Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Lucca: piccioni assaltano campi di soia

| 20 maggio 2014 | 4 Comments

piccione_tiroPiccioni all’attacco dei campi di soia: la cia chiede l’apertura della caccia in deroga

E’ ancora allarme-piccioni nella Piana di Lucca. La Confederazione Italiana Agricoltori, infatti, ha raccolto, proprio in questi giorni, numerose segnalazioni di campi ‘devastati’ dal passaggio dei piccioni che hanno vanificato il lavoro degli agricoltori.

“Questo è il momento della semina – spiega il coordinatore della zona di Lucca della CIA, Massimo Del Carlo – e, quindi, il momento più delicato: le segnalazioni che ci sono arrivate sono molto preoccupanti, perché, a quanto registrato, sembra che i piccioni abbiano spostato la loro attenzione dai girasoli alla soia.
Il motivo è semplice: dopo gli scempi fatti negli anni scorsi, i nostri agricoltori non hanno più seminato i girasoli e, quindi, i piccioni hanno trovato altri semi da mangiare”.

Per Del Carlo: “Quanto finora fatto ha in qualche misura arginato il problema – dice – ma non è ancora sufficiente, in quanto il problema si ripropone. I piccioni devono mangiare e, dopo i semi di girasole, adesso si stanno ‘adattando’ a mangiare la soia”.

“Per questo motivo – conclude Del Carlo – invitiamo gli enti preposti a valutare se, per il nostro territorio, non sia il caso di inserire i piccioni in quelle specie per le quali è prevista l’apertura della caccia in deroga, come per gli storni, almeno per il tempo necessario per riportare la popolazione a un numero accettabile, gestibile e non più dannoso”.

http://www.lagazzettadilucca.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , ,

Category: Curiosità, Toscana

Comments (4)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. fabrizio scrive:

    l’ intervento della CIA e’ giusto. speriamo che il buon senso prevalga

  2. aaa scrive:

    azz prima i lupi poi i piccioni. questi animalacci…

  3. ross scrive:

    per chi riscuote un buon stipendio il 27
    sempre e comunque….
    nessun problema…. bbb
    ma se tu dovessi campare con le pecore o col granturco
    faresti peggio di hitler..

  4. springers scrive:

    Non ci raccontiamo barzellette, i girasoli non sono più coltivati come prima perchè sono venuti a mancare gli incentivi della CEE adesso in parte spostati sulla soia. Comunque gli agricoltori devono chiedere alla Provincia, con l’assistenza della CIA o altra associazione, di procedere agli abbattimenti sotto il controllo della Polizia provinciale ed anche avvalendosi di personale munito del famoso art. 37 come già avviene in molte altre province toscane nei periodi di semina, germinazione e maturazione della granella.

Leave a Reply


+ 4 = 9

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.