Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Lazio: Nuovo calendario venatorio 2014 2015

| 21 luglio 2014 | 0 Comments

Caccia, Regione Lazio: Nuovo calendario venatorio dal 21 settembre 2014 al 31 gennaio 2015

Cacciatore tramonto“La stagione venatoria nel Lazio si aprirà il prossimo 21 settembre e si concluderà il 31 gennaio 2015. A stabilirlo è il nuovo calendario venatorio 2014/2015 pubblicato dalla Regione Lazio, in conformità con le disposizioni normative comunitarie e nazionali, che apre ad alcune novità in favore della salvaguardia dell’orso bruno marsicano e una più efficace responsabilizzazione nella gestione del patrimonio faunistico e ambientale del territorio.
Particolare attenzione è stata data ai ripopolamenti della fauna di interesse venatorio, in particolare a tutela delle specie autoctone, come la coturnice, la quaglia, la lepre italica e la starna. Per quest’ultima è prevista una verifica da parte della Regione delle quantità e delle aree di prelievo”.
Così in una nota della Regione Lazio. ”Il Calendario venatorio del Lazio 2014/2015 conferma di fatto la regolamentazione della stagione passata, a seguito delle valutazioni concordate dalle strutture dell’Assessorato all’Agricoltura, Caccia e Pesca insieme a quelle dell’Assessorato all’Ambiente.
Nel dettaglio è consentita la caccia alla quaglia e alla tortora dal 21 settembre al 30 ottobre; quella al coniglio selvatico, fagiano e merlo dal 21 settembre al 31 dicembre (nelle aziende faunistico-venatorie il fagiano è cacciabile fino al 31 gennaio); alzavola, beccaccino, canapiglia, codone, fischione, folaga, frullino, gallinella d’acqua, germano reale, marzaiola, mestolone, moriglione pavoncella, porciglione e volpe saranno cacciabili dal 21 settembre al 31 gennaio; lepre europea dal 21 settembre all’8 dicembre, allodola dal 1 ottobre al 31 dicembre, beccaccia dal 1 ottobre al 19 gennaio; cesena, colombaccio, cornacchia grigia, gazza, ghiandaia, tordo bottaccio, tordo sassello dal 1 ottobre al 31 gennaio; starna dal 1 ottobre 30 novembre. Il cinghiale invece dal 1 novembre al 31 gennaio con un carniere che quest’anno è di due capi anziché uno”.

“Per quanto riguarda l’addestramento e allenamento dei cani è consentito senza possibilità di sparo dal 31 agosto al 18 settembre, mentre nelle zone di protezione speciale dal 1 settembre”, prosegue la nota della regione Lazio. ”Nel dare le linee per la nuova stagione venatoria, l’obiettivo che ha guidato il lavoro di concertazione della Regione Lazio è stato quello di arrivare a un’adeguata sintesi dei pareri e delle richieste espressi dai rappresentanti del Comitato tecnico faunistico venatorio regionale, composto dalle associazioni venatorie e le associazioni ambientaliste, le organizzazioni professionali agricole e i rappresentanti delle province.
E’ stato considerato il parere dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA). Inoltre, al fine di una corretta gestione del patrimonio faunistico, la Regione Lazio ha in corso di definizione le misure per la regolamentazione dell’esercizio venatorio (in particolare quello riguardante il cinghiale) in piena compatibilità con il piano di interventi per la gestione e la conservazione dell’Orso marsicano, specie che nell’Appennino centrale conta circa 40 esemplari ed è a forte rischio di estinzione. Tale impegno viene adottato in applicazione del PATOM, Piano d’Azione nazionale per la Tutela dell’Orso Bruno Marsicano, già in vigore in tutto il sistema delle aree regionali protette, che costituisce il principale Protocollo d’Intesa sottoscritto dal ministero dell’Ambiente, insieme alle Regioni Lazio, Abruzzo, Molise e altre regioni, gli Enti territoriali competenti, le Province, le associazioni ambientaliste e le associazioni venatorie (quest’ultime hanno firmato quest’anno per la prima volta)”.

http://www.ilvelino.it

Tags: , , , , ,

Category: Lazio

Leave a Reply


6 + 2 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.