Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Editoriale: Hit, un’opportunità per la beccaccia

| 8 luglio 2014 | 0 Comments

La notizia dell’annullamento dell’edizione 2014 di Exa ha lasciato tutti con un po’ di amaro in bocca. Dopo 33 anni, è saltato un appuntamento fisso per i cacciatori di tutta Italia. Un brutto segno per la caccia? La fine di un’epoca? Altri successi, come ad esempio quello dell’Hunting Show di Vicenza, di Exporiva a Riva del Garda, di Caccia Village a Bastia Umbra e del Game Fair, hanno in parte quietato gli animi e tranquillizzato sul fatto che il mondo venatorio è ancora in salute, nutrito quotidianamente dalla passione dei cacciatori nostrani.
Ma oggi possiamo proprio tirare un bel respiro di sollievo: Fiera di Vicenza e Anpam (Associazione Nazionale Produttori Armi e Munizioni Sportive e Civili, aderente a Confindustria) si sono alleate e hanno presentato Hit (Hunting Individual protection e Target sports), la nuova manifestazione dedicata alla caccia, alle armi sportive, alle attività outdoor e al law enforcement che si svolgerà dal 6 al 9 febbraio 2015 presso il quartiere fieristico vicentino.
Un salone che, tra gli altri, ospiterà i top brand del settore armi e munizioni, e che, grazie all’expertise dei due organizzatori, punta a diventare l’appuntamento più importante in Italia e in Europa per uno dei comparti produttivi strategici del made in Italy.
L’evento è stato presentato lo scorso 10 giugno durante un incontro riservato alla stampa alla presenza di Matteo Marzotto, presidente di Fiera di Vicenza, e Nicola Perrotti, presidente di Anpam. La nuova infrastruttura ipertecnologica di 80mila metri quadrati di Fiera di Vicenza sarà messa a disposizione per ospitare le più importanti aziende italiane di armi e munizionamenti, del tiro, della caccia e law enforcement, oltre ad aziende produttrici di ottiche e accessori, e rappresentative del settore outdoor e della cinofilia.
E sembrano proprio esserci i presupposti perché Hit diventi già al suo esordio l’appuntamento più importante in Europa nel settore di riferimento, che derivano dalle elevate competenze di Fiera di Vicenza nell’organizzazione di eventi fieristici e dall’autorevole ruolo associativo e di rappresentanza di Anpam nel comparto armi e munizioni.
Nel settore delle attività outdoor riferite a caccia, tiro sportivo e pesca sportiva, Fiera di Vicenza, come è noto, organizza dal 2007 le manifestazioni Hunting Show e Pescare Show, passate in otto edizioni da 14mila a 32mila visitatori e da 100 a oltre 300 espositori; in collaborazione con il CNCN (Comitato Nazionale Caccia e Natura) inoltre, dal 2012 organizza il Game Fair Italia, che nell’edizione appena conclusasi è arrivato a 35mila presenze e a 170 espositori, e che da quest’anno bissa il 6 e 7 settembre, con la nuova edizione organizzata in Puglia, a Baia di Calenella di Vico del Gargano.
Già quest’anno la beccaccia e la sua caccia hanno avuto un’attenzione particolare nel corso della “tre giorni” vicentina. Nel corso dell’edizione 2014 dell’Hunting Show si è svolto il convegno “La ricerca scientifica applicata alla beccaccia”, curato dall’Associazione Amici di Scolopax e organizzato dall’assessorato alla Caccia della Regione Veneto, con la partecipazione, tra gli altri, del professor Mario Spagnesi, che ha presentato e coordinato gli interventi previsti, di Ibon Telletxea del CCB (Club Ccacciatori beccacciai spagnolo), di Nicola Tormen dell’Università di Padova e del dottor Michele Sorrenti dell’Ufficio Avifauna Migratoria FIdC. Ma non solo. I rappresentanti dell’Associazione Beccacciai Vicentini, dell’Associazione Beccacciai Trentini, dell’Associazione Beccacciai Treviso e dell’Associazione Beccacciai Veronesi, insieme al presidente di Beccacciai d’Italia Paolo Pennacchini, hanno presenziato in fiera con uno stand e si sono messi a disposizione di tutti i beccacciai interessati per un costruttivo scambio di opinioni, fornendo anche tutte le informazioni sul progetto “Ali d’Italia” e sui dati preziosi che i cacciatori, attraverso la loro partecipazione all’iniziativa, mettono a disposizione della comunità scientifica per approfondire le conoscenze sulla Scolopax rusticola.
Ora che l’Hunting Show allarga i suoi confini con l’intento di abbracciare l’Europa, quale opportunità migliore di Hit può esserci per i club specializzati, gli istituti scientifici, le istituzioni e le amministrazioni per parlare di una specie migratrice per la quale, ovviamente, i confini nazionali non esistono, per discutere in un contesto internazionale delle problematiche della gestione della specie, della sua conservazione e della sua caccia? Un evento internazionale come si annuncia la prima edizione dell’Hunting Individual protection e Target sports (Hit) non potrebbe quindi essere l’occasione per dare appuntamento a tutti i beccacciai e offrire loro diversi momenti di formazione, confronto e informazione di più ampio respiro? Siamo certi che i cacciatori apprezzerebbero una chance così importante per arricchire le proprie conoscenze e che risponderebbero numerosi, come hanno sempre fatto quando sono state loro proposte iniziative valide e interessanti.
Speriamo allora che sia chi li rappresenta, sia chi è impegnato a organizzare un evento di rilevanza internazionale per il settore venatorio sappia garantire a tutti i cacciatori beccacciai un programma innovativo e al passo con i tempi. Carpe diem!

Viviana Bertocchi, Beccacce che Passione n° 4 luglio-agosto 2014

http://www.caffeditrice.com

Tags: ,

Category: Beccaccia, Libri/Riviste

Leave a Reply


1 + = 3

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.