Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Campani: Fidc commenta il calendario venagtorio

| 25 giugno 2014 | 6 Comments

APPROVATO IL CALENDARIO VENATORIO 2014/2015
Ufficializzazione dell’atto della Regione Campania, ridotti i tempi di prelievo per alcune specie, penalizzata la cinofilia.

FEDERCACCIALa Giunta Regionale della Campania, nella seduta del 23 giugno u.s., ha approvato il Calendario Venatorio Regionale che regolamenta l’esercizio della caccia in Campania per l’annata 2014/2015. Occorre dare atto dell’impegno, della determinazione, del lavoro dell’assessore Daniela Nugnes e della struttura regionale di riferimento che hanno consentito l’approvazione del calendario nel mese di giugno. Tuttavia, è d’uopo evidenziare alcuni aspetti tecnici del testo approvato.

Il documento ripercorre, nei tratti e nella stesura, quelli delle precedenti annate venatorie, reitera alcuni eccessi nelle limitazioni alla caccia, a nostro avviso ingiustificate, nelle aree SIC di Rete Natura 2000, presenta poche novità di rilievo e per alcune specie disattende dati e ricerche, nonché Regolamenti e Direttive Europee.

In particolare, occorre rilevare che alcuni elementi, come l’eliminazione della specie quaglia in periodo di pre-apertura, il posticipo al 1 ottobre delle specie frullino e beccaccino, la chiusura anticipata al 19 gennaio 2015 delle specie gallinella d’acqua e marzaiola, appaiono più frutto di accordi, pur necessari, tra le parti o tra alcune parti, piuttosto che fondati su un prelievo scientificamente compatibile ed in linea con le Direttive Comunitarie. La cinofilia, ovvero l’allenamento e l’addestramento dei cani da caccia, rimane al palo con la modifica apportata all’art. 24 della L.R. n. 12/2013; non vi è traccia del tentativo a che, almeno a partire dal primo di settembre, si consentisse, come suggerisce l’ISPRA, l’addestramento e l’allenamento dei cani da caccia, in preparazione del loro uso dalla terza domenica di settembre.

Federcaccia Campania, nella consolidata tradizione di condivisione con le altre associazioni venatorie e con il mondo istituzionale del lavoro di costruzione di condizioni migliori per i cacciatori campani, intende elaborare un progetto di gestione del territorio e di prelievo sostenibile scevro da pregiudizi, aperto al confronto, fondato sui dati delle ricerche scientifiche, sulle regole e direttive Comunitarie. L’auspicio è che quanto oggi deliberato, al di là e al di sopra delle note evidenziate, nonostante l’impegno profuso, non venga in qualche modo confutato con atti giudiziali monocratici di un TAR troppo spesso zelante e punitivo per il mondo dei cacciatori.

Federcaccia Campania
Ufficio Comunicazione Istituzionale
federcacciacampania@gmail.com

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , ,

Category: Campania, Federcaccia

Comments (6)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. domenico scrive:

    cara FIDC è come al solito pagano sempre gli stessi io vorrei sapere che differenza c’è tra cani da seguita e da ferma, io esercito la caccia solo col segugio, e non capisco il motivo per cui io debba far uscire i miei ausiliari circa 10 giorni dopo i cani da ferma, per non dire un mese, che nel frattempo quelle poche lepri che ci sono le avranno ammazzate, visto che controlli da parte degli organi preposti è zero. Devo pensare che qualche AA.VV. con cui ebbi a parlare l’anno scorso, davanti all’Ass. alle politiche agricole della regione (is. A/6),vantandosi dell’approvazione dello schifoso calendario dell’anno scorso non abbia rifatto lo stesso quest’anno visto che hanno cambiato solo le date da quello dell’anno precedente. Attendo una vostra risp. (up) (up) (up) (up)

  2. domenico scrive:

    dimenticavo una cosa importante che nel calendario venatorio dell’anno scorso vi era anche il ridimensionamento dei parchi regionali ma forse se ne sono dimenticati (dw) (dw) (dw) (dw) (dw) (dw) (dw) o fanno come questo (:-p) (:-p) (:-p) (:-p) (:-p) (:-p) (:-p) (:-p)Poveri cacciatori campani speriamo che prima o poi tutto finisca (f) (f) (f) (f) (f) (f) (f)

  3. luigi scrive:

    ” Federcaccia campana intende elaborare un progetto di gestione del territorio ” benissimo, vorrei conoscere da federcaccia nello specifico cosa si intende per ” gestione del territorio “. Io da parte mia posso solo ricordare a federcaccia campana che il territorio campano, quello vocato per il ricovero della selvaggina è tutto un parco, per cui a buon intenditori… poche parole.

  4. Giacomo scrive:

    …reitera alcuni eccessi nelle limitazioni alla caccia, a nostro avviso ingiustificate, nelle aree SIC di Rete Natura 2000, presenta poche novità di rilievo e per alcune specie disattende dati e ricerche, nonché Regolamenti e Direttive Europee.
    ——————————————————
    Mi piace questa osservazione, grande FIDC Campania !
    Gia in provincia di Salerno la caccia è quasi chiusa per mancanza di territorio e questi si permettono di fare le ZPS fuori dai parchi prendendo altro ed unico territorio rimasto per la beccaccia con una ZPS ad hoc proprio in questa provincia, per chi disinformato non lo sapesse la IT8050020, un taglio alla volta e si accorcia il vestito. Vediamo un po dove si vuole arrivare ! :lol: :lol: :lol: :wink: Salutiaaamo

  5. luigi da sorrento scrive:

    Ragazzi, come ho gia’ scritto, quest’ anno non ci saranno ricorsi…ci hanno censurato alla fonte.
    Una cosa buona c’e’….si sa che per fare l’apertura l’unico modo e’ di andare all’ estero o nelle zone della puglia a pagamento…..
    Siamo proprio bravi…!!!

  6. Giacomo scrive:

    Sono molti i cacciatori che quest’anno non rinnoveranno la licenza e forse questo è quello che si vuole, ne abbiamo dette di tutti i colori sulla gestione della caccia, dando anche delle idee evolutive su quello che ci serve per fare una caccia degna di questo nome ma come stano le cose ormai la misura è colma. La varie AFV a pagamento sono state fatte da chi aveva già previsto dove si andava a finire con la caccia, per cui chi ha la possibilità andrà a caccia e chi no si arrangerà, mica i guardiacaccia possono controllare l’intero territorio in una sola giornata ! C’è chi poi come il sottoscritto che, o con il fucile o senza non ha nessuna importanza per cui con i 500 Euro di risparmio di spesa caccia, una bella uscita domenicale nei miei posti di montagna a funghi va bene lo stesso, questo è quello che vogliamo e questo ci danno, se non si chiede non si ottiene amici cari la caccia in provincia di Salerno secondo il mio modesto avviso è finita. Mi resta solo il divertimento di continuare a scrivere sui siti di caccia. :wink: Salutiaaamo

Leave a Reply


1 + 6 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.