Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Politica: Fdi riunisce gli esponenti del mondo rurale

| 7 maggio 2014 | 11 Comments

Fratelli d’Italia riunisce gli esponenti del mondo rurale

La Russa BerlatoIn vista delle elezioni europee, Fratelli d’Italia – Alleanza nazionale ha riunito le associazioni di categoria del mondo rurale (agricoltori, allevatori, pescatori, cacciatori) non solo per presentare le loro rispettive problematiche in sede europea, ma anche e soprattutto per fare blocco contro una cultura animalista che sta criminalizzando le attività rurali. Nel rispetto delle simpatie politiche di ogni associazione, sono stati invitati i delegati di Confagricoltura e Coldiretti, l’Aspal (produttori agricoli Lazio), Anpam, Libera caccia e Cacciatori lombardi, Federfauna e altre. Fra queste, anche un’associazione ambientalista “moderata” come Fareambiente.

A fare gli onori di casa, Ignazio La Russa che ha così riassunto il senso dell’incontro, svoltosi nella sede del gruppo parlamentare: “Abbiamo discusso di come stia passando un messaggio, da parte di una certa cultura ambientalista, secondo cui chi pratica la cultura rurale viene identificato come un nemico dell’ambiente. Perfino all’interno del centro destra si sta cercando di strumentalizzare l’amore per gli animali. Noi sappiamo che nessuno è più amico della natura di chi pratica la cultura rurale e siamo consapevoli del fatto che l’ambientalismo oltranzista sia foriero solo di guai. I difensori della cultura rurale sono oggi chiamati a un plus di comunicazione perché occorre andare oltre le facili suggestioni emotive degli animalisti per far riflettere il cittadino. Occorre più impegno per spiegare loro, per esempio, come la pesca e la caccia si inseriscano nell’ambito di una cultura rurale secondo regole giustamente stringenti e fra le più severe in Europa”.

“In termini economici”, ha chiosato il parlamentare europeo Sergio Berlato, recentemente passato a Fdi dopo la rottura con Forza Italia anche per divergenze sul tema della caccia, “rappresentiamo milioni di persone, tra operatori diretti e lavoratori dell’indotto. Le tasse che paghiamo vengono destinate dallo Stato anche a chi non condivide la nostra cultura. Rappresentiamo, inoltre anche un sistema di valori che non può andare assolutamente perduto”.

I delegati delle associazioni hanno espresso significativo apprezzamento per l’iniziativa e hanno esposto i problemi che gravano sulle loro attività, soprattutto legati a un eccesso di burocratizzazione. Ciò è emerso in modo particolare per il settore che riguarda le armi civili. Fra le testimonianze più preoccupanti circa il clima di intimidazione che si respira, quella del delegato dell’Aiav (Associazione italiana allevatori visone), che ha raccontato di come gli associati vivano nella paura di continue aggressioni e intrusioni da parte di frange ultra-animaliste.

http://www.armietiro.it/

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , , , ,

Category: Leggi/Politica

Comments (11)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Giovanni Aiello scrive:

    Non mi pare che La Russa sia stato tanto tenero con il mondo della caccia tempo fa.

  2. valentino carbone scrive:

    siete sempre gli stessi,a me non mi fate fesso!!!!io nella circoscrizione sud o non mi recherò alle urne o annullerò la scheda come fatto in questi anni,e così cercherò di far fare.

    • Giovanni Roberto Bagnolesi scrive:

      Io le schede non le annullo; faccio solo presente al presidente del seggio che non intendo votare in quanto nessuno mi rappresenta. E’ importante verbalizzare il tutto in modo tale che il tuo voto (nullo o scheda bianca) non vada a nessuno. Ritengo la soluzione migliore. Il presidente del seggio brontola ma deve fare quello che un cittadino gli chiede.

  3. franc scrive:

    Il non votare, o peggio, annullare la scheda è la peggior cosa che un cittadino possa fare. Mi meraviglio che una persona informata e che esprime le proprie opinioni sui vari forum non abbia trovato un candidato che lo rappresenti, almeno in parte. Non serve a niente esprimere le proprie opinioni se poi quando si tratta di decidere non si riesce a trovare un candidato a cui dare la nostra preferenza. Tanto vale non esprimere alcun commento sui vari siti.

  4. Ferdinando Ratti scrive:

    “OGGI SIAMO AL CARI AMICI CACCIATORI”. Domani ottenute le poltrone, noi saremo i cattivi che sparano agli uccellini,ai bamby, quelli che hanno ammazzato il Lupo di Capucetto Rosso,che maltrattano i loro ausiliari,poi chi più ne ha ne metta.Forse questi non hanno ancora capito che noi cacciatori da un pezzo NON crediamo più alle favole. Chi vivrà vedrà!

  5. valentino carbone scrive:

    diciamo che a priori non credo a questi,ma poteva essere invitata anche l’assoc.ambientalista wilderness che e una moderata come fareambiente ed e a favore di una caccia scentifica e sostenibile.

  6. CLAUDIO scrive:

    CARI AMICI, DOVE E COSA POTREMMO FARE NOI CACCIATORI SE NON CI FIDIAMMO DELLE PERSONE CHE HANNO LA NOSTRA STESSA PASSIONE.

  7. dardo scrive:

    è concepibile affiancarsi a chi ci è amico, ma è altrettanto comprensibile comprendere chi non crede più nella politica, in questi anni hanno solo cercato di comprendere quale problema accomuna di più popolazione, e guardate non sono degli sprovveduti, quando hanno tirato le somme emergono come i risolutori, preso il voto ….beh abbiamo visto? no! Personalmente stimo Berlato e chiunque si prodighi come lui per la caccia, che ..non dimentichiamo è lavoro per molte persone, e credo che farà un buon risultato, però il sottoscritto non andrà a votare, non per colpa di Berlato, o fratelli d’italia, ma per il sistema politico fazzioso ed arrangiatore che ci ha portato nonostante paghiamo fior di tasse ad arrangiarci ed essere lasciati a noi stessi, adesso anche berlù è diventato santo, ed ogni trasmissione politica stenti a capire cosa dice quel politico o quell’altro, azzannandosi come cani per l’osso, no, mi dispiace ma o cambiano radicalmente o me ne sbatto alla loro pari….

  8. sobri scrive:

    Il non andare a votare per far dispetto alla politica è come tagliarsi i c……. per castigare la moglie. BERLATO è un cacciiatore ed ha sempre combattuto per la caccia . p.s. domani sarò a Pordenone. w gli Alpini

  9. Banzai scrive:

    Prima di definirmi cacciatore vorrei sottolineare che sono un cittadino italiano a cui è stata negata la libera circolazione nel Paese solamente perchè cacciatore..conseguentemente prima la libertà e poi la caccia! Mai più ai Partiti! A riveder le stelle.

  10. fabrizio scrive:

    Fratelli d’ Italia non va bene?? Lega Nord non va bene ?? OK !! votate 5Stelle o PD o Forza Italia…… loro si che ci vogliono tanto bene…..e lo hanno gia’ ampiamente dimostrato! se uno e’ felice farsi prendere a legnate (in senso politico e venatorio) ….contento lui contenti tutti.
    un saluto al popolo cacciatore

Leave a Reply


4 + = 7

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.