Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Toscana: CCT, apprezzamento per il caledario

| 10 luglio 2014 | 2 Comments

LA REGIONE TOSCANA APPROVA IL CALENDARIO VENATORIO 2014 – 2015

CCTVoto unanime per l’approvazione del calendario venatorio 2014 – 2015. Come preannunciato dall’assessore Salvadori nella presentazione del giugno scorso, la delibera ripercorre sostanzialmente le linee dello scorso anno, con alcune novità positive, quali l’aumento del carniere annuale di allodola portato da 50 a 100 capi e la ricomprensione nella delibera dei tempi di caccia al cinghiale e agli altri ungulati.

La Confederazione dei Cacciatori Toscani, cui aderiscono Federcaccia, Arcicaccia e Anuu toscane, ha manifestato il proprio apprezzamento per l’esito: “Si tratta di un passaggio importante – sostiene la CCT – che evita vuoti normativi, produce una vasta mole di dati scientifici a sostegno delle scelte operate e assicura un clima di certezza per l’avvio della stagione venatoria: un risultato per cui la Confederazione si è fortemente mobilitata e che costituisce una buona premessa per sottrarre la materia alle forzature di parte del mondo ambientalista.
Forzature peraltro destinate a scontrarsi che le ragioni del diritto, come accadde con il ricorso al TAR dello scorso anno”.

 

Di seguito gli aspetti salienti della delibera e in allegato il provvedimento nella sua versione integrale.

• Dal 21 settembre al 31 dicembre 2014 la caccia è consentita alle specie: coniglio selvatico, merlo, quaglia, tortora (Streptopelia turtur) e fagiano. Nelle Aziende faunistico venatorie, nelle aziende agrituristico-venatorie e in specifici distretti individuati all’interno degli ATC, le Province possono autorizzare il prelievo del fagiano nel mese di gennaio 2014 in presenza di specifici piani di prelievo.
• Dal 21 settembre al 30 novembre 2014 la caccia è consentita alle specie: starna e pernice rossa. Le Province possono determinare limitazioni relative ad aree e periodi di caccia. Tali limitazioni non si applicano nelle aziende faunistico venatorie nelle quali la Provincia abbia approvato specifici piani di prelievo.
• Dal 1 ottobre al 31 dicembre 2014 la caccia è consentita alla specie allodola;
• Dal 21 settembre all’8 dicembre 2014 è consentita la caccia alla specie lepre comune;
• Dal 21 settembre al 30 ottobre 2014 è consentita la caccia alla specie combattente;
• Dal 1 ottobre 2014 al 19 gennaio 2015 la caccia è consentita alla specie beccaccia;
• Dal 1 ottobre 2014 al 31 gennaio 2015 la caccia è consentita alle seguenti specie: cesena e tordo sassello;
• Dal 1 novembre 2014 al 31 gennaio 2015 la caccia è consentita alla specie moretta;
• Dal 21 settembre 2014 al 31 gennaio 2015 la caccia è consentita alle seguenti specie: tordo bottaccio, alzavola, beccaccino, canapiglia, codone, colombaccio, cornacchia grigia, fischione, folaga, frullino, gallinella d’acqua, gazza, germano reale, ghiandaia, marzaiola, mestolone, moriglione, pavoncella, porciglione e volpe.

2) di autorizzare la caccia al cinghiale nei seguenti periodi:

Provincia di Arezzo
dal 1 ottobre 2014 al 31 dicembre 2014
(l’attività di caccia al cinghiale in battuta è consentita nei soli giorni di mercoledì, sabato e domenica).

Provincia di Firenze
dal 1 ottobre 2014 al 31 dicembre 2014 nel territorio non vocato alla specie cinghiale,
dal 15 ottobre 2014 al 14 gennaio 2015 nel territorio vocato alla specie cinghiale,
dal 1 novembre 2014 al 31 gennaio 2015 nelle Aziende Faunistico venatorie.
(nel territorio a caccia programmata la caccia al cinghiale è consentita nei soli giorni di mercoledì, sabato, domenica e nei giorni festivi, purchè non ricadenti nelle giornate di silenzio venatorio).

Provincia di Grosseto
dal 1 novembre 2014 al 31 gennaio 2015

Provincia di Livorno
dal 1 novembre 2014 al 31 gennaio 2015

Provincia di Lucca
dal 1 ottobre 2014 al 30 ottobre 2014 e dal 1 dicembre 2014 al 31 gennaio 2015 nel territorio non vocato alla specie cinghiale,
dal 1 novembre 2014 al 31 gennaio 2015 nel territorio vocato alla specie cinghiale.

Provincia di Massa Carrara
dal 1 ottobre 2014 al 31 dicembre 2014

Provincia di Pisa
dal 1 novembre 2014 al 31 gennaio 2015

Provincia di Pistoia
dal 1 novembre 2014 al 31 gennaio 2015

Provincia di Prato
dal 11 ottobre 2014 al 11 gennaio 2015 nel territorio vocato alla specie cinghiale,
dal 1 ottobre 2014 al 31 dicembre 2014 nel territorio non vocato alla specie cinghiale.

Provincia di Siena
dal 1 novembre 2014 al 31 gennaio 2015 nel territorio vocato alla specie cinghiale,
dal 1 ottobre 2014 al 30 novembre 2014 e dal 1 gennaio 2015 al 31 gennaio 2015 nel territorio non vocato alla specie cinghiale.
Le province definiscono le eventuali zonizzazioni del prelievo ed eventuali disposizioni di dettaglio
per l’organizzazione del prelievo a livello locale.

3) nell’ambito dei piani di abbattimento degli ungulati in selezione di cui all’ articolo 7, comma 6, della l.r. 20/2002, il prelievo dei capi assegnati è consentito per cinque giorni alla settimana, escluso il martedì e il venerdì, nei periodi diversi dal periodo 21 settembre 2014 – 31 gennaio 2015.

4) di fissare i seguenti limiti di carniere stagionali prudenziali, per le specie:
- allodola, 100 capi per cacciatore;
- codone, quaglia, tortora e pavoncella 25, capi per specie e per cacciatore;
- beccaccia e moretta, 20 capi per specie e per cacciatore;
- combattente e pernice rossa, 10 capi per specie e per cacciatore;
- starna, 5 capi per cacciatore.
5) di vietare l’utilizzo di munizionamento a pallini di piombo all’interno di tutte le zone umide del territorio della Regione Toscana, quali laghi naturali e artificiali, stagni, paludi, acquitrini permanenti, lanche e lagune d’acqua dolce, salata e salmastra.

Firenze, 10 luglio 2014

Confederazione Cacciatori Toscani
(Federcaccia – Arcicaccia – ANUU)

Allegato: Calendario Venatorio 2014 2015

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , , , , ,

Category: ANUU, Arcicaccia, Federcaccia, Toscana

Comments (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. calibro28 scrive:

    Carissimo CCT e la preapertura?????

  2. Vasco scrive:

    21 settembre: …..colombaccio?….!!!!!!!

Leave a Reply


8 + = 9

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.