Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

ATC romani, va tutto bene madama la marchesa

| 23 giugno 2014 | 5 Comments

VA TUTTO BEN MADAMA LA MARCHESA: metafora dell’avvio degli ATC romani.
Il “Tutto va ben, madama la marchesa” trae le sue origini da una vecchia canzone francese che narra di un servitore che cerca di rassicurare una marchesa al telefono, mentre le comunica che il suo palazzo è andato a fuoco in seguito al suicidio del marito.

ArcicacciaVa tutto ben? No non direi proprio.Sto scrivendo,prendendo spunto da una canzone, degli ATC di Roma con innegabile dolore poiché l’Arci Caccia ne è stata indubbiamente fondatrice, motivatrice e per larga parte ideatrice. Non temo smentita, neanche da parte di tutti coloro che mi attaccheranno perché mi firmo con il nome dell’associazione che presiedo, tanto per essere originali.
L’Arci Caccia infatti ha lavorato per anni insieme alla provincia di Roma e l’allora assessore Lo Fazio per far partire questi due organismi vitali sia per la completa applicazione della 157 sia per la gestione, auspicabilmente oculata ed efficiente della gestione venatoria nel territorio. Auspicabilmente oculata ho scritto, ecco questo è il nodo cruciale.
A distanza di un anno dalla sua nascita sia l’ATC RM1 che l’ATC RM2 si dimostrano fortemente in affanno da un punto di vista operativo, ad onor del vero in modo particolare l’ATC RM2infatti sotto il profilo dell’operatività non risulta pervenuto. La governance dell’Ambito sembra più interessata ai titoli onorifici che all’efficienza interna, con uno stallo su tutti i fronti, scritto questo nel mese di luglio a due mesi dall’inizio della stagione venatoria la cosa assume un particolare significato in termini di aspettative
Mi permetto anche di segnalare che peraltro il concetto di trasparenza nella gestione dei soldi dei cittadini contribuenti dovrebbe far riflettere sulla necessità di dover essere sempre in una piramide di vetro, consentendo a tutti di poter vedere in tempo reale, delibere, bandi, nomine e financo i verbali degli organi di governo interno con i relativi allegati. Non credo infatti nel rispetto delle norme sulla trasparenza che un ambito territoriale di caccia abbia necessità e diritto a secretare qualcosa, neanche fosse un’agenzia di intelligence governativa.
A fronte insomma di un aumento del 600% delle tasse (assolutamente legittimo nel caso della maggioranza degli ATC italiani) non credo ci sarà un apprezzabile e proporzionale aumento delle risorse gestite e dell’efficienza generale, non mi sembra però ci sia neanche un aumento delle competenze in campo, relegando spesso gli organismi a calderoni di interessi di bottega e presunti poteri.
Se per l’ennesima volta il senso di partecipare alla gestione inizia e finisce con il vanto di essere semplicemente membri di un ATC eventualmente sgangherato ed inoperoso mbè meglio starne letteralmente fuori. In effetti nessuna presenza dell’Arci Caccia nel comitato direttivo del RM1 e di recente il membro proposto per l’ATC RM2 si è dimesso lamentando guarda caso l’inesistenza di trasparenza sia nelle comunicazioni che nelle decisioni interne con gravissimo danno di immagine all’esterno.
Andrea Severi - Arcicaccia RomaCi sarà totale coinvolgimento e partecipazione da parte dell’Arci Caccia di Roma solo il giorno che gli ATC deciderannobontà loro di dotarsi di una struttura all’altezza di governare il territorio con professionalità e competenza nel rispetto di tutti gli iscritti a prescindere dalle associazioni di rappresentanza che in quanto tali devono solo fornire il massimo delle energie operative fuori dai soliti salottini di interessi personali o come si diceva la tanto evocata “Marchesa”.
Per il momento ci limitiamo a prendere atto delle cose e a controllare ciò che trapela faticosamente dalle “segrete stanze”.

Roma, 23 giugno 2014

Andrea Severi
Presidente Arci Caccia di Roma e Provincia

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , ,

Category: Arcicaccia, Lazio

Comments (5)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Alessandro Cannas scrive:

    Appunto,era meglio che si restasse nelle more degli atc,che x venti anni non hanno dato onoreficenze a nessuno viste le “zucche che circolano”.Entrando nel merito come son stati investiti i nostri famosi 5,00 euro x 20 anni..E i 30,00?
    Fai bene a restarne fuori….

  2. Fabrizio scrive:

    Più gente ne resta fuori e più si faranno i fattacci loro, entriamo a gamba tesa e riappropriamoci di ciò che è nostro,le teste pensanti ci sono ed hanno voglia di fare, mettiamocele, indifferentemente dalla associazione di appartenenza
    Saluti

  3. Fabrizio scrive:

    Dimenticavo, a Siena una ripulita in atc è stata data, che fosse l’inizio del solito filone della giustizia italiana? Speriamo.
    Trasparenza nella gestione !!!

  4. federico perri scrive:

    Mi chiedo:si possono gestire i soldi dei cacciatori regalando fagiani in cambio di tessere?Se è questo quello che accade qualche magistrato potrebbe metterci il naso ed allora per le associazioni potrebero essere guai.Fà bene l’Arci a starne fuori.

  5. Fabrizio scrive:

    Da quanti anni lanciano nelle riserve di qualcuno…..??? (:n)

Leave a Reply


2 + = 8

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.