Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Cacciatori: Il governo chiarisca la propria posizione

| 14 maggio 2014 | 1 Comment

Lombardia – Assessore Agricoltura: cacciatori non sono delinquenti

cacciatore tramonto(Ln – Milano) “Se dipingere pretestuosamente ed erroneamente i cacciatori come delinquenti pare lo sport preferito del ministro dell’Ambiente, sarei curioso di sapere come la pensano il premier e il ministro delle Politiche agricole, che da bergamasco senza dubbio conosce bene il ruolo di presidio del territorio svolto da tutti quei cacciatori che con serietà praticano l’attività venatoria”.

A SALVAGUARDIA DELL’AMBIENTE – “Il governo farebbe bene a chiarire la propria posizione in via ufficiale – dice l’assessore lombardo – alla luce delle dichiarazioni del ministro Galletti, le cui dichiarazioni appaiono totalmente appiattite sulle posizioni della Lipu, danneggiando gratuitamente l’immagine dei cacciatori e la dignità di questi attori del mondo rurale che, quando esercitano la propria attività seriamente, si pongono fattivamente a salvaguardia dell’ambiente e della biodiversità”.

COLLABORANO CON ISTITUZIONI – “I cacciatori – spiega il responsabile dell’Agricoltura – collaborano con le istituzioni per il contenimento delle specie invasive; garantiscono la realizzazione dei ripopolamenti sul territorio e contribuiscono alle attività degli osservatori faunistici, attraverso il pagamento delle tasse previste per esercitare la caccia; grazie ai tesserini venatori forniscono dati utili alle istituzioni per monitorare lo stato di conservazione della fauna selvatica; si prendono cura dei sentieri e fungono da sentinelle per l’ambiente in cui svolgono la loro attività”.

INELUDIBILE RICHIAMI VIVI – “In Regione Lombardia – prosegue l’assessore – esattamente come in Veneto, Toscana, Liguria e in altre regioni italiane, vi sono conformazioni orografiche tali, si pensi alle valli bresciane o bergamasche, da rendere ineludibile l’utilizzo dei richiami vivi, se si vuole permettere ai cacciatori di svolgere la propria attività, il premier e il ministro lo sanno bene viste le loro origini”.

BANCA DATI – Regione Lombardia sta facendo degli sforzi amministrativi importanti, come ad esempio la creazione della banca dati dei richiami vivi, per riuscire ad autorizzare le catture dei richiami – che avvengono attraverso appositi impianti – e l’utilizzo degli stessi da parte dei cacciatori in condizioni rigidamente controllate, come prescrive la normativa europea e nazionale.

REGIONE TUTELA ATTIVITA’ VENATORIA – “Il sostegno tout court del Governo alle posizioni ideologiche della Lipu e delle altre associazioni animaliste – afferma l’assessore all’Agricoltura della Lombardia – mortifica lo sforzo che questa e altre Amministrazioni regionali stanno facendo per tutelare l’attività venatoria che, come detto, oltre ad essere un’attività tradizionale è un importante presidio per il territorio rurale. Per questo da parte del Governo serve un immediato chiarimento”.

http://www.regione.lombardia.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , ,

Category: Lombardia

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Giacomo scrive:

    Per questo da parte del Governo serve un immediato chiarimento”.

    ——————————————————-
    Possibilmente prima delle elezioni… :mrgreen: :-D :-? Salutiaaamo

Leave a Reply


+ 5 = 6

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.