Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Sardegna: CPA chiedera’ annullamento Calendario Venatorio

| 7 luglio 2014 | 4 Comments
Pisanu Marco Efisio

Marco Efisio Pisanu – Presidente regionale CPA

Ciao, credo che avrai già appreso dalla stampa e dalla TV le principali informazioni riguardo al calendario venatorio 2014/2015, che personalmente non oso neanche definirlo calendario venatorio. Lo reputo inaccettabile, privo di ogni logica, redatto disattendendo le normative attuali, con l’unico scopo di “punire” i cacciatori.

La nostra Associazione chiederà l’annullamento per illegittimità perché emanato da un CRF privo di potere deliberante poichè decaduto. A dimostrazione delle nostra affermazione vi è la comunicazione n° 1019/Gab del 22/05/2014, avente come oggetto “Rinnovo Comitato Regionale Faunistico”, inviata dall’Assessore all’Ambiente a tutti i soggetti interessati, compreso il C.P.A. Nella comunicazione l’Assessore chiedeva a codesta Associazione di trasmettere entro 20 giorni il nominativo di un rappresentante della propria Associazione per l’inserimento nel nuovo Comitato Regionale Faunistico.

L’Assessore dovrà spiegare nelle sedi opportune perché non ha nominato il nuovo CRF.

A seguito di questa ennesima presa in giro ho invitato tutte le Associazioni Venatorie presenti nell ’Isola ad unire le forze per cercare di contrastare lo strapotere politico anticaccia che regna negli Uffici dell’Assessorato all’Ambiente. L’invito è stato accolto e martedì 8 Luglio ci sarà un incontro tra le Associazioni Venatorie e l’Assoarmieri per decidere le forme di protesta da attuare, sicuramente scenderemo in piazza, e questa volta lo faremo da incazzati!

Per quanto riguarda il “calendario venatorio 2014/2015, ti riepilogo le principali voci:
2 giornate per la caccia alla tortora – 4 e 7 Settembre
3 mezze giornate per la caccia alla pernice – 28 Settembre, 5 e 12 Ottobre.
18 (diciotto) giornate di caccia al cinghiale
3 giornate a Febbraio per colombaccio, ghiandaia e cornacchia

Chiusura:
quaglia, merlo e coniglio il 28 Dicembre
tordo bottaccio 8 Gennaio
tordo sassello 18 Gennaio
agli anatidi al 31 Gennaio
beccaccia 8 Gennaio

A proposito della caccia al cinghiale (40 cinghiali giornalieri abbattibili per ogni compagnia…):
1, 2, 9, 16, 23, 30 novembre,
7, 8, 14, 21, 28 dicembre 2014
1, 4, 11, 18, 25 e 29 gennaio 2015

In merito a quest’ultima specie l’Assessore ha detto: “… confermo inoltre l’importante ruolo svolto dai cacciatori per la tutela ambientale e per il contributo nel contenimento e controllo di alcune specie particolarmente problematiche quali i cinghiali e le cornacchie”.

Personalmente non avrei accettato tutte queste giornate di caccia al cinghiale, in quanto ritengo che abbattendo più cinghiali facciamo un favore solo alla regione (e un danno alla nostra categoria), lo dimostra anche la dichiarazione dell’Assessore che ho riportato sopra. Spero che i cacciatori capiscano che tutte queste giornate concesse e soprattutto l’aumento del carniere da 5 a 40 non sia un regalo ai cacciatori.

Sono convinto che una volta che diminuirà la popolazione dei cinghiali avremo delle restrizioni anche per questo tipo di caccia. Ritengo inoltre che la questione cinghiale vada inserita nelle trattative per la concessione (legittima) delle giornate di caccia alle altre specie.

Il Presidente Regionale
Marco Efisio Pisanu

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , ,

Category: CPA, Sardegna

Comments (4)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Pietro Pirredda - Arzachena (Sardegna) scrive:

    Sarebbe il caso che quest’anno nessuno rinnovasse.
    Alla Regione di un sol botto mancherebbero i nostri soldi e crescerebbero a dismisura i cinghiali….
    Se trovassimo un’unità di intenti poi la Regione sarebbe costretta a venire da noi a chiederci cosa vogliamo.
    Ricatto? Si certo ma loro da tempo cosa fanno?
    Ci stanno mano mano chiudendo il mese di settembre alla nobile stanziale e il mese di gennaio alla migratoria.
    Siamo la Regione che “vanta” il calendario venatorio più restrittivo…Vogliamo continuare ad accontentarci?

    • Giovanni59 scrive:

      … in due righe hai detto tutto problemi e rimedi compresi, e bene hai fatto ad usare il “sarebbe il caso”, ciò dimostra una profonda conoscenza della ns categoria. saluti.

      • Pietro Pirredda - Arzachena (Sardegna) scrive:

        Grazie Giovanni59 ma la nostra categoria e piena di ignoranti (gente che non sa). Di queste persone se ne approfittano tutti, da chi ogni anno fa i calendari, dai politici e dalle AA.VV. (alcune)…
        Non dimentichiamoci che se siamo arrivati a questo punto la maggiorparte della colpa è da addebitare a noi per il lunghissimo letargo in cui siamo caduti dagli anni 80 ad oggi. Iniziarono a togliere il tiro al piccione, poi mano mano gli ambientalisti presero coscenza della loro forza anche se in sparuto numero e aiutati da fior fior di avvocati hanno col tempo raggiunto vittorie su vittorie….
        Noi che facevamo nel frattempo???
        Lasciavamo fare perchè tanto stavano solo togliendo una specie o qualche giorno alla caccia…
        Siamo arrivati a questo punto.
        In Sardegna ciò che ci divide maggiormente è la caccia al Dio cinghiale.
        Invece è proprio la caccia al cinghiale che ci sta portando alla restrizione dei calendari.
        I politici per anni ci hanno preso in giro, salvo poi che hanno perso le elezioni (ultime) si sono inventati un DDL con tanti strafalcioni che anche un bambino gli averebbe riso contro.
        Io e pochi altri da tempo cerchiamo di informarci ed informare la categoria su ciò che bisogna fare.
        In primis per il bene della Sardegna non si dovranno mai fare gli ATC;
        Poi bisogna indicare ai politici trasversalmente amici della caccia la via da percorrere per la modifica della Legge Regionale e la partenza dell’IStituto Regionale della Fauna Selvatica.
        Ti ricordi l’anno scorso 2013/2014 la giornata di caccia del 1 gennaio? L’Ha proposta un amico con cui collaboro e tutto il CRF l’Ha votata in quanto normativamente parlando, ineccepibile.
        Altre cose tipo la caccia ai tordi al 31/01 e cosi via sono state seguite dal sottoscritto, da questo amico con l’avallo di chi era deputato alla scelta.
        In fine riguardo alle AA.VV.:
        Bisogna dire ai cacciatori che quando si va in armeria per rinnovare la propria tessera associativa (Assicurazione)non va bene il :”basta che sia, tu quale hai”???? SBAGLIATISSIMO!!!! si deve guardare chi davvero lotta per il bene della caccia e dei cacciatori anzichè parlare di gare di skeet o cinofilia o chi si sta inventando nuovi corsi di caccia (vedi corsi di specialisti in caccia alla beccaccia) :?: o chi si taglia le 00 per far dispetto alla moglie, per racimolare nuovi soldi e dividerci sempre di più.
        Tutti dobbiamo pensare al bene della caccia, UNITI non solo nel periodo in cui si parla del Calendario venatorio!

      • Pietro Pirredda - Arzachena (Sardegna) scrive:

        Giovanni59 pensi che si potrebbe fare? pensi che tutti rinuncerebbero per un anno bel il bene futuro di tutti?
        Purtroppo penso di no….
        Chi ci propina questi calendari lo fa sapendo che tanto i cacciatori sardi si incazzano ma poi si accontentano….

Leave a Reply


5 + = 7

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.