Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Deroghe e richiami, le associazioni lombarde scrivono a Maroni

| 26 giugno 2014 | 0 Comments

Associazioni venatorie lombarde scrivono a Maroni
Oggetto: Comunicazione urgente in merito a catture dei richiami vivi e caccia in deroga

capanno_cacciaPreg.mo Presidente Roberto Maroni, su Suo espresso invito le scriventi Associazioni Venatorie hanno prodotto tre dossier comprovanti la sostenibilità tecnica e giuridica in merito all’adozione di provvedimenti per “la caccia in deroga”, per la continuazione dell’attività di cattura dei “Roccoli” oltre il 2016 e per la modifica della “banca dati richiami vivi/nuovi anellini metallici”.

Come da Lei richiesto i documenti sono stati comunicati tramite i Consiglieri Rolfi e Sala.

Tuttavia, senza che il nostro lavoro abbia ricevuto riscontro alcuno, nella seduta di Giunta del 20 Giugno scorso è stata approvata una delibera inerente le catture che non elimina nessuna delle criticità da noi lamentate, ed anzi dimostra che il nostro dossier non sia stato tenuto in nessuna considerazione dall’Assessorato competente.

Nella stessa seduta di Giunta c’è poi stata la semplice presa d’atto, su comunicazione dell’Assessore Fava, dell’impossibilità di adottare una delibera sul prelievo in deroga del fringuello: una mera – e non condivisibile – presa d’atto di un parere ISPRA che tutti sappiamo essere infondato e distorsivo degli stessi principi imposti dall’Europa. Ciò sebbene la documentazione prodotta fornisse tutti gli elementi utili per motivare un eventuale scostamento dal parere ISPRA.

Con la presente siamo dunque a chiedere riscontro tecnico e giuridico alle considerazioni e alle proposte svolte nei dossier presentati, nonchè chiarimenti circa le iniziative che la Giunta intende certamente adottare affinchè ISPRA adempia ai compiti demandatigli per legge (calcolo delle piccole quantità) senza dare pareri non richiesti sul rispetto o meno della Direttiva Uccelli (ISPRA si dovrebbe limitare ad esprimersi sulla prelevabilità di piccole quantità attestando che una determinata specie non sia in pericolo e non valutare la legittimità formale degli atti amministrativi).

Attendiamo quanto sopra con assoluta urgenza e le chiediamo ufficialmente che nell’ultima Giunta utile del mese di Giugno, Lei possa dare corso ad un atto di vicinanza e risposta alle istanze di migliaia di onesti cittadini-cacciatori, facendo approvare una delibera che permetta la caccia in deroga al fringuello così come previsto dall’art. 9 comma 1 lettera c) della direttiva 147/2009 CE.

Certi di un suo celere riscontro, porgiamo i migliori saluti.
Brescia, lì 25.06.2014

Firmato dai Presidenti Provinciali:
ACL BG e BS
ANLC BG e BS
ANUU BG e BS
ARCI CACCIA BG e BS
CPA BG e BS
ENALCACCIA BG e BS
FIDC BG e BS
ITALCACCIA BG e BG

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , , ,

Category: AAVV, Deroghe, Lombardia

Leave a Reply


3 + 8 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.