Tappi elettronici amplificati CENS

Noi

| 31 maggio 2014 | 26 Comments

FedericaLeggo con rammarico i vari commenti che si postano su articoli pubblicati su questo sito e ahimè resto stupefatta.Si è cercato di creare un partito mettendoci la faccia(anche la mia)in prima persona e non vi è andato bene;si doveva rieleggere una persona che per la caccia ha fatto tanto,e niente….neanche quello.
Parlate di unità fra cacciatori e siete i primi che vi puntate il dito uno contro l’altro per farvi la guerra. Mi domando e vi chiedo cosa volete veramente?
Ci rimetteremo in piedi e saremo più forti di prima, ma non così,non con le guerre tra associazioni,non con litigi virtuali tra cacciatori.Ricordate gente: l’unione fa la forza la divisione fa la felicità degli animalisti.
Se è questo quello che cercate,bravissimi siete sulla strada giusta ,quella della divisione,dell’ognuno pensa per se e sopratutto la strada dei vari dudù da abbracciare.
Se invece vogliamo cambiare le carte in tavola per la nostra pasione rimbocchiamoci le maniche TUTTI e cerchiamo di capire che la prossima volta far eleggere uno di noi non farebbe cosi schifo…….anzi!!!!
Altre battaglie ci aspettano in futuro, già l’anno prossimo si dovrebbe modificare l’elenco
delle speci cacciabili e chi deciderà sarà seduto in Europa e noi?
Noi che siamo i migliori, chi abbiamo mandato a tutelarci?
Noi che siamo i migliori, come faremo a metterci d’accordo?
Noi che siamo i migliori, noi, ….che litighiamo solo per partito preso, chi ci ascolterà?
Sempre e solo noi, che non riusciamo a capire che una piccola perdita per il mondo
venatorio è una grandissima perdita per le generazioni future che vorranno
proseguire questa meravigliosa passione.
Finchè non riusciremo a superare questo noi, non centra chi mandiamo e dove,
a chiuderla ci arrangeremo sempre e solo NOI.

Federica Santacatterina.

Tags: , ,

Category: Dite la vostra

Comments (26)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. fiore scrive:

    Fede, nel contesto che viviamo oggi hai ragione in pieno, ma io sono uno di quelli che non riconosce il sistema che oggi va tanto di moda e cioè tanto per fare un esempio, il cane dudù o jack il cane di un qualsiasi cacciatore non hanno niente di diverso magari sono 2 razze diverse ma hanno il 99% delle caratteristiche che hanno tutti i cani, quello che però rappresentano o meglio l’uomo vuol fargli rappresentare appiccicandogli addosso un etichetta che collega l’animale a un modo di pensare o addirittura ad un partito, questo è l’esempio di come falso e fuorviante sia oggi il sistema, ma quel che è peggio è che se da una parte c’è chi usa simili strategie dall’altra vuol dire che c’è chi queste strategie le subisce e abbocca al l’amo ed è proprio questo il nostro pericolo più grande l’ignoranza rispetto a quello che è realmente la nostra passione… per questo trovo talmente lontano la caccia e la politica che non smetterò mai d’essere utopico e dire che bisogna agire sulle persone che ci capita di frequentare piuttosto che aspettarci qualche risultato elettorale favorevole ( perchè mai la caccia sarà un buon cavallo il quella corsa) Un abbraccio fiore saluta Igor

    • Pasquale (Nato cacciatore) scrive:

      Premesso che condivido ogni singola parola, (punti e virgole comprese) di quanto scritto da Caterina, e quanta stima ho sia per lei che per te Fiore. Premesso che potrei condividere anche buona parte del tuo pensiero, però mi permetto di fare una piccola ma importante riflessione: è vero la caccia è molto lontano dalla politica, e questo a mio modesto avviso è un grande errore, ma la verità sacrosanta è che la politica che è appiccicata alla caccia, appiccicata nel senso più stretto possibile, con l’Attak probabilmente.
      :twisted: :twisted: :twisted: :twisted:

      • Pasquale (Nato cacciatore) scrive:

        :oops: :oops: :oops: scusa Federica a mia parziale scusante invoco la semi infermità derivante dagli anni maturati, :wink: ed anche perché fino a pochi minuti prima che leggessi il tuo editoriale che condivido e lo sottolineo, stavo caricando le foto del 18° compleanno del nipote di mio moglie figlio della sorella Caterina….
        :roll: :roll: (:i) (:i)

  2. Marco C scrive:

    Non siete vicini ai cacciatori….forse siete i meno lontani, ma sempre distanti…..

  3. Giacomo scrive:

    .Ricordate gente: l’unione fa la forza la divisione fa la felicità degli animalisti.
    ——————————————————-
    E che lo diciamo a fare, tanto la verità è una sola, che l’unione si farà anche a livello nazionale così come è stata fatta in Toscana ed in futuro di quelli che adesso la rifiutano non rimarrà più niente si elimineranno da soli. Quello che voglio raccomandare ai presidenti nazionali della triade che saluto cordialmente è di darsi da fare per portare all’unità Nazionale le tre associazioni al più presto possibile , visto anche il risultato che hanno avuto a queste elezioni chi ci rema contro. Io credo che il momento è propizio secondo il mio modesto avviso. Cara Federica, nel ringraziarti per il tuo impegno, voglio rammentarti che le tre associate hanno stabilito che a questa nuova unione sono ammesse tutte le associazioni riconosciute e non, per cui chi rifiuterà si prenderà in un prossimo futuro le proprie responsabilità davanti ai propri tesserati, una tessera può essere cambiata da un anno all’altro. Questo è come la vedo io, sempre con tutto il rispetto per le idee degli altri. Un cordiale in bocca al lupo per l’avverarsi della tua saggia proposta di unione. :wink: Salutiamo

    • Giovanni59 scrive:

      Previsione più che ottimista quella dell’unione a breve delle maggiori aavv a livello nazionale, può essere che tu sia a conoscenza di maggiori informazioni che ti inducono a cotanta sicurezza, e se così è mi auguro di essere smentito dai fatti. Saluti :roll:

      • Giacomo scrive:

        Giovà, ma dove lo hai letto che ho fatto una previsione del genere ? Io ho solo pregato i vari presidenti di farla al più presto quella nazionale, o no ? Visto che tra qulche anno si faranno le elezioni meglio essere già uniti per trattare non credi ? Io non ho mai indovinato neanche un ambo all’enalotto, figurati ! :-D :wink: Salutiamo

        • Giovanni59 scrive:

          ..esiste la possibilità che abbia franteso :oops: mah….. forse sarà l’età o piuttosto la voglia o il sogno di vederle finalmente unite….si, direi proprio la seconda (n) (f) …ciao!

        • Giacomo scrive:

          Caro Giovanni, tanto per chiarire in modo che non ci siano dubbi : l’unione esiste già in Toscana per quello dico che non è una previsione, deve solo espandersi. I cari presidenti nazionali delle associazioni unite lo hanno sbandierato ai quattro venti l’unione iniziando dal presidente della grande federazione, (il caro Dall’Olio) e credo che queste persone vadano stimate per persone serie quali sono. :wink: Salutiamo

  4. massimiliano scrive:

    Se mi è concesso e cortesemente,non conoscendola, vorrei sapere LEI,Federica Santacatterina, a che movimento,partito,associazione venatoria o similari appartiene …per derimere una simile “arringa” !

    Davvero senza polemica e solo per capire da che parte provengono tali pensieri.. per poterLE poi,casomai,esprimere il mio pensiero.
    Con rispetto la saluto.

  5. federica scrive:

    Sign.Massimiliano per sua conoscenza possiedo il pda ma non pratico la caccia,quindi non faccio parte di nessuna associazione.

    • massimiliano scrive:

      sig.Federica..Grazie per la risposta.
      Per il mio modesto pensiero,certi suoi passaggi sono condivisibili,altri per nulla.
      L’esperienza e gli anni vicino al mezzo secolo,mi portano alla mente di un “toscano cacciatore ” eletto in consiglio regionale con un grande consenso elettorale,ai tempi che furono….una volta finiti proclami e gli slogan,nulla fece che sedersi comodamente sulla poltrona adeguandosi al modo di fare dell’intero comparto.Altro se la mente non mi inganna,non fu fatto per il mondo venatorio.
      Ma potrei menzionare anche esperienze extraregionali alla luce di quanto è sucesso in qst ultimi anni…quindi non mi trovo in sintonia con la sua disamina post-elettorale.
      E sinceramente non è piacevole sentirsi “tirare le orecchie” solo perchè tizio caio e sempronio non sono riusciti a prendere (o a convincere) il popolo sovrano.Anche quello venatorio…..che se pur diviso e pieno di pecche pur sempre LIBERO DI SCEGLIERE.

      Altresì chiara l’erraticità,da parte di un passionista venatorio, di dare un consenso a chi palesemente si dichiara avverso alla caccia (M5***** docet)..ma lì subentrano altre rivalse,vendette,sogni e speranze di cambiamenti promessi(urlati oserei dire) sperati da tutti ma alla fin fine solo chimere certamente non realizzabili con quei sistemi …….

      A mio vedere,il discorso è più ampio e molto più trasversale su chi e come possa o potrebbe essere di utilità per il mondo rurale-agricolo-venatorio.

      Ma questo è solo il mio piccolo pensiero da “mezzo ignorantello” toscano.
      cordialmente saluto.

  6. *Antonio scrive:

    Cara Federica, Igor dice che “deve morire Sansone con tutti i Filistei”, il sottoscritto lo diceva vent’anni fa in merito alle politiche del CPA allorquando i cacciatori non votarono neppure loro stessi.
    Giacomo dice che presto ci sarà l’unione di tutte le AAVV,in realtà questo non potrà mai avvenire in quanto l’arroganza e la presunsione non prevede alcuna fusione.
    Chissà che un domani, dalle “macerie venatorie”, non possa venire qualcosa di meglio di quel che oggi, grazie alle nostre “qualità”…ci resta della nostra meravigliosa passione. *Cacciatore a vita.

  7. Eraldo scrive:

    Purtroppo Federica la tua impietosa analisi (pienamente condivisibile dal sottoscritto) senza tanti giri di parole va direttamente al nocciolo della questione da dove partono tutti i problemi relativi alla caccia. Possiamo piangerci addosso da adesso fino alla notte dei tempi ma se noi non siamo in grado di aiutare noi stessi la vado molto dura per il futuro.
    Tutto il resto è solo aria fritta.

    Un saluto a tutti.

    Eraldo

  8. Giovanni Roberto Bagnolesi scrive:

    La caccia è in declino, i cacciatori altrettanto e le associazioni cosa fanno? In Toscana creano una nuova “Unavi” a scopo puramente assicurativo e niente altro. Tutto il resto non conta un accidente. Conddivido comunque il pensiero del Sig. Massimiliano

  9. Ezio scrive:

    A mio modesto avviso il nocciolo della questione è raccolto nella frase qui significativamente messa in evidenza dal “padrone di casa”, ovvero.”Tutte le cacce hanno pari dignità e meritano pari rispetto.” … Le divisioni dei cacciatori cavalcate ed usate allegramente da chi li “dirige” nascono, sempre a mio modesto avviso, soprattutto dalla mancanza di acquisizione ed applicazione di quella sopra scritta verità. Noi, in Piemonte, o comunque in vaste aree di questa regione e soprattutto e malauguratamente nei pensieri e nelle azioni di chi rappresenta ancora la maggioranza dei cacciatori, viviamo ancora e per chissà quanto li dovremo ancora vivere, tempi incerti e mancanza di credibilità generale, proprio per la mancata acquisizione nel sentire comune e soprattutto nei “VERTICI” venatori di quelle parole. Finchè ci saranno cacciatori di varie “serie”, cacce più degne ed altre meno, non potremo mai tagliare alcun traguardo veramente positivo. E’ comunque sufficiente leggere i post che vengono inseriti nei blog venatori per verificare se ho torto o meno. E’ un continuo scontro, spesso condito di insulti, con l’attribuzione di vari “titoli” ironici, come cacciatori di polli colorati, specialisti diplomati, migratoristi e capannisti santi e così via.

  10. giannirm scrive:

    I cacciatori si vedono alle brutte, no partiti, expiastrellisti o giovanne d’arco, che alla fine lo fanno solo per il loro gioco, ormai sono 40 anni che seguo questo bailamme ed ho capito che ci salva solo una lobby dei cacciatori, che pagano chi lavora per essi(team di avvocati, giornalisti, tecnici faunistici ecc.) od un’altro referendum di abrogazione, che mette tutti sullo stesso piano e costringe tutti alla mobilitazione.
    Tutto il resto sono chiacchiere già sentite e risentite. -o- (:-p)

    • niki scrive:

      Caro giannirm, gli ex piastrellisti e le giovanne d’arco, non fanno il loro gioco e sono onesti, non come i nomi illustri che oggi sono finiti in gabbia, e che fanno politica da anni.
      Forse tanto bene non hai seguito.

  11. segugio scrive:

    ma se non sono stati rieletti ci sarà una ragione?….veramente ancora pensiamo che a sbagliare sia sempre il cittadino/cacciatore votante? Cosa abbiamo perso non rieleggendo chi per diverse legislature ci ha rappresentato? quali risultati sono stati ottenuti in europa da chi ci ha rappresentato fino ad ora? credo che anche volendo peggio di quello che abbiamo subito negli ultimi venti anni non si possa subire…..e ancora ci rammarichiamo per questo o quel politico che non è stato rieletto!!

    • igor radere scrive:

      esultiamo per avere mandato 20 grillini al posto di chi era prima in europa, ora sì che per la caccia andrà sicuramente meglio per tutti, ma si sà, siamo quelli che si tagliano gli zebedei per fare dispetto alla moglie.

  12. claudio ge scrive:

    Si ma…. nel Nord-Ovest ce ne era uno che si doveva eleggere per tutta la caccia italiana,fidati :mrgreen: :mrgreen:

  13. sobri scrive:

    Condivido con Igor, a molti cacciatori è più facile metterselo nel c… che cambiare …

Leave a Reply


8 + = 14

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.