Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Sparvoli: il DL Renzi c’impone di essere compatti

| 1 luglio 2014 | 9 Comments

Paolo SparvoliMa quali reazioni ci sono state al nuovo D.L. appena pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale che pone nuovi paletti all’attività venatoria. ?

Sappiamo che i presidenti nazionali delle maggiori associazioni venatorie si stanno muovendo con decisione per impedire che tra 60 gg , il D.L. che limita l’utilizzo dei richiami per la caccia da appostamento e che riduce a 2 i colpi nel caricatore delle carabine a canna rigata, divenga legge a tutti gli effetti, con significative ripercussioni su quella che a fine agosto sarà l’imminente nuova stagione di caccia.
Quello che ci preoccupa è però l’assenteismo, il totale immobilismo di enti …. come C.N.C.N. o Face Italia, che dovrebbero intervenire direttamente facendo pressione sul Governo.
Da questi Enti, che pur essendo senza scopo di lucro hanno un costo, oltre che parlare d’incontri con il Gambero Rosso e Gran Galà della cinofilia (temi per altro rispettabilissimi) ci si aspetta quantomeno un intervento diretto e concreto perché in gioco c’è la tradizione, la cultura, la passione di tantissimi cacciatori. Del resto non è escluso che stiano già tramando dietro le quinte per trovare una soluzione ……

Un tema che ha toccato anche Paolo Sparvoli, presidente nazionale A.N.L.C. intervenuto sabato sera a Brescia in occasione dell’assemblea provinciale dell’associazione. Sparvoli si è detto preoccupato per la questione in atto che mette a repentaglio una grossa fetta della tradizione venatoria italiana sottolineando come la Libera Caccia sia intervenuta subito facendo pressione anche sulle altre associazioni affinnchè si possa intervenire compatti sul Governo.
Il presidente ha pure ricordato che la caccia con il suo indotto rappresenta lo 0,5 % del PIL nazionale e che anche il Governo Renzi ne dovrebbe tenere conto.
Staremo a vedere cosa accade, ma nel frattempo il conto alla rovescia è scattato e i sessanta giorni passano in fretta.

Caccia & Dintorni – la redazione

http://www.cacciaedintorni.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: ,

Category: ANLC, Generale

Comments (9)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. igor radere scrive:

    Ma arrivati a questo punto, essendo voi delle associazioni venatorie i nostri sindacati, non avete ancora pensato di indire uno SCIOPERO ad oltranza di tutti i vostri associati lasciando che la fauna selvatica produca più danni della tempesta? Cosa dovrà ancora succedere prima che decidiate di smetterla di abassare i pantaloni ed imbracciare l’ascia di guerra?

  2. valentino carbone scrive:

    qualcuno ancora non capisce o vuole capire che le aa.vv(associazioni venatorie, per chi non capisse……) si vendono la caccia per mantenersi le poltrone e privilegi……e per questo non denunciano la politica quando serve…

    Le AA.VV. hanno fallito !!!

    Vanno presi drastici provvedimenti !!

    Fratelli cacciatori… aprite gli occhi .. e ..
    chiudete i portafogli….

    Assicurazione privata sulla caccia !!

    NO tessera associativa-assicurativa alle AA.VV. !!!

    Se le “affamiamo” costringiamo i dirigenti delle AA.VV. a muoversi… a svegliarsi …a darsi da fare per riconquistare le tessere ( e i soldi ) persi…..

    • Bekea scrive:

      Valentino: anche facendo tutti l’assicurazione privata e non pagando le quote associative,queste AAVV riconosciute si introiteranno per effetto della 157 i nostri 5,16 € a testa che moltiplicato per 700.000 fanno 3.612.000 €, non sono spiccioli. Come vedi questa idea non porta svantaggi economici tali da far cmbiare atteggiamento a questa classe dirigente delle attuali AV.

  3. Baghy scrive:

    Proprio voi parlate di unità, vi fate i vostri comodi, escludete le altre aavv da ogni vostra iniziativa alludendo al fatto che voi siete riconosciuti, fate ricorso contro altre aavv per far levare loro il riconoscimento e adesso quando anche i vostri referenti politici vi girano le spalle chiedete collaborazione, ma quale unità pretendete? Ci avete insultati e derisi? Ma le istituzioni non dicevate che ascoltavano solo voi, bene adesso raccontatelo ai vostri associati cosa avete fatto per loro e soprattutto cosa avete portato a casa per il mondo venatorio. Baghy

  4. Diego scrive:

    Armieri…produttori di cartucce…produttori di mangimi…tutti come al solito ASSENTI INGIUSTIFICATI….per non parlare poi delle Associazioni Venatorie.
    Sperare che il D.L non venga convertito in legge è pura utopia…e lo sapete benissimo.

  5. trego scrive:

    concordo che è disarmante il silenzio delle maggiori associazioni venatorie
    SVEGLIATEVI ASSOCIAZIONI VENATORIE LA CACCIA HA BISOGNO DI VOI.

  6. Giovanni Roberto Bagnolesi scrive:

    Voglio andare contro corrente. Non sono per niente contrario a queste riduzioni (gabbie e colpi nel caricatore). Mi darete del pazzo o dell’incosciente. No problem, ma questo è il mio pensiero. UIo vado a caccia con il fischio a bocca e mi diverto ugualmente. Tutti sappiamobenissimo che nessuno rispetta le quote giornaliere imposte per la migratoria quindi ridurrei ancora di più.

  7. PISTOLA scrive:

    GRANDE SPARVOLI – GRANDE ANLC l’ASSOCIAZIONE VENATORIA CHE E’ L’UNICO SINDACATO DI NOI CACCIATORI

    • massimo marracci scrive:

      Rammento che la Libera Caccia sta anch’essa in FACE Italia sin dalla sua costituzione, circa 4 anni or sono… Quindi? Se l’ANLC è persuasa della validità di FACE Italia perchè non la sprona ad agire dall’interno, visto che è fra le associazioni costituenti? Non sarà che FACE Italia è poco interessante perchè non fa tessere e quindi è più appetitoso parlare in prima persona nelle proprie assemblee dalle quali magari qualche consenso in più arriva?

Leave a Reply


+ 4 = 7

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.