La vittoria di Pirro

| 27 maggio 2014 | 42 Comments

Igore RadereCaro amico cacciatore, ma alla fine dei giochi, siamo sicuri che loro abbiano perso?
Oppure NON abbiamo vinto noi?
Queste sono le domande che subito dopo il voto mi sono balenate in mente.
Berlato a casa. Forse sto dormendo ed è tutto un sogno. Forse, mi dico, è giusto così, Sergio lo rivogliamo in Regione a tutelare i nostri diritti più da vicino, chi se ne frega dell’Europa? Avendolo qua possiamo combattere meglio le nostre battaglie in difesa della nostra passione, ci può stare!

Bruzzone non eletto, e qua ci può stare meno per uno che ha sputato l’anima per i cacciatori arrivando ad occupare una sala consigliare in regione Liguria per difendere ed affermare i diritti dei cacciatori.
Questi solo per nominare i più “famosi”.

Mi sono di colpo risvegliato in un incubo, migliaia di preferenze ad una ex ministra di colore, e noi che non riusciamo ad eleggere i nostri rappresentantidi riferimento. Ma in che paese mi ritrovo?
Sbalordito, incredulo, spaesato, ricerco conforto nei siti della mia passione.
Non ci credo, o meglio, non voglio crederci,commenti di “cacciatori” contenti perchè uno di noi non è stato riconfermato.
Ti prego Federica, svegliami. Anzi no! Devo discutere con loro, devo fargli almeno una domanda:
ma ad oggi quanti cacciatori siamo riusciti a mandare in Europa?
I favorevoli non contano, i favorevoli od i non contrari non possono capire la nostra passione, non la vivono sulla loro pelle, non provano le nostre emozioni, non sanno cosa si prova quando un cane è in ferma, quando comincia la canizza, quando un tordo si appoggia sul secco, quando uno stormo di colombacci cura i richiami, quando le anatre entrano nel gioco, o quando si ha un capriolo nel reticolo.
La storia, la nostra storia di cacciatori, quella più recente ce lo insegna con il partito di Forza Italia. Non basta essere “non contrari” per capire i cacciatori.
Una luce si accende nel buio in cui sono caduto:
Tosi, presidente regionale della più grande associazione venatoria Italiana è stato eletto!
Siamo almeno più tranquilli, ora Federica puoi svegliarmi.
NO aspetta.
La luce si è spenta, Tosi rinuncia. Devo fare un’altra domanda:
come risponderà il partito alle aspettative di quei cacciatori che pensavano di mandare in Europa, il PRESIDENTE REGIONALE DELLA PIU’ GRANDE AAVV italiana a tutelare la loro passione e si ritrovano con un pugno di mosche?
Svegliami, ora sì.
Se è vero che seduti sulla sponda del fiume abbiamo assistito al passaggio di molti nostri nemici, abbiamo visto nello stesso tempo passare i cadaveri dei nostri generali, caduti per colpa nostra, e quindi non abbiamo più il diritto di lamentarci.
Abbiamo perso il diritto di reclamare le nostre ragioni perchè i cacciatori che abbiamo mandato al fronte sono troppo pochi e saranno allo sbaraglio, senza generali a guidarli, e dato che la simpatia verso i cacciatori non basta per prendersi il rischio di andare contro il partito, non ci sarà nessuno che scenderà in campo contro il prossimo Zanoni, o peggio contro quei 20 Zanoni del M5S che tanti cacciatori hanno contribuito a mandare nelle fila degli avversari, pensando di fare un dispetto alla moglie tagliandosi gli zebedei.

Il sogno, per quanto mi riguarda, finisce qui!
Non ci meritiamo niente di più di quello che abbiamo. muoia Sansone con tutti i filistei.

Igor Radere

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , , , , ,

Category: Dite la vostra

Comments (42)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Springer scrive:

    Perfetto…. (n)

  2. claudio ge scrive:

    la sconfitta di Bruzzone è una vera debacle e ti fa capire che c@@@o di gente siamo (:n) (:n) (:n)

  3. Alberto scrive:

    nulla da aggiungere……solo da condividere

  4. MELFI LUIGI scrive:

    Voglio raccontarvi quello che mi successe qualche tempo fa. Camminavo e davanti a me due persone, un uomo e una donna, età 50/60 anni. Ero a meno di due metri dietro di loro e fui involontario auditore del loro parlare, diceva la donna – Fra qualche giorno cadrà sulla terra una grande palla di fuoco che ci distruggerà tutti – L’uomo mostrando grande meraviglia chiese – chi lo ha detto- e la donna rispose Maia una maga del nord. Se gli abitanti d’Italia fossimo stati tre io avrei per sempre subito i governi dei due. A buon intenditore poche parole.

  5. Baghy scrive:

    un consiglio, fallo pubblicare anche in altri siti blog, Baghy

  6. emilio scrive:

    è tanto bene illustrato il tutto che aggiungere qualcosa ho paura di rovinarlo…..

  7. segugio scrive:

    condivido solo in linea di principio…..generali caduti x colpa nostra? sempre colpa della truppa, ma che risultati hanno portato a casa i nostri “generali”? non condivido assolutamente il fatto che se i vari berlato non sono stati rieletti la colpa è sempre del popolo che sbaglia ( vecchia teoria del PCI) credo che una sana autocritica oltre che a farci bene sia anche opportuna!!

  8. Giacomo scrive:

    Intanto io devo fare una considerazione ai piagnisdei del caro collega di passione che vuole morire con tutti i filisdei. Al posto di piangere sul latte versato mettetevi una mano sulla coscienza e fate il mea culpa pensando però alla colpa che si ha da parte di chi non vuole l’unione del mondo venatorio, siete voi i colpevoli !! Questo è il dato di fatto poi si versano lacrime decretando la propria morte. E meno male che lo si ammette che Tosi abbia preso un sacco di voti per essere il presidente della più grande federazione ? Comunque quà e morto solo chi non crede che uniti si vince e ne abbiamo avuta ampia dimostrazione. Sempre con il dovuto rispetto per le idee degli altri un cordiale, Salutiaaamo !! :wink:

  9. Antonio scrive:

    Con tutto il rispetto ma se questi sono i nostri generali allora siamo messi bene. Ma poi dare la colpa ai cacciatori chevin italia siamo scesiva 700.000 su un bacino ci circa 20 milioni di elettori, siqmo una goccia sparsa su tutto il territorio italiano. Poi questi generali si ricordano solo di noi al monento delle elezioni, e poi fatemelo dire con tutta sincerità, ma cosa pretendiamo da questi generali se in primis siamo divisi noi cacciatori? Grazie e buona caccia a tutti.

  10. Luigi scrive:

    Amici
    vi ricordo la storia più recente,il babbino di Dudu’ perse il governo dell’Italia per 20.000 voti .
    Ergo che non siamo poi cosi pochi è che non abbiamo la capacità di sintesi,visto che Berlato è brutto e cattivo non lo voto perchè non è del mio partito!.
    Bella storia forza Sergio siamo con te ,il ricorso avrà successo !!!!.

  11. Massimiliano scrive:

    La vittoria di Pirro _

    eletti al Parlamento Europeo :

    Alessandra Moretti = 230.800 voti
    Paolo De Castro = 84.546
    Renata Briano = 46.920
    Nicola Danti = 79.188
    Matteo Salvini = 387.313
    Flavio Tosi = 99.605 voti * sindaco di Verona
    Elisabetta Gardini = 67.965
    Giancarlo Scottà = 13.000 dovrebbe farcela
    Francesco De Angelis = 56.000
    Damiano Zoffoli = 52.000
    Lorena Pesaresi = 27.000
    Gianni Pittella = 227.000
    Stefano Minerva = 61.000
    Mario Pirillo 60900
    Francesco Bruzzone = con 21.852 preferenze probabile ripescaggio per la rinuncia del deputato Gianluca Buoananno

    ..stento a credere che nessuno di tutti questi eletti vicini al mondo venatorio,(qualcuno proprio uno di noi)valga meno o uguale al rispettabilissimo ex europarlamentare Sergio Berlato…….o sbaglio :?: ?

    • igor radere scrive:

      scusa la mia ignoranza, quanti di questi che tu hai messo in lista ha in tasca un PDA?

      • Massimiliano scrive:

        Non ho l’abitudine di andar a rovistare nei documenti personali altrui per valutarne l’efficenza.
        Anche xchè,se nn erro,chi col PDA in tasca era là seduto comodamente da anni,non mi sembra abbia fatto così tanto diverso(e bene)da chi non lo deteniene (il PDA uso caccia).
        o sbaglio anche in questo ?

        • igor radere scrive:

          Un nome, mi basta un nome che anche senza pda abbia nell’ultimo ventennio portato a casa qualcosa per la caccia senza rimetterci nulla allo stesso tempo. Attendo con ansia, un solo nome niente di più.

  12. fiore scrive:

    la mia sintesi è sempre la solita, la politica fa solo quello che conviene e non quello che serve… e noi non siamo una causa conveniente. Poi faccio un’altra considerazione, è perfettamente inutile mandare in europa o in qualsiasi amministrazione parlamentari cacciatori, per 2 semplici motivi il primo è che chi rappresenta i voto del popolo non può certo limitarsi a pensare esclusivamente alla caccia, non sarebbe da persone di buonsenso il secondo e molto più complesso, in una società che perde il contato con la natura figuriamoci cosa potrà pensare della caccia? come sempre detto la caccia va fatta riapprezzare dalle persone e i cacciatori devono essere i primi a dare un esempio da persona di valore, intendo tutti i cacciatori e non chi è cacciatore e parlamentare solo dimostrando e sbugiardando chi da sempre e sempre di più ci getta fango addosso con la complicità dell’ignoranza e la creduloneria delle persone che di caccia nulla sanno quelle persone che limitano e associano la caccia a sparo-morte-violenza…. questo va cambiato

    • igor radere scrive:

      Fiore, secondo te, la campagna elettorale di uno come Berlato era improntata solo sulla caccia?
      Dai Fiore, se vuoi sei un bravo ragazzo, non scendiamo in bischerate, non tutti possono pagare 80 euro per un voto.

      • Massimiliano scrive:

        Paolo de Castro te gusta ?

        hai notizia delle battaglie venatorie di Renata Briano e Franceso Bruzzone in Liguria ?

        Stefano Minerva è cacciatore dichiarato…

        pensi possa bastare o ci facciamo altro giretto di ricerca ?

        Bada bene che io non voglio polemizzare sul tuo pensiero,ritengo eccessivo il cospargersi la testa di cenere al cospetto di un NON eletto “eccellente” ma che alla fin fine non è che poi abbia fatto davvero così tanto tanto………per come la vedo io !

        poi..mica tutti portiamo i soliti occhiali !!!! :-o

        • igor radere scrive:

          io per primo ho elogiato già nello scritto le battaglie di Bruzzone in Liguria, ma affermare che Berlato non ha fatto nulla per la caccia spece in Veneto non ti fà onore, e quì la chiudo. Ciao.

  13. Giovanni59 scrive:

    …non che il partito che voleva vincere le elezioni “alleandosi” con gli animalati abbia fatto sfracelli, gli stessi verdi hanno dimostrato voti alla mano di non contare un ca…, in fondo Massimiliano non ha tutti i torti, poteva andare meglio certo, ma in fondo è andata molto oltre quello che ci meritiamo.

  14. igor radere scrive:

    Affinchè sia chiaro per tutti: non sono qui a piangere la non elezione di Berlato, certo avrei preferito fosse riconfermato, ma voglio solo fare capire che ancora una volta abbiamo dimostrato alla politica che conta che non valiamo un cazzo e che hanno tutte le ragioni per non prenderci in considerazione. Poi ognuno la pensa come vuole, non sarò certo io a farvi cambiare idea, come dice il buon Giacomo ognuno rimane della propria idea, se non avete capito il senso del mio scritto mi dispiace, ma sono responsabile di ciò che scrivo, non di ciò che ognuno vuole capire.

    • Massimiliano scrive:

      “..ma affermare che Berlato non ha fatto nulla per la caccia spece in Veneto non ti fà onore ”

      non ho detto ciò !

      il metro di giudizio da toscano è sicuramente diverso e meno “partigiano” (forse più obbiettivo)del tuo …rispettabilissimo.. ma non per forza condivisibile ed insindacabile .
      buonanotte

  15. claudio ge scrive:

    Igor,rispondendoTi a quanto diceVi a Massimigliano, io derei che Bruzzone ha da più di 30 anni di PDA uso caccia, e ci và da almemo 45 ed ha ottenuto moltissimo in Liguria, compreso lo schiaffo che i benpensanti e burocrati gli hanno riservato (e c@@@o,se ne vedremo delle belle qui in Liguria) 8)

  16. claudio ge scrive:

    Dimenticavo…. analisi perfetta Igor :wink:

  17. igor radere scrive:

    Affinchè sia chiaro per tutti: non sono qui a piangere la non elezione di Berlato, certo avrei preferito fosse riconfermato, ma voglio solo fare capire che ancora una volta abbiamo dimostrato alla politica che conta che non valiamo un cavolo e che hanno tutte le ragioni per non prenderci in considerazione. Poi ognuno la pensa come vuole, non sarò certo io a farvi cambiare idea, come dice il buon Giacomo ognuno rimane della propria idea, se non avete capito il senso del mio scritto mi dispiace, ma sono responsabile di ciò che scrivo, non di ciò che ognuno vuole capire.

  18. Trego scrive:

    Super Igor pubblicalo e condividilo e speriamo che i “Cacciatori che ci avevano promesso il voto” lo leggano
    Perfetto
    Viva la Caccia

  19. flavioB scrive:

    Massimiliano penso che tutti ci auguriamo che tu abbia ragione e che, chi è stato eletto in europa, faccia di più e meglio di Berlato; tuttavia per andare oltre il Veneto, voglio ricordare che quando Berlato era consigliere del ministro agric. Alemanno hanno approvato la legge 221 del 3/10/2002 che inseriva l’art.19 bis nella 157, cosa che avrebbero dovuto fare i governi precedenti, ma se ne sono ben guardati, questo adeguamento ha permesso di applicare tutte le deroghe, anche quelle secondo la lettera (a), che ha consentito agli amici toscani come te di cacciare lo storno in deroga negli ultimi anni, compreso quello appena passato. Ovviamente qualcuno dirà che Berlato non c’entra nulla e che il merito magari è di qualche associazione venatoria.

    • massimiliano scrive:

      flaviob ..guardare il futuro e non voltarsi a rivangare quel che è stato ..questo è quel che penso !
      Poi ognuno è liberissimo di pensarla come vuole……….

      ps: discorso deroghe darebbe il là ad ampie argomentazioni,lo storno deve essere reintrodotto nelle specie cacciabili.Stop

  20. Ezio scrive:

    Vorrei cimentarmi in una sorta di analisi “alternativa”.

    L’astensionismo, di cui nessuno parla, è stato del 40%.

    Quanti cacciatori han scelto questa opzione??

    Molti continuano comunque a votare per il partito anche quando ci sono le preferenze.

    Pertanto i leghisti, come Bruzzone, han pagato le recenti vicende poco positive che han visto come protagonista il loro partito. Teniamo poi conto che oggi parlare della Lega Nord ai cacciatori piemontesi come punto di riferimento, mi pare cosa ardua.
    Diversamente i liguri avevano a disposizione sia Bruzzone che la Briano.

    Anche Berlato qualche grattacapo con il partito di riferimento iniziale (FI) lo ha avuto e la sua adesione “forzata” a FDI probabilmente non gli ha garantito la visibilità o la fiducia di cui nutriva un tempo.

    Il PD ha rinnovato fortemente, non so se nella sostanza o solo nell’immagine, solo il tempo ce lo dirà, la sua classe dirigente …è sufficiente vedere le immagini odierne del ministro Boschi che torna dal Congo con i bimbi adottati per comprendere ciò che intendo… con ciò che ne consegue.

    Infine, da che mondo è mondo, il bicchiere è sempre stato mezzo pieno.

  21. vincenzo scrive:

    Vorrei capire meglio: che significa mischiare la caccia con i bambini adottati dal Congo? E quali conseguenze ci saranno? Sono ignorante e mi piacerebbe comprendere.

    • Ezio scrive:

      Vincenzo non è che tu sei ignorante, sono io che non sono in grado di esprimere meglio il mio parere di come ho fatto nel post (tutto il post, non solo una parte, una frase o una parola) a cui fai/facciamo riferimento.
      Mi dispiace. :(

  22. giannirm scrive:

    Invece di prendevela coi cacciatori che non hanno votato Berlato, perchè non ve la prendete con chi l’ha voluto fuori da FI per Dudù&co? Berlato è partito spompato in partenza, FDI era spompato, Berlato aveva fatto già 3 legislature EU, Berlato aveva raccolto 843 firme per (più tempi più specie, raccolte anche io) per accenderci il caminetto, doveva andare avanti il nuovo, che doveva essere Bruzzone, semmai lui sì che non è stato sostenuto a dovere….Berlato ha fatto il suo tempo a Bruxelles i suoi sostenitori si mettano l’anima in pace. :mrgreen:

  23. claudio ge scrive:

    Caro Ezio, citi testualmente….
    “Teniamo poi conto che oggi parlare della Lega Nord ai cacciatori piemontesi come punto di riferimento, mi pare cosa ardua.” secondo me Buzzone andava sostenuto. E … continui “Diversamente i liguri …..” Quali quelli che ora Vi vengono bene a pararVi il culo con 100 sacchi a botta?.. E ancora “è sufficiente vedere le immagini odierne del ministro Boschi che torna dal Congo con i bimbi adottati per comprendere ciò che intendo…” (avrei voluto vedere una racchia e non una delle ancelle…) come Tua analisi “alternativa” (ovvero come la definisci) potresti spiegarmi, gentilmente, i 600 emendamenti che Rifondazione Comunista (credo molto vicina ad ARCI) ha presentato a suo tempo alla Amm.ne Cota e mai alla Amm.ne Bresso? Dove ha fatto una forte opp.ne alla caccia? Dove la storia anticaccia per LOR signori è tradizione? E ancora.. Che ne pensi del referendum contro la mozione Fornero? (proposta non certo da R.C?) e infine .. In Piemonte dici che andremo a caccia? E come? ( Firmato da un operaio edile, uno che nel sangue è rosso più dell’alba al mattino con storia alle spalle che… a Genova è STORIA, grazie.) 8) (:i)

    • Ezio scrive:

      Claudio io ho cercato, sicuramente maldestramente, di fare una foto della situazione, non di dire ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.

      Il mio post va letto nel suo insieme, dall’inizio alla fine, non estrapolando una frase o una parola che così possono perdere del loro reale significato.

      Se vuoi che ti dico che Sacchetto alla fine della fiera in Piemonte ci ha fatto cacciare meno peggio di tanti altri, può essere una verità ma che nel complesso dell’attività del governo leghista, e non riferibile solo alla caccia, quell’azione si perde, non assume importanza.

      Con ciò che poi ne è conseguito, anche a discapito di Bruzzone che non centra nulla ma che è della Lega.

      Spero di aver reso l’idea. :roll:

      • claudio ge scrive:

        Ma certo Ezio, era per romperTi un pò il belino :wink: d’ora in avanti bisogna unire tutte le forza e darci sotto,affinchè miglioriamo la situazione (anche perchè peggio di così… :mrgreen: ) presto Ti invierò un pò di foto.. ciao

  24. massimiliano scrive:

    Rifondazione Comunista (credo molto vicina ad ARCI) ?????????????????????????????????????????????????????????????????????

  25. Ezio scrive:

    Ci mancherebbe, problemi ZERO come sempre!!

    Non sono neppure tanto convinto che siamo arrivati al peggio del peggio.

    Quello che mi da più fastidio è che sono proprio e spesso le associazioni venatorie piemontesi, ed in particolare una, ad aver paura della caccia e dei cacciatori.

    Con ciò che ne consegue…tipo l’ultima chiccha di delegare gli atc se farci andare a caccia tre giorni a scelta alla migra oppure tre giorni fissi.

    E poi, prima la associazione di cui ho fatto cenno e dopo pure il coordinamento, scrivono agli atc che è meglio ci facciano andare tre giorni fissi.

    A volte mi vien da piengere… :cry:

  26. claudio ge scrive:

    ma al di là di tutto, il vero problema del piemonte è SEMPRE stato proprio quell’ASSOCIAZIONE che impera da sempre (:n) oww anche a me a volte viene da piengere.. come direbbe Lino Benfi da Caunosa :lol:

  27. *Antonio scrive:

    Quando si va al voto i cacciatori votano per chiunque tranne che per se stessi…tanto per la caccia ci pensano…gli altri. Già, gli altri. *Cacciatore a vita

Leave a Reply


+ 2 = 10

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.