Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Spoleto: caccia alla volpe simulata

| 2 luglio 2014 | 1 Comment

CACCIA ALLA VOLPE SIMULATA A SPINA DI CAMPELLO

VolpeUna bella giornata di fine giugno e i monti che circondano Campello sul Clitunno fanno da scenario alla battuta di caccia alla volpe organizzata dalla segreteria regionale dell’ANLC e dalla pro loco della frazione di Spina, che si è tenuta domenica 29 giugno. Una caccia alla volpe simulata naturalmente, dove “la volpe” è un cavaliere con la classica giacca rossa a cui è attaccata la coda finta del fulvo animale che gli altri cavalieri debbono acchiappare e strappare per poter dire di avere abbattuto la volpe. Ma la volpe è molto abile e scaltra, e la coda viene spezzata e non strappata completamente.
Così il primo premio se lo aggiudica proprio il master Loriano Fiori, che nella vita fa l’elettrotecnico, ma ha una grandissima passione per i cavalli. Il secondo e il terzo premio ex aequo sono andati a Roberta Di Marco e Angelo Pontani. A consegnare i premi il Conte Ranieri di Campello, un nobile di nascita, che, come in ogni caccia alla volpe che si rispetti, non poteva mancare e il neo assessore spoletino ai lavori pubblici Angelo Loretoni. I 25 cavalieri partecipanti hanno ricevuto prodotti tipici del luogo offerti tra gli altri da uno dei primi oleifici sorti a Campello, l’Antico frantoio Carletti, dove viene effettuata ancora la spremitura a freddo.
E, dopo una buonissima colazione a base di pane e porchetta offerta dalle due associazioni organizzatrici, e la gara, il piacevole pranzo, cucinato dalle abili mani di donne e uomini della pro loco della Spina.

Una manifestazione importante questa della Caccia alla volpe, giunta ormai alla terza edizione. Che precede di poco, nel tempo, l’organizzazione della tradizionale Sagra del tartufo la cui 31ma edizione si terrà a Spina di Campello dal 1° al 10 agosto prossimi.

“Manifestazioni come queste – dice Lando Loretoni, presidente regionale dell’Associazione Nazionale Libera Caccia – riavvicinano le persone al territorio e alle tradizioni dei nostri antenati”. “Questo territorio – spiega il presidente Pro Loco Spina di Campello, Santino Fortunati – ha una storia agricola importante. Un tempo qui si svolgeva la transumanza, ma ormai in questo antico borgo risiedono stabilmente solo 40 persone e tante attività sono andate perdute”.

http://www.spoletonline.com

Tags: , ,

Category: Curiosità, Umbria

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Maurizio Franchi scrive:

    Buongiorno a tutti!
    Vorrei ringraziare il Presidente Regionale dell’Associazione Nazionale Libera Caccia, alla quale mi sento onorato di essere iscritto, Lando Loretoni per la Sua lungimiranza, per la modernità delle Sue idee, per l’avvedutezza delle Sue scelte e per il grande spirito di appartenenza che riesce ad infondere nella gente!
    Carissimo Lando, grazie per tutto ciò che fai per la caccia e i cacciatori!
    Grazie per come curi la comunicazione e la grande partecipazione di cui le tue iniziative sono destinatarie è la prova provata che la strada è quella giusta!
    Sempre in bocca al lupo!
    Maurizio

Leave a Reply


+ 3 = 4

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.