Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Assemblea straordinaria di Federcaccia Toscana

| 22 luglio 2014 | 0 Comments

Dall’assemblea straordinaria di Federcaccia Toscana programmi e proposte per la caccia e l’unità del mondo venatorio
Traguardi positivi ma anche limiti da superare nell’opera di governo locale e nazionale. Unità del mondo venatorio in primo piano.

FIDC TOSCANAAssemblea straordinaria dal carattere fortemente programmatico: questo il tratto distintivo dell’iniziativa svoltasi sabato 19 luglio presso la Cooperativa Agricola di Legnaia.
Una articolata relazione del Presidente Moreno Periccioli, recentemente confermato all’unanimità alla direzione di Federcaccia Toscana, ha ripercorso gli eventi salienti degli ultimi anni esponendo le valutazioni dell’Associazione sugli interventi normativi, sull’azione di governo della Regione, sugli altri passaggi che hanno segnato questa fase anche a livello nazionale, passando poi alla proposizione degli obbiettivi e dei programmi, per chiudere sulle questioni organizzative con particolare attenzione ai processi unitari avviati in Toscana.
A supporto della relazione, un accurato excursus presentato dal Segretario Paolo Cerdini ha fotografato e documentato i singoli passaggi.
Un contributo importante ai lavori è venuto dalla presenza e dall’intervento del Presidente nazionale di Federcaccia Gian Luca Dall’Olio e dagli interventi di saluto da parte dei Presidenti regionali di Arcicaccia ed Anuu, coprotagonisti con Federcaccia della Confederazione dei Cacciatori Toscani.
Giudizio sospeso al momento sull’operato della Regione: sul piatto della bilancia le tante cose positive fatte – la conferma del calendario venatorio, uno dei migliori in Italia sottratto al livore degli anticaccia, i provvedimenti sul prelievo in deroga, le pronte risposte all’emergenza appostamenti dopo la sentenza della Corte Costituzionale sul Veneto – ma anche nodi irrisolti.
Tra le ombre in primo piano la mancata applicazione di parti determinanti della legge regionale 2/2010, una normativa d’avanguardia che detta regole innovative per la pianificazione, la programmazione, la gestione e il controllo della fauna, ungulati inclusi, che è stata largamente ed inspiegabilmente disapplicata, con pesanti effetti negativi prima di tutto per le produzioni agricole; una situazione aggravata e non certo sanata dalla recente delibera sulle “aree problematiche”.
Segno meno anche per il regolamento attuativo della legge regionale sul benessere animale, che indica misure arbitrarie e più che raddoppiate rispetto alle direttive comunitarie per i box e recinti di detenzione dei cani e l’inaccettabile esclusione dei cacciatori dal tavolo che affronta la questione “lupo”. Punti sui quali l’Associazione chiede alla Regione una rapida e decisa inversione di rotta.
Ampio spazio infine alle prospettive di riordino del governo del settore faunistico venatorio in presenza delle riforme costituzionali e del superamento delle province, con la rivendicazione di un ruolo centrale dei cacciatori nel contesto dei principi di sussidiarietà ed un forte richiamo al processo unitario avviato in Toscana con la costituzione della Confederazione, processo irreversibile da spingere ed accelerare anche sul piano nazionale.
Grande interesse e attenzione infine alla presentazione del progetto “Bentornato Ibis” su cui ha relazionato la naturalista Nicoletta Perco, progetto cui partecipa la FIdC nazionale e che da oggi avrà fra i partner anche la Confederazione Cacciatori Toscani con l’adozione di un Ibis, già battezzato “Granduca”.

Firenze, 22 luglio 2014
Federcaccia Toscana

Tags: , , , ,

Category: Federcaccia, Toscana

Leave a Reply


6 + = 11

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.