Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Calibro 16: oggetto di culto

| 7 luglio 2014 | 0 Comments

CALIBRO 16: OGGETTO DI CULTO

Il culto si riserva ad un proprio credo. Forte, fortissimo!! E’ quanto riescono ad esprimere gli appassionati dal calibro 16 e il suo attivissimo Club. Sul terreno di caccia e in pedana come a Rio Salso in una prima mondiale!!

cal16Successo era preventivato e successo è stato, anzi qualcosa di più. Quello che si è celebrato il 29-06-2014 al TAV San Martino di Rio Salso (PU) è più di un successo. E’ una pagina storica, che un gruppo di agguerriti appassionati ha scritto nell’universo del tiro. Per la prima volta in anteprima mondiale, è andato in pedana per una manifestazione per una competizione tiravolistica ove la filosofia del Club si è espressa in toto. Ma veniamo agli attori. Il Club Calibro 16 sicuramente si, ma nello specifico la Delegazione della Regione Marche che capitanata da Claudio e Fabio Volpi ha sin dai giorni precedenti la gara e con grande spirito di abnegazione curato al meglio l’organizzazione. Poi gli sponsor tecnici. Effebi, i cui titolari Fabio e Sara, hanno presenziato l’intera giornata. Ma presenziato non è il termine adatto, dato che hanno assaporato sin dalla serata precedente la gara il piacere di una entusiasmante compagnia che si riunisce dietro ad un calibro, ma che è un sodalizio di amici. Effebi ha messo a disposizione i tre monocanna mod. Beta, rigorosamente in 16 con i quali si è svolta la gara ed un ulteriore monocanna quale premio per il vincitore. Nobel Sport, che grazie all’interessamento di Aleandro Frassinuti, ha creduto nell’evento, fornendo 1000 munizioni SMI Standard dalle eccellenti prestazioni. Il TAV San Martino che nella persona di Oliviero Pacassoni si è adoperato al meglio supportando il gruppo di entusiasti sedicisti in tutti gli aspetti tecnici e logistici e l’armeria Lazzarini & Falleri che si è occupata della gestione delle armi e munizioni ed ha concesso al Club attraverso il Memorial di ricordare per la prima volta la memoria di Ugo Lazzarini recentemente scomparso. Questi gli attori che hanno fornito il supporto tecnico unitamente a Cacciashop.it. Ma altri, meno famosi ma vincenti, per passione sono stati tutti coloro che, giunti da luoghi lontani siti (da Varese come da Brinidisi) spinti dalla passione coinvolgente del calibro 16, hanno ancor prima dell’inizio della manifestazione dato luogo ad una coinvolgente atmosfera.

25 piattelli a testa, con un monocanna, non cose da tutti. Ma perché un monocanna? Per due ragioni, il Club è andato in pedana per la prima volta ed ha voluto fare una cosa diversa dall’ordinario, riuscendoci in pieno. Ma la seconda ragione è rappresentativa di una delle più forti linee guida che persegue il Club; la socialità. Proprio per permettere agli appassionati di dotarsi di un’arma economica adesso ed in futuro per le repliche del Trofeo, si scelto un monocanna, arma dal costo limitato, stupendamente fregiato da Effebi con l’iscrizione “Club Calibro 16″, che ha consentito e consentirà in futuro di competere senza nessuna discriminazione economica.

club calibro 1625 piattelli di batteria, che hanno dato ragione a Donato Cisternino, Leonard Tamborrino e Alberto Lovisetto in grado, per i bersagli colpiti, di accedere da regolamento alla finale. La finale ha premiato l’abilità di Alberto Lovisetto che giunto nelle Marche per ricevere l’investitura quale Delegato del Club per la Regione Lombardia ha battuto tutti, vincendo il 1° premio che era un monocanna Beta Effebi, identico a quelli con i quali si è gareggiato. Ma storie egualmente belle e che danno il senso unico del piacere inarrivabile che il Club Calibro 16 riesce a suscitare, sono l’accanita battaglia per “vincere” la maglia nera combattuta tra alcuni tiratori che hanno trovato nel loro essere “meno provetti tiratori di altri”, un motivo per competere accanitamente e gioiosamente (e il sottoscritto per un soffio non l’ha vinta) sotto l’attento occhio delle telecamere di canalecaccia.tv.

726 piattelli sparati ed al dire di Fabio Beretta titolare di Effebi, monocanna testati come non mai, con temperature esasperate raggiunte per i tiri in sequenza, che hanno però dimostrato se mai ce ne fosse bisogno, che l’arma italiana è l’assoluta eccellenza dell’archibugeria mondiale.
Molti i curiosi presenti al TAV San Martino per altre manifestazioni che si sono avvicinati all’evento del Club Calibro 16 con molta curiosità ed anno chiesto ed ottenuto di partecipare all’evento.

Il futuro è anche dei sedicisti, questa è una certezza e già è allo studio per il prossimo anno un campionato Monoshot con selezioni regionali e finale nazionale. Analogo campionato è allo studio in pedana con le armi da caccia che il sedicista usa tutti i giorni e che si cimenteranno sui campi di tiro a volo di tutta italia.

E ci piace chiudere ricordando lo slogan che campeggiava sulle magliette dei presenti alla manifestazione “La passione ci anima“.

Riccardo Ceccarelli

Category: Armi e Munizioni, Gare di Tiro

Leave a Reply


6 + 1 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.