Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

la Brambilla e la sconfitta sui richiami vivi

| 13 giugno 2014 | 19 Comments

Brambilla BerlusconiBrambilla: «Dal Pd barbarie nella caccia»

Lecco (Lècch) – Michela Brambilla, deputato lecchese di Forza Italia, all’attacco del Pd e del governo Renzi che difendono l’uso di richiami vivi per la caccia. Gli animali, accusa, a differenza dei cacciatori non votano.

EMENDAMENTI RESPINTI. «Una pagina nera, una scelta ripugnante soprattutto dal punto di vista etico, di cui portano la responsabilità in prima linea il governo e il Pd, partito di maggioranza relativa». Così l’ex ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla, responsabile del Dipartimento per il sociale e la solidarietà di Forza Italia, definisce la votazione con cui la Camera – seguendo l’indicazione del governo, con i suffragi di Pd, Lega e Fratelli d’Italia – ha respinto gli emendamenti, uno cofirmato dalla stessa Brambilla, che avrebbero finalmente vietato l’utilizzo dei richiami vivi per la caccia e senza dubbio cancellato la procedura d’infrazione aperta contro il nostro Paese dalla Commissione europea.

PRATICA BARBARA. «Per chi ama l’ambiente e gli animali – sottolinea l’on. Brambilla – è già impossibile tollerare che a 700 mila doppiette sia consentito, ogni anno, disporre del patrimonio faunistico, che è di tutti, tra l’altro invadendo, senza timore di incorrere in alcuna sanzione, i fondi altrui. Ma con questa votazione si è superato ogni limite, autorizzando la prosecuzione di una pratica barbara: catturare piccoli uccelli migratori, tarpare loro le ali, accecarli o tenerli al buio in microscopiche gabbie e magari riempirli di ormoni, perché in una “falsa primavera”, quando farà comodo ai cacciatori appostati, richiamino col loro canto fuori stagione i propri simili, che saranno impallinati».

NUOVO CORSO DI RENZI. «Al governo, al Pd, a quanti hanno votato contro i nostri emendamenti – prosegue l’ex ministro – va bene così. Anche con la certezza (non c’è neppure il dubbio) di vedere avanzare una procedura d’infrazione che, se non si cambierà strada, costerà cara all’Italia, cioè a tutti noi. Si vergognino. Così vogliono “cambiare verso” al Paese? A me pare che, quando si tratta di caccia, la musica sia sempre la stessa: paghi la tassa e hai licenza di uccidere o – come nel caso dei richiami vivi – di torturare ed uccidere. Gli animali, a differenza dei cacciatori, non votano. Quindi meglio compiacere la lobby delle doppiette. Complimenti al premier Renzi: il suo nuovo corso, tanto sbandierato, si riduce, come sempre, ad una montagna di chiacchiere».

http://www.corrieredilecco.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , , ,

Category: Generale

Comments (19)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. peppol@ scrive:

    impossibile tollerare che a 700 mila doppiette sia consentito, ogni anno, disporre del patrimonio faunistico, che è di tutti

    anche i soldi delle mie tasse li spendete male….somari :mrgreen:

    • sergio scrive:

      Sai cosa gli importa a loro dei nostri soldi???
      Aumentano le accise sui carburanti di 10 cent. e ne hanno il doppio di quelli che versiamo noi.

      Ho sentito lo scorso venerdi alla radio un esperto che diceva che il costo di estrazione del petrolio, tasse, personale, attrezzature, trasporti compresi è di 5 Dollari il barile, lo vendono ad olttre 100 ci saranno margini?

  2. fritz scrive:

    Mi sembra che anche stavolta la rossa l’abbia fatta fuori dal vaso. Qualcuno ha la possibilità di intervenire per far smettere a questi personaggi di dire continuamente stupidaggini con le quali discreditano tutta un’attività che dà da vivere a migliaia di persone? Va bene che uno sia contro l’attività venatoria ma che continuino a dire cose non vere mi sembra gravissimo. Ed ancora più grave che gli avvocati delle AV non intervengano per farli smettere. Andando avanti così converrà non iscriversi più a nulla tanto a questo punto sembrano soldi buttati.

  3. igor radere scrive:

    solo una cosa : in tòooo cul@ :mrgreen:

  4. Renzo scrive:

    E’ del tutto INUTILE sfogarsi con epiteti lanciati a questo o quello , anche se personalmente ne direi tanti che sarei da rinchiudere con la schiuma alla bocca . Quello che sarebbe VERAMENTE da fare è portare a conoscenza dell’opinione pubblica TUTTE le menzogne che questi personaggi sparano tutte le volte che danno fiato alla gola . Io ci provo come posso scrivendo ovunque, Voi fate lo stesso , ma chi DOVREBBE farlo istituzionalmente se ne sta bello zitto, a parte quei uno o due che conosciamo tutti ! Perhe ?

  5. Bekea scrive:

    Leggete bene il comunicato: è uguale a quello fatto da tutte le sigle animaliste che hanno commentato questo fatto. Perciò niente di nuovo, questi ignorantoni non conoscono le leggi sia italiane che europee sui richiami e continuano a straparlare con comunicati pieni di falsità. A questo punto vorrei che i miei € 5,16 che si incamerano le AAVV riconosciute fossero spesi per dei comunicati sulle stampa nazionale in difesa della caccia e per spiegare la questione dei richiami. E’ FORSE CHIEDERE TROPPO A QUESTE AAVV, invece di sperperare questi soldi in gadget e capellini per qualche tessera in più.

    • sergio scrive:

      condivido in pieno, se fosse possibile attivarsi, congiuntamente per far pervenire questa richiesta alle AA.VV. sono prontissimo a partecipare.

  6. fritz scrive:

    Mi sembra che la solita gallina che parla bene ma razzola male si dimentichi che anche i pesci che vengono allevati in anguste vasche e magari riempiti di ormoni con il solo scopo di farli accrescere e di rivenderli a poveri ignoranti che credono nascano nei freezer dei supermercati i quali in una falsa primavera vengono cucinati con il solo scopo di sfamare dei poveracci umani che solo mangiando riescono a vivere? Ma ci siamo o ci facciamo?

  7. Mari scrive:

    La venditric di pesci alias la pesciarola che ama tanto gli animali, faccia jsmettere la sua famiglia il bisness del pesce, anche loro hanno diritto a campare e nn far fare soldi a palate lla famigla della rossa….ahaaaaaaaaaa animalista ma ch animalista d’egitto tutti tirano ai propri interessi brambilla inclusa.
    Sono contnto che il nano continui a tenerla capolista tanto con lei la sconfitta e’ assicurata e’ una perdent nata

  8. Giovanni59 scrive:

    “MENEFREGO” :twisted: :twisted: :twisted:

  9. flavioB scrive:

    questa signora si “sgola” coi comunicati stampa; ma se il problema gli stava così a cuore perchè era ASSENTE alla votazione.

  10. Giacomo scrive:

    Non so dove ha esternato tutto questo, ma se tutto è stato scritto su un giornale importante come minimo tutto questo dovrebbe essere contraddetto da parte di chi è stato interessato, chiarendo a tutti i cittadini come stanno le cose. Le esternazioni riservate ai cacciatori e alla caccia adesso sono state riservate a politici di estrema importanza ed io che ho sempre ammirato e tutt’ora sostengo il premier ne sono molto rammaricato. Mi aspetto che tutto questo sia messo in luce portando sul tavolo la verità di come stanno le cose, non si può tollerare oltre che si incassino sempre accuse senza un minimo di chiarezza a chi poi
    da cittadino, ignorando i fatti, si basa per giudicare solo su quello che dice una parte. In questo caso poi molto eclatante non sono solo i cacciatori ad essere accusati senza mai avere la possibilità di contraddittorio, ormai per noi la nostra difesa si riduce a livello di post sul Web e ce ne dobbiamo fare una ragione… Purtroppo a noi manca la forza dell’unione ! :-? Salutiamo

  11. Ferdnando Ratti scrive:

    Mi sa che per la Rossa questo comunicato stampa,non sia altro che il canto del cigno!.
    Visto comè andato il suo partito alle ultime elezioni.
    Gli italiani oramai si sono stancati di tutte le c…..che questa signora dice e fà.
    FI per colpa sua ha perso decine di migliaia di voti; tra un pò il padrone del castello,non la vorrà più nella sua corte e la ripudierà; come ha fatto con la Carfagna: date tempo al tempo.
    Un saluto a tutti i cacciatori.

  12. fritz scrive:

    Non si è ancora capito un c…o!!! Quando si va a votare bisogna stare attenti perchè poi quello che succede quando si è sbagliato non si può incolpare sempre gli altri. Prima mettiamoci a posto Noi e dopo pretendiamo dagli altri qualcosa in più. Chi ha votato per i paracomunisti o i paraguri pentastellati e poi pensa che aiutino i cacciatori non ha ancora capito un bel nulla. Sveglia che la mamma ha fatto gli gnocchi!!!!!!!

  13. gianni scrive:

    NEL 2018 ,CON QUESTI PERSONAGGI ,forza italia SI DISSOLVERA’ COME NEVE AL SOLE.SOLO UN PO’ DI PAZIENZA.SPERIAMO CHE QUALCHE POLITICO SI INTERESSI X I DISOCCUPATI E SOLO E SOLTANTO X GLI ANIMALI.

  14. Trego scrive:

    Sempre la solita incompetente

  15. leonardo scrive:

    Forse è il caso che per digerire la faccenda assuma un buon antiacido.

  16. dardo scrive:

    lei sig.ra Brambilla dice una scelta ripugnante!!! ed allora cosa diciamo del suo voto per ridurre la multa di evasione delle slot machine da 98 miliardi di euro a 600 mila euro? e quando hanno cercato di intervistarla si è dileguata su un auto blu pagata anche da contribuenti cacciatori, e di cilindrata notevole, alla faccia dell’inquinamento! noi cosa dovremmo essere oltre indignati! è come se prendessi una multa da 98 euro e ne pagassi 6 centesimi, siete come il corvo che dice al merlo quant’è nero, alla vergogna non c’è mai fine….

Leave a Reply


+ 9 = 18

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.