Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Puglia: sulla caccia, quasi tutti d’accordo

| 25 giugno 2014 | 0 Comments

Caccia in Puglia quasi tutti d’accordo, via il 21 settembre

cacciatore fucileBARI – Vista la forte contrapposizione di sempre, fa notizia il documento (quasi) unitario con il quale ieri si è conclusa almeno una delle partite in materia di regolamentazione dell’attività venatoria in Puglia. Al tavolo convocato dall’assessore competente, Fabrizio Nardoni, si è creato un asse mai visto prima – almeno non con questa evidenza – tra le associazioni dei cacciatori (Anuu, Arci caccia, E.p.s., F.i.d.c., A.n.l.c., Enal caccia, Italcaccia) e quelle ambientaliste (Legambiente, Wwf, Animalisti italiani, Enpa, Italia Nostra, Lac, Lav). Unica a opporsi e a non conformarsi al «volere» dei partecipanti al tavolo, la Lipu, la Lega italiana per la protezione degli uccelli. Per il resto, su calendario e programma 2015, il punto d’intesa arriva quando si conviene di contenere a quattro il numero di date suppletive, da decidere «a piacere», rispetto alla stagione regolare dell’attività di caccia in Puglia che, quest’anno come lo scorso, si dipanerà, a partire dal 21 settembre 2014, fino al 31 gennaio 2015.
Per date suppletive si intendono quei «fuori programma» determinati dalle condizioni meteoclimatiche, che spesso condizionano, solitamente ritardandoli, i flussi migratori di alcune specie aviarie di passaggio nella nostra regione.

Il documento unitario potrebbe fungere da argine a ulteriori variazioni in corsa. Lo scorso anno, per non andare troppo lontani nel tempo, il documento partorito dal comitato tecnico venatorio fu modificato in maniera sostanziale quando passò all’esame della giunta regionale. Ma il dibattito, quando si parla di caccia, è comunque sempre aperto. Per dirne una stamattina, all’ordine del giorno del Consiglio regionale, ci sarebbero anche alcune modifiche alla legge pugliese sulla caccia. Ma le proposte di emendamento proposte, veicolate attraverso l’attività di alcuni consiglieri regionali, sono talmente tante e il tempo per poterle esaminare così breve, che non è difficile prevedere un rinvio della discussione ad altra data.
La mole di modifiche (sotto gli emendamenti si legge la firma dei consiglieri Michele Losappio di Sinistra ecologia e libertà, Nino Marmo di Forza Italia, Francesco Ladommada de La Puglia per Vendola) è tale che ieri, nel tavolo di confronto tra associazioni ambientaliste, associazioni venatorie e vertici dell’assessorato regionale, non è stato possibile neanche avviare l’esame.
Inoltre, la discussione era orfana del relatore della legge, il consigliere regionale Pd, Donato Pentassuglia, presidente della V commissione consiliare (Ecologia, Tutela del Territorio e delle Risorse Naturali, Difesa del suolo, Risorse Naturali, Urbanistica, Lavori Pubblici, Trasporti, Edilizia Residenziale), nel frattempo chiamato in giunta per sostituire l’assessore uscente alle Politiche della salute, Elena Gentile, eletta al Parlamento europeo.

Tra le questioni fonte di discussione in Puglia va segnalata anche, ad esempio, l’estensione della caccia al cinghiale, specie non autoctona, introdotta qualche anno fa per un ripopolamento che al momento ha assunto dimensioni di difficile tollerabilità per i danni provocati al territorio. Altra questione annessa alla tollerabilità e ai danni (in questo caso anche a carattere igienico sanitario) è determinata dalla proliferazione dei colombacci, specie che potrebbe essere anche in questo caso oggetto di estensione tra quelle cacciabili.

di Giuseppe Armenise

http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , ,

Category: Puglia

Leave a Reply


4 + 1 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.