Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Friuli: al wwf non piace la lotta biologica della Fidc

| 5 maggio 2014 | 5 Comments

FEDERCACCIACINIPIDE DEL CASTAGNO 2 – IN FRIULI PERÒ IL WWF PROTESTA…

In Friuli Venezia Giulia il WWF ha segnalato al Corpo forestale regionale l’iniziativa di Federcaccia che «contro le raccomandazioni dell’Ersa e la normativa vigente, ha immesso nei boschi di Stregna una specie alloctona di insetto per contrastare il cinipide del castagno».
Secondo il Wwf Federcaccia avrebbe diffuso nei boschi intorno a Stregna decine di migliaia di esemplari di Torymus sinensis, una specie alloctona di imenottero che viene usata per contrastare il cinipide del castagno, insetto che infesta le piante.

Il problema dove sta? Nella lotta biologica, nelle normative, nell’insetto utilizzato o… nel fatto che i cacciatori hanno “osato” occuparsi di ambiente?

Tratto da http://www.ladeadellacaccia.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , ,

Category: Friuli venezia giulia, WWF

Comments (5)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Renzo scrive:

    Il problema dove sta? Nella lotta biologica, nelle normative, nell’insetto utilizzato o… nel fatto che i cacciatori hanno “osato” occuparsi di ambiente?
    ————————————————————————————————————–
     Nella seconda è la risposta esatta .  (:n) (:n)

  2. begallo scrive:

    ovviamente si doveva prima parlare con i pseudo – ambientalisti e poi loro decidevano cosa si poteva o NON si poteva fare….il fatto poi che dei cacciatori, si preoccupino dell’ambiente da ancora più fastidio agli ambientalisti di professione…..forse è meglio che muoiano tutte le piante di castagno per questa gente..l’importante è tenersi ben stretta la cadrega…

  3. spinone scrive:

    Le associazioni venatorie, dovrebbero iniziare a farlo più spesso ad occuparsi di ambiente che le persone competenti ci sono………e poi pubblicizzare sui media, quanto fatto………

  4. fabrizio scrive:

    Che io sappia, il Torymus sinensis viene utilizzato in tutta Italia per contrastare il cinipide dei castagni. Qui in Toscana, mi e’ stato detto che e’ stato introdotto in alcune zone -mi pare- dai tecnici della Regione. non capisco dove sia il problema……un insetto per combattere un altro insetto e una possibile preda in piu’ per gli uccelli insettivori……dove sarebbe il danno all’ ambiente ??

Leave a Reply


4 + = 8

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.