Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Turbativa asta, arrestato presidente Atc Siena 19

| 10 giugno 2014 | 21 Comments

giustiziaTurbativa asta, arrestato presidente Atc Siena 19

(ANSA) – CHIANCIANO TERME (SIENA), 10 GIU – Il presidente dell’Ambito territoriale di caccia di Chianciano Terme (Atc 19), Alfio Sanchini, è stato arrestato con l’accusa di turbativa d’asta, abuso d’ufficio, peculato, falso in atto pubblico e ideologico.

L’arresto, eseguito dalla polizia, è avvenuto nell’ambito di un’inchiesta condotta dal pm di Siena Aldo Natalini sulla gestione dell’Atc: coinvolte altre 4 persone.

Al centro delle indagini 6 bandi di gara per l’affidamento di servizi e incarichi dell’ente.
10 giugno 2014

http://notizie.tiscali.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , ,

Category: Toscana

Comments (21)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. peppol@ scrive:

    che novita :lol:

  2. renato scrive:

    Nessuno che controlla la gestione degli ATC ne scopriremo delle belle .

  3. PRESIDENTE PROV.LE ANLC SIENA scrive:

    TURBATIVA D’ASTA E PECULATO ATC 19

    Sarà un caso, una combinazione ma l’unica ATC dove noi dell’ANLC non siamo presenti è al centro di una grave inchiesta giudiziaria dove vede indagato il PRESIDENTE per turbativa d’asta e peculato. Noi non siamo giustizialisti ci auguriamo che si tratti di un mero errore e che il Presidente dell’ATC risulti estraneo ai fatti contestatili, ma nello stesso tempo siamo completamente fiduciosi dell’operato della Magistratura e , se risultasse che le accuse non sono infondate, valuteremo l’opportunità di costituirci parte civile per fare l’interessi dei cacciatori.
    Bisogna anche dire che la Regione deve mettere in condizioni le ATC di avere la certezza delle loro responsabilità, dei loro compiti, di sapere se le ATC, sono pienamente Enti Pubblici, quale sono le loro competenze i loro diritti, certezza dei loro finanziamenti, certezza dei loro poteri gestionali, linee guida per una corretta amministrazione, che non dia alito ad errori o omissioni, insomma la REGIONE, LA POLITICA, non può esimersi di fare completa chiarezza.

    Presidente provinciale ANLC
    Biondi Mauro

  4. vario scrive:

    e quelli della federcaccia e arci dove erano? dormivano?

  5. IO scrive:

    Queste stesse ipotesi di reato potrebbero essere notificate anche ad altri ATC. Solo chi non vuol vedere,non vede.Per non parlare dei conflitti di interesse,macroscopici !

  6. vario scrive:

    IO di quali conflitti d’interessi parli? ma sai di cosa parli? La tua ignoranza supera solo la tua arroganza.

  7. IO scrive:

    Ciao Vario, ma come no,di quali conflitti di interessi ?
    Non stavo parlando di quelli dell’ATC 19, se le accuse fossero vere ,ci sarebbero.Hai presenti quelle società che si occupano dei servizi agli ATC e che guarda caso hanno come referenti proprio chi le amministra ?questo si chiama conflitto di interessi.

  8. poiana scrive:

    Se veranno Rinviati a giudizzio la LIBERA CACCIA nell’interesse dei cacciatori si costituira parte civili questo è certo bisognerebbe che la procura come dice IO guardasse anche altro le…….

  9. Peter scrive:

    AATTCC = Gabbie per polli da spennare. Ce ne sono che funzionano veramente? Se si quanti? Non sono mai serviti a niente se non per complicare la vita ai cacciatori e non solo. Sarebbe ora che si smantellassero questi mancia soldi a sbafo.

  10. IO scrive:

    Peter,non esageriamo,alcuni funzionano e uno è anche SI 19. Il problema sono i costi non sempre giustificati.

  11. MAURO Pres.Prov.le ANLC Siena scrive:

    Peter e IO, io sono un componente del comitato di gestione ATC 17, sai quanto è il mio compenso? circa 20 25 euro ogni tre mesi, con relativa busta paga e CUD x denuncia redditi a fine anno, ma di cosa parli? PETER ma che caz… dici, ti scuso xchè vedo che non né capisci niente di come funziona, ma l’ignoranza non giustifica la tua critica.

    • Giacomo scrive:

      8-O ….. e te li prendi pure ? :mrgreen:

    • Peter scrive:

      Probabilmente è come dice lei, io ne capisco meno un tubero, ma se sono stati sempre gestiti all’italiana maniera e continuano ad esserlo, veggasi esempio del suo ATC egregio presidente provinciale Mauro, perchè cavolo non si chiudono definitivamente? Se si vuole che esistano allora devono funzionare a dovere. Il mio discorso non vuole essere una severa critica nei confronti suoi o di chicchessia ne tantomeno intenzionata ad offendere, ma è il sistema che non funziona non so se qualcuno se ne mai accorto. Sono daccordo con il sig. Ferdinando Ratti quando afferma: “Ma gli altri componenti del comitato di gestione dell’ATC quando c’era da prendere decisioni d’overano?????”. Certo io sono lontano, potrei benissimo dire “chi se ne frena”, purtroppo la situazione non è per nulla rosea da nessuna parte.

  12. MAURO Pres.Prov.le ANLC Siena scrive:

    x Giacomo, sai le metto da parte x pagare l’abbonamento internet per rispondere a quelli come te.

    • Giacomo scrive:

      Ti chiedo umilmente scusa, essendo tu un presidente provinciale non pensavo ti potessero servire. Comunque quelli come me penso li avrebbero rifiutati. :wink: Salutiamo

  13. Ferdinando Ratti scrive:

    Questo fatto non fa altro che confermare e rafforzare quello che ho sempre pensato e sostenuto, Fin dalla loro nascita. “GLI ATC SONO INUTILI”.
    Sono serviti solo a dividere i cacciatori NON ad aggregarli, creare solo centri di potere per alcune associazioni venatorie.
    Amici cacciatori scusate la malizia di questa mia semplice domanda!
    Ma gli altri componenti del comitato di gestione dell’ATC,indistintamente dall’ente o associazione di appartenenza, quando c’era da prendere delle decisioni d’overano ???; io credo che abbiano votato tutti, per approvare e concedere incarichi e servizi,
    (Forse non c’erano e se c’erano per me dormivano)

  14. guy scrive:

    e tu vedrai che se mancano i soldi qualcuno li deve cacciare fuori……

  15. MAURO scrive:

    x GIACOMO, lo sai che ai ragione, farò come dice tu, rinuncerò ai circa 6,50 al mese.

  16. poiana scrive:

    RATTI nel 19 la LIBERA CACCIA NON CE COME NON E NEGLI ATC ARETINI DOVE SUCCEDONO QUESTE COSE TE CAPI

Leave a Reply


+ 5 = 8

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.