Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Marche: nuove disposizioni per i contributi alle AA.VV.

| 19 giugno 2014 | 1 Comment

Caccia, ecco le nuove disposizioni per i contributi nelle Marche
Domande entro l’anno. Tutti gli aggiornamenti per le associazioni venatorie

cacciatore fucileAncona – Nuove disposizioni per il settore venatorio sono contenute nella delibera approvata dalla giunta regionale delle Marche e proposte dall’assessore Paola Giorgi. Infatti, sono stati definiti i criteri e le modalità per la concessione dei contribuiti alle associazioni venatorie riconosciute a livello nazionale e operanti nelle Marche.

“La legge regionale – ha sottolineato la Giorgi – destina annualmente il 3% del 70% delle entrate derivanti dalla tassa di concessione in materia di caccia alle associazioni venatorie riconosciute. L’entità del contributo è rapportato esclusivamente al numero degli iscritti nelle associazioni ed è finalizzato alla realizzazione di iniziative rivolte a un pubblico vasto, quali la promozione e la valorizzazione dell’attività venatoria, una corretta gestione della fauna selvatica e per organizzare momenti di studio, di approfondimento e di ricerca su aspetti legati alle specie animali e alla flora. Tutto ciò nell’ottica di tenere conto delle esigenze rappresentate dalle categorie interessate, coniugando le istanze di tutela faunistico ambientale con un esercizio venatorio equilibrato e responsabile da parte dei cacciatori”.

Per definire l’entità della somma da assegnare a ciascuna associazione venatoria il 3% del 70% delle entrate che provengono dalla tassa di concessione venatoria viene diviso per il numero complessivo degli iscritti alle associazioni venatorie richiedenti. L’importo ottenuto, che rappresenta la quota pro-capite, è moltiplicato per i numero degli iscritti comunicato da ogni singola associazione in maniera tale da poter determinare il contributo spettante.

Le domande di richiesta contributo dovranno contenere i dati anagrafici del legale rappresentante dell’associazione venatoria con l’indirizzo della sede, l’elenco nominativo con relativa residenza degli iscritti alla data del 31 dicembre dell’anno precedente e corredate della relazione illustrativa delle attività programmate nell’anno in corso con la specificazione dei tempi di realizzazione, dei soggetti coinvolti, delle finalità ed obiettivi e delle attività dell’associazione. Le domande dovranno essere indirizzate entro il 31 gennaio di ogni anno, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno alla Regione Marche, servizio Politiche sociali, sport e caccia. In alternativa potranno esser consegnate a mano o per posta elettronica certificata all’indirizzo: regione.marche.caccia@emarche.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

target=”_blank”>http://quiflaminiamarche.corrierenazionale.it

Tags: , ,

Category: Marche

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Ferdinando Ratti scrive:

    Complimenti alle Marche; da quello che ho letto sarà anche poco ma piuttosto che niente!.
    Almeno nelle Marche riconoscono che ci sono anche i cacciatori e gli rimborsano una parte di quello che hanno pagato.
    In Lombardia patria del Celeste; i contributi della tassa regionale che noi cacciatori paghiamo non sappiamo nemmeno a chi vanno; ai cacciatori NO di sicuro.

Leave a Reply


+ 5 = 8

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.