenza, l’orso M4 colpisce ancora

| 31 luglio 2014 | 4 Comments

Vicenza, l’orso M4 colpisce ancora: trovata vacca morta a Gallio

GALLIO VICENZA) – L’orso M4 continua ad uccidere per puro diletto. nella notte tra il 27 e il 28 luglio, una vacca è stata trovata morta a Malga Meletta di Mezzo, località del comune di Gallio in provincia di Vicenza. L’orso, a quanto pare, uccide non per fame: le vacche trovate morte, come hanno confermato anche i veterinari, non riportano infatti nessun brandello di carne mancante.

Tutto è iniziato quasi tre mesi fa: l’orso ha iniziato a scorazzare nel comprensorio montano dei Sette Comuni sulle Alpi vicentine. L’ultimo assalto è avvenuto in un punto in cui aveva già colpito qualche settimana fa. Ad essere uccisa è stata un vacca della “Maino”, azienda agricola che aveva portato gli animali in quota per il periodo estivo. A scoprire il bovino morto sono stati i proprietari che non trovavano un capo e si erano messi alla sua ricerca.

A lanciare l’allarme è il presidente provinciale di Coldiretti Vicenza Martino Cerantola:

“Nella notte [tra il 27 e il 28 luglio] a Malga Meletta di Mezzo, in Comune di Gallio, ha ucciso una vacca per puro diletto, senza neppure divorarne un brandello. Ci troviamo di fronte ad una belva che non si fermerà certo da sola e che non uccide per l’oggettiva esigenza di cacciare animali e sfamarsi, bensì per il piacere di far soffrire. E lo testimoniano innumerevoli precedenti episodi, dalla vacca uccisa mentre aveva in grembo un vitellino che sarebbe nato a giorni a quella a cui sono state strappate le mammelle”.

“Si fa un gran parlare di benessere animale e poi si rimane a guardare le atrocità che questo orso compie, lasciando che gli imprenditori contino i danni e piangano gli animali barbaramente uccisi. Guardando le foto dell’animale ucciso nella notte tra domenica 27 e lunedì 28 luglio, infatti, non si può non provare sentimenti di rabbia e di pietà”.

“La stagione estiva è già flagellata da un clima certamente avverso per il turismo e se a questo aggiungiamo le vittime dell’orso M4 il quadro diventa decisamente nero”.

http://www.blitzquotidiano.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , ,

Category: Curiosità, Veneto

Comments (4)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Giacomo scrive:

    M4, 2… La vendetta ! Aièèèh !! :mrgreen: Salutiaaamo

  2. Nico scrive:

    Ovviamente siamo in itaglia e prima che qualcuno pensi di prendere provvedimenti seri(come a Trento) ci deve sappare il morto! Complimenti ‘difensori dei bambi’… (y)

  3. Bepi scrive:

    Orso goloso !!!!!!!!!
    ho notato che si mangia solo i filetti,
    conosce bene le parti buone ehh…..

  4. Ferdnando Ratti scrive:

    Cosa aspettano ad abbatterlo???.
    Aspettano forse che qualche agricoltore o allevatore si faccia giustizia da solo!!!; oppure per intervenire questi aspettiano che ci sia il morto???.
    Per Tedeschi, Austriaci e Svizzeri, a quest’ora M 4 era già un bel tappeto.

Leave a Reply


+ 7 = 12

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.