Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Arcicaccia: Atc Si 19, accertare presto la verita’

| 11 giugno 2014 | 6 Comments

Alfio Sanchini: L’Arci Caccia chiede tempi rapidi nell’accertamento della verità.

ArcicacciaL’Arci Caccia chiede alla Magistratura di fare presto nel definire le responsabilità sui gravi fatti di cattiva gestione così come rappresentati dalla stampa.
Amarezza e dispiacere sono i sentimenti che proviamo a seguito della notizia delle restrizioni delle libertà personali cui è stato sottoposto il Presidente dell’A.T.C. Siena 19, Alfio Sanchini; la speranza, evidentemente, è che i capi d’imputazione che gli vengono contestati si rivelino infondati.
Per questo esprimiamo la massima fiducia nell’azione della Magistratura senese al fine della celebrazione dei processi.
Prendiamo atto delle dimissioni di Sanchini da Presidente dell’A.T.C. – così come comunicatoci dal Legale dello stesso Sanchini – e da tutte le cariche che esso ricopre nei diversi organi dirigenti dell’Associazione; sono un atto doveroso ed indispensabile per impedire qualunque tipo di sovrapposizione tra responsabilità personali e il ruolo delle Associazioni che deve restare del tutto separato e distinto.
L’Arci Caccia è fortemente interessata, come sempre, all’accertamento della verità e avverte la necessità di respingere qualsiasi tentativo di strumentalizzazione politica dell’accaduto, specie se rivolto contro gli A.T.C. in quanto tali, e per stigmatizzare la campagna becera e populista alimentata da taluni che diffonde la pericolosa cultura del qualunquismo utile solo a distruggere la caccia sociale nel nostro Paese.
Vogliamo ribadire che, al netto di eventuali responsabilità che devono essere perseguite con fermezza, gli A.T.C. rimangono presidi fondamentali per l’attività venatoria popolare, e che risulta davvero incomprensibile che coloro che ne contestano la fondatezza sono poi gli stessi che fanno di tutto (compreso i ricorsi ai TAR) per farne stabilmente parte.
Vogliamo sperare che, da parte di tutti, prevalga il senso di responsabilità e la volontà di costruire per il bene comune ed è importante che si compia ogni sforzo per neutralizzare ogni provocazione e per osteggiare dannose e sterili polemiche.
Ne guadagnerebbe l’interesse generale, la gestione faunistica e con essa tutti i cacciatori.

L’Arci Caccia

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , ,

Category: Arcicaccia, Toscana

Comments (6)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. PISTOLA scrive:

    Ma bravi, era già al secondo mandato, ora trovate le scuse, che né pensano i vostri iscritti?

  2. poiana scrive:

    la partecipazione agli atc deve essere a titolo totalmente gratuito e ne dovrebbero far parte tutte le associazioni venatorie sarebbe piu difficile fare certe operazioni oggi vediamo solo alcune associazioni a gestirli ed ecco il risultato certamente a noi non ce lo attribuiranno questa mala gestione noi non ci vogliono negli atc forse per questo

  3. Ferdinando Ratti scrive:

    Ma l’ARCI caccia non era presente nel comitato di gestione dell’ATC 19!!!. Se sì i suoi rappresentanti al momento dei fatti contestati d’overano???.un saluto a tutti i cacciatori Senesi.

  4. poiana scrive:

    RATTI la libera nell’atc19 non CEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

    • Ferdnando Ratti scrive:

      Caro Poiana vedi che è come dico e sostengo che gli ATC INUTILI e sono stati creati solo come centri di potere per alcune associazioni venatorie, relegando noi cacciatori in riserve come gli Indiani d’America.
      Scusa ma mi spieghi per quale ragione essendo una associazione nazionale, non vi hanno ammesso nel comitato di gestione?.
      Poi parlano tanto di unità venatoria!!!, questi sono i fatti concreti(forti degli iscritti, penso che vi hanno detto )”Io so io e voi non contate un C….”.
      Cortesemente mi sai dire quanti sono i rappresentanti e, quali sono le associazioni venatorie presenti nel comitato.
      un caro saluto

  5. poiana scrive:

    Ciao Ratti Arcicaccia E federcaccia sicuri noi non ci vogliono perche siamo scomodi e certe cose non se sarebbero fatte fare avremmo vigilato ma sta tranquillo che se vengono rinviati a giudizio la libera caccia si costituira parte civile per la tutela dei cacciatori tutti e per il mondo venatorio e vero sono dei carozzoni per trombati politici e noi non ci vogliono siamo troppo scomodi e questo lo permettono anche le province…………………

Leave a Reply


6 + = 12

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.