Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Cinghiali: Chieti rompe gli accordi con gli Atc

| 19 giugno 2014 | 1 Comment

Chieti. Cinghiali, la Provincia rompe gli accordi con gli Atc

cinghiale ABBATTIMENTI selettivi di cinghiali, salta l’accordo tra Provincia e Atc.
Ennesimo colpo di scena per quanto riguarda l’ormai annosa questione del selecontrollo nel Chietino. Dopo i ritardi e i rinvii, la Provincia, in maniera inaspetatta e unilaterale, ha deciso di fare marcia indietro rispetto agli accordi sottoscritti con gli Ambiti territoriali di caccia e di adottare, in blocco ed in maniera acritica, il piano operativo già in uso nel Pescarese.
In base agli accordi presi con gli Atc tutta la gestione dei prelievi sarebbe spettata proprio agli ambiti territoriali di caccia. Ora, vista la decisione della Provincia, il tutto passa nelle mani della Polizia provinciale.

Esautorati, dunque gli Atc, che pure in questi mesi preparatori hanno investito tempo e risorse, sia intellettuali che economiche. In sostanza, invece di delegare l’organizzazione e la gestione degli abbattimenti selettivi di cinghiali agli Atc, cioè agli enti che stanno sul territorio e dunque conoscono bene le relative criticità e hanno un rapporto diretto con i cacciatori e i selecontrollori, la Provincia ha deciso di gestire di propria mano tutta l’operazione. Contravvenendo, dunque, a quanto sottoscritto in precedenza proprio con gli Atc.
Inoltre l’ente chietino ha pensato bene, anzi male, di ignorare le indicazioni fornite da esperti di calibro nazionale, e di limitarsi a recepire il piano operativo sugli abbattimenti selettivi in vigore, da anni ormai, nel Pescarese.

Un piano che fa acqua da tutte le parti, pieno di regole “vessatorie” per i selecontrollori e cavilli che non hanno alcun fondamento scientifico, e che all’atto pratico, dopo anni di applicazione, non ha dato i risultati sperati. I cinghiali, nel pescarese, continuano a fare danni alle colture e sono praticamente ovunque, come dimostra la cattura operata da Polizia e Forestale, nei giorni scorsi, sul litorale. E come dimostrano le dichiarazioni dell’assessore pescarese Lattanzio che si rivolge ai prefetti.

In sostanza l’assessore di Pescara, Mario Lattanzio, dichiara pubblicamente l’inefficacia del selecontrollo attuato per anni. E il suo omologo di Chieti, l’assessore Franco Moroni, cosa fa? Recepisce proprio quel protocollo operativo.

Francesco Bottone

http://www.quiquotidiano.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , , ,

Category: Abruzzo, Cinghiale

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Ferdinando Ratti scrive:

    Il selecontrollo sui Cinghiali; da noi a Como sono diversi anni che lo applichiamo e funziona benissimo, il risultato è però legato alle uscite che fanno i selecontrollori.
    Vista l’emergenza Cinghiali, si deve concedere più tempo possibile(orari e giorni)a chi lo effettua. Vedrete che prima o poi i frutti si raccolgono.
    Affidare l’abbattimento alle sole guardie provinciali a mio avviso è sbagliato,in questo modo non fanno altro che inasprire(anzichè di collaborare)i rapporti tra cacciatori e guardie e l’ente provincia.
    Il Cinghiale per noi cacciatori anziani e per le nuove leve, come io sostengo da oltre 15 anni è una risorsa futura,come tale và solo gestita bene.

Leave a Reply


+ 1 = 2

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.