Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Tozzi torna ad attaccare la caccia dalle pagine dell’Unita’

| 28 aprile 2014 | 32 Comments

Caccia in tana, una mostruosità. C’è chi la vuole praticabile in Italia! Mario Tozzi direttore del Parco dell’Appia Antica, ambientalista, non usa mezzi termini. «Il patrimonio faunistico è un bene indisponibile dei cittadini di questo Paese». Appunto, non il passatempo ludico di alcuni appassionati di sparatorie.

In nessun Paese avanzato praticare la caccia è necessario per la sopravvivenza. Il nostro pianeta è continuamente violentato nella sua integrità ambientale e non si coglie il motivo per cui lo si debba ulteriormente impoverire dei suoi animali selvatici. «I cacciatori ritengono – aggiunge Tozzi – di poter svolgere una funzione equilibratrice, limando gli eccessi, il sovrappopolamento con la pratica della caccia selettiva, ma questi sono passaggi molto complessi che vanno gestiti direttamente da organi responsabili».

Non si può che restare scioccati nel sapere di frotte di cacciatori che si sobbarcano viaggi aerei e relativi costi per andare a sparare in Romania a lupi e linci, suggestionati dall’atavica sfida tra uomo e animale, dove l’animale è atavico quanto migliaia di anni fa e l’uomo non è atavico per niente ormai, dotato di auto fuoristrada e armi sempre più efficaci. Una atavica sfida rivista e corretta.
Spesso, chi va a caccia rivendica per sé l’amore per la natura e la conoscenza dei suoi cicli biologici.

Se questo fosse vero chi amerebbe così tanto gli alberi da passare giornate intere ad abbatterli? Chi leggerebbe così tanto volentieri i libri da bruciarli con soddisfazione? Se a questo aggiungiamo che ormai in Italia e in Europa e nel mondo la fauna selvatica è emarginata, rintanata in spazi inaccessibili dall’invasione dell’uomo e delle sue ingombranti infrastrutture, si capisce ancor meno il patetico tentativo di fondere la passione per la caccia con quello per l’ambiente. È un’alchimia che non funziona, uno sforzo strategico-politico già fallito. Meglio dire: «Vado a caccia perché comunicare al mondo che ho preso un cervo (o una zanzara) mi fa sentire bene» oppure «Mio padre andava caccia e io pure ci vado». A questo punto, in genere, il cacciatore, a corto di potabili teorie, tira fuori l’argomento della sofferenza degli animali di allevamento (altra vera crudeltà e altro capitolo da riscrivere…) e di coloro che, pur essendo contro la caccia, si nutrono di bistecche e salsicce.

«A costoro rispondo che, per quel che mi riguarda, la carne meno la si mangia e meglio e io personalmente sono vegetariano – riprende Mario Tozzi – certe specie animali poi sono state disabituate e traviate dal comportamento dell’uomo, quasi urbanizzate dalla sua euforia di rifiuti e scarti alimentari e così alcune specie, come le volpi e i cinghiali sono proliferate per colpa della società dei consumi e degli sprechi».
Le soluzioni non le possiamo trovare giocando a sparare o attraverso la crudeltà. La caccia in tana è istigare dei cani inferociti a massacrare cuccioli di volpe indifesi. Non li faremo passare.

http://dioemorto.com.unita.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , ,

Category: Ambientalisti, Generale

Comments (32)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Baghy scrive:

    passeremo, passeremo povero illuso, Baghy

  2. Springer scrive:

    Io ” aggiusterei ” il titolo : ” La svolta animalista del Pd….attraverso l’organo di stampa del Partito “….  :mrgreen:
     

    • alessandro Cannas scrive:

      Springerone, l’unita la leggono 4 gatti… anche meno…
      Salva una pianta,  mangia un vegano! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    • Lentini Marcello scrive:

      Ciao SpringerONE, due precisazioni, il PD non è animalista è se lo fosse è molto meno di fi, l’unità non è più l’organo del partito lo è EUROPA, ed infine quel signore non a niente a che vedere con il PD.
      Un abbraccio :wink:

  3. brancolando scrive:

    :-? E bello pasciuto per essere un vegetariano…..

  4. begallo scrive:

    il sunnominato secondo me è disperato….non si vede spesso in televisione, di conseguenza deve farsi notare…..poi se lui e sua moglie sono  vegatariani, a me personalmente non me ne frega un c……o………, poi sarebbe interessante sapere lo stipendio che prende come direttore(scritto minuscolo) del parco dell’appia antica…..e quanto tempo passa sul posto di lavoro(?)…..se risponde a qualcuno del suo operato , cosa ha fatto fino ad ora per dirigere il parco ecc.e cc.   per finire, se dei cacciatori vanno in Romania per sparare a lupi e linci, non mi riguarda, è un problema della Romania, non dell’Italia…

  5. Giacomo scrive:

    Se questo fosse vero chi amerebbe così tanto gli alberi da passare giornate intere ad abbatterli? Chi leggerebbe così tanto volentieri i libri da bruciarli con soddisfazione?
    —————————————————————————————
    A me sembra che un po sia rientrato nel dire cose più appropriate, penso che sia buon segno. Comunque il paragone che ho copiato e incollato non vedo cosa c’entri con la caccia. In quanto ai libri chi si permetterebbe di distruggerli ?! Non possono mica essere riscritti, per cui questo si che è azione da criminali ! Per quanto riguarda gli alberi, di abbattimenti per il focolare se ne fanno a iosa, solo che l’uomo consapevolmente poi li ripianta e questo non mi sembra un atto criminale verso la natura per cui. La caccia giustamente da noi cacciatori viene considerata anche come mantenimento della specie potando la selvaggina come si fa con gli alberi da frutta per farli ricrescere belli sani, ma mai distruggendo completamente sia l’albero che la selvaggina è da stupidi fare una cosa del genere, significherebbe non andare più a caccia, per cui oltre a potare facciamo anche immissione di selvatici sul territorio, ma per farlo capire ce ne vuole con certi personaggi. Vado a caccia perche girovagando nella natura mi fa sentire bene fisicamente per questo credo di ragionare con un cervello sano ed a tavola mangiare selvaggina mi fa sentire ancora meglio, non è che ci si sente bene perche si è ammazzato un selvatico, poi per chi è vegano questi sono affari suoi noi cacciatori mangiamo carne di selvaggina e ci sentiamo benissimo pieni di proteine. Purtroppo non tutti se lo possono permettere ci vuole la passione innanzitutto sia per la caccia sia per l’ambiente  che per la buona tavola. Per completare devo dire che anche io da cacciatore sono contrario alla caccia in tana anche se si fa per potare i nocivi.   :wink:    :-D    Salutiamo  
     
     
     

  6. Terfiro scrive:

    E’ un’altro Grillo parlante, sono vergini ed immacolati ed hanno solo loro la voce della verità. Si muovono soltanto a piedi e non inquinano, mangiano soltanto verdura da loro prodotta e hanno uno stipendio da fame. San Francesco nei suoi confronti era nessuno. Poveretti fanno”PENA”!!!!

  7. giannirm scrive:

    A proposito del Parco dell’Appia antica  lo attraverso tutti i giorni o ci butto l’occhio dalle finestre dell’ufficio, l’Almone il piccolo fiume che attraversa il Parco è una fogna a cielo aperto? Si sente una gran puzza di tensioattivi eppure questo fiumetto passa sotto la sede del parco, quindi è facilmente controllabile, perchè non si riesce a provvedere? Non capisco poi cosa ci azzecca un geologo con un parco naturale, quando il vicino Ministero dell’Ambiente pullula di Tecnici con le giuste professionalità :roll: ?

  8. luigi da sorrento scrive:

    La caccia con la “C” maiuscola e’ un concetto troppo alto anche per alcuni cacciatoti….figuriamoci per uno pseudoambientalista che prende un congruo stipendio per fare il niente assoluto…..

  9. Spartacus60 scrive:

    x Tutti gli Amici Cacciatori
    Ma questo salta da un parco ad un altro manco se fosse un cervo,vorrei sapere da questo Sapientone “mangia zucchine” ma come fa’,di quali strabilianti doti Madre Natura lo ha magnificato.Fermate o’ carro guagliu’:questo e’ uno dei tanti BORTABORSE E LACCHE’ DELLA POLITICA NOSTRANA.All’ANIME E’ @@@@@@.
    Salutoni (f) (f) (f)

  10. faganeo scrive:

    Sig. Tozzi, perchè non va’ a fare le sue rimostranze in Romania davanti al Ministero preposto? Vada a strillare come ha fatto alla trasmissione “la Zanzara” che i cacciatori sono degli assassini e che dovremmo sterminarci a vicenda, augurandoci  una pallottola in fronte, dica che sono dei barbari e personne inferiori. Manca il coraggio eh!!! Le piace vincere facile!!! E’ comodo stare in Italia dicendo cose simili, tanto quì ognuno può dire ciò che vuole non succederà mai niente.

    • Giovanni Roberto Bagnolesi scrive:

      In Romania gente come questo non lo cacano neanche di striscio; hanno altre cose molto più serie a cui pensare e certa gente non si permetterebbe minimamente di infilare il naso in cose di cui lo Stato trae un enorme vantaggio.  Vorrei proprio vedere quante ore dedica al suo lavoro nella sua qualità di presidente del parco. Vada in Romania a protestare, se ne ha il coraggio, il territorio è immenso e potrebbe sperdersi da qualche parte.

  11. Renzo scrive:

    Il Sig TERFIRO ha scritto : Poveretti  fanno pena 
     Io affermo invece che PENA la facciamo tutti noi che perdiamo tempo a rispondere alle deliranti parole di certi personaggi. Tutti ,Io per primo . La migliore difesa è la TOTALE indifferenza .
     

  12. Giovanni59 scrive:

    ..una candidatura in fi è assicurata :twisted:

  13. GIGI..(ilgermano56) scrive:

    in Italia,voi vegetariani,siete appena il 5%,il restante 95% è onnivoro,cioè mangia carne animale.Quando queste parti saranno invertite,allora,e solo allora,smetteremo di procurarci selvaggina per cibarcene.   Tozzi,ma nun ce scassà o c…z

  14. Sestri Ponente scrive:

    a Danteee chidi piuttosto perchè la Redazione non pubblica ciò che per ella sia interdetto a costui posteri ……invedi che poi Ti rendi conto che la polveri eri e la polveri rininterrai….. tradotto (e poi ti rendi conto perchè, non solo la caccia và male)

  15. Picchio scrive:

    Non ci riesco, è incredibile, ma proprio non ci riesco ………… provate anche voi, dopo aver letto l’articolo, a riguardare la faccia del soggetto della foto e vedrete che sarà impossibile qualsiasi commento………. la foto parla da sola, la risposta è già li (:n) (:n) :lol: :lol:
     
     

  16. Ferdinando Ratti scrive:

    Chi segue questo sito avrà già letto il mio pensiero su Mario Tozzi. Questi nell’articolo, parla di cacciatori che vanno in Romania a sparare a lupi e linci!, spero che sappia quale sia la densità biotica della specie in quel paese! dove si vive ancora di agricolture ed allevamento del bestiame, se al signor Tozzi non piace che in quel paese la caccia a lupi e linci è aperta. Se proprio vuole vietarla anche li’?. Cominci lui a devolvere a chi a subito danni dai due carnivori, i suoi non tanto miseri compensi Rai. Per quanto riguarda il suo posto da direttore nel parco ???, semplice deve essere stato trombato, in qualche tornata elettorale di partito. Amici cacciatori inoltre, la non gestione da parte nostra di parchi, oasi, ma solo gestiti da personaggi di dubbia competenza; la colpa purtroppo è nostra!!!, al tavolo delle trattative per la 157, dovevamo imporci di più per fare inserire un comma che menzionava. oasi e parchi saranno gestiti, (da chi la natura la vive 365 giorni l’anno), dai cacciatori presenti all’interno dell’area;( non da quelli che la natura la vivono superficialmente solo la domenica e festività infrasettimanali, che però prendono stipendi non certo miseri; oltre alle sovvenzioni, regionali, statali, ed europee)a loro è quello che interessa di più. Sono certo che parchi e oasi, noi li avremmo gestiti meglio.
     

  17. sergio scrive:

    Quanta ipocrisia!!!
    Cosa vuole dire essere vegetariano, e non carnivoro?
    Alla fine per me non vi è alcuna differenza, una è un composto di proteine grassi, minerali, l’altro pure.
    Una ha sangue, l’altro linfa, è la stessa cosa credo.
    Quando tagli un ceppo di insalata lo uccidi, gli impedisci di vivere e di riprodursi, lo stesso vale per un frutto, se lo mangi, non potra più formare una pianta, lo stesso vale per un pollo, un maiale tutto…..
    Allora quale è la differenza?

  18. Carlo scrive:

    Non obbligo nessuno ad andare a caccia…. e nessuno può obbligarmi a non andarci più !!
    Non obbligo nessuno a mangiare carne …. e nessuno può obbligarmi a non mangiarne più !!!
    Non obbligo nessuno a desiderare le donne …. e nessuno può obbligarmi a non volerne più !!!
    potrei andare avanti all’ infinito però mi fermo …. In attesa della prossima apertura !!!
     

  19. Steve Chiarini scrive:

    Costui non ha ancora capito quale sia il segreto del suo insuccesso: è troppo antipatico! oww Sempre le stesse tozzate.. :mrgreen: :lol:

  20. giannirm scrive:

    Spero che Renzi si liberi oltre che del vecchio appartato parlamentare e statale, anche di questi personaggi che hanno imperversato in lungo ed in largo sulla Tv nazionale, Rai3 in particolare, dove vedi sempre le stesse facce da 20 anni, per non parlare delle Presidenze nei vari parchi ed oasi, un sistema da smontare al più presto, esistono persone giovani molto valide con le professionalità giuste che restano sempre al palo od ad aggiungersi alle file dei precari, perchè le poltrone sono sempre occupate dai soliti soloni. (y)
    RENZI BISOGNA CHE METTI MANO ANCHE SU QUESTO! (up)

  21. Giacomo scrive:

    Che ci siano persone preparate a sostituire, lo abbiamo visto con l’entrata in parlamento di molti giovani che hanno rottamato il vecchio entrando addirittura nella rosa dei ministri, dimostrando ai rottamati di saper tenere testa mettendo sul tavolo il programma per il rinnovamento. Il bello per non dire il male è che, comunque cercano sempre di svincolarsi per cercare di coprire ciò che ora è tutto chiaro.     :-?  :wink:    Salutiaaamo   

  22. Bartoccini Mario scrive:

    Egregio signor Sergio, l’imbecillità animalista prevalente, si prende gioco della natura e delle interconnessioni esistenziali che esaltano la biodiversità italiana. 
    Fermo restando che i nostri nemici, cioè coloro che spudoratamente costruiscono barriere di menzogne nei nostri confronti, o sono troppo furbi, o sono troppo ingenui!
    In sostanza domando: quanti chilogrammi di essere viventi sono uccisi da sostanze chimiche ed eventualmente schiacciamento, ogni quitale di verdure o frutta?
    Dorifore, forfacchie, millepiedi, lumache, limacce, cavolaie, lombrichi, scarafaggi, scolopendre, ragni, grillotalpe, grilli, ecc. – ma anche talpe, arvicole, nutrie, istrici, tassi, passeri, ecc. – sono sterminati allo scopo di procurare il pasto quotidiano ai vegetariani! Senza ombra di dubbio!    
     Che dire poi dei carghi che a centinaia ogni giorno trasportano dall’Africa all’Italia verdure di ogni genere?
    Ortaggi e verdure cresciute nelle oasi a “suon” di prodotti chimici messi fuori legge in Europa e quindi smaltiti forse con qualche incentivo mafioso? 
    Che dire ancora del gruccione (Merops apiaster), oppure dello storno, che sono grandi divoratori di api? Chissà se per difendere la produzione di miele qualcuno interviene?
    Uniamoci sempre di più per combattere l’imbecillità animalista!
    Cordialità.  

  23. Marcello scrive:

    Il nostro caro Tozzi, che a volte sento da una radio romana, ambiva a diventare il nuovo Piero Angela (GAIA sulla RAI e ATLANTIDE su La7) , ma non c’è riuscito e allora ha cavalcato la moda animal-ambientalista ottenendo incarichi di prestigio come Presidente di due Parchi. Quindi i suoi attacchi ai cacciatori sono funzionali al suo ruolo e non potrebbe essere diversamente, ma la credibilità di cui gode è pari a zero, basterebbe sentire 10 minuti di trasmissione su Radio Radio in cui i radioascoltatori lo subissano di insulti. Insomma è il Vittorio Sgarbi degli animalisti. Gli attacchi ai cacciatori sono sempre provocatori e pretestuosi, ma gli servono per accaparrarsi consensi tra le fila del mondo ambientalista…… l’ultimo spicchio di utenza che gli è rimasto.

  24. Renzo scrive:

    Questo prima che diventi un altro PIERO ANGELA deve rinascere almeno trenta volte !!!!!!!!!!

  25. franc scrive:

    Caro Renzo, per me ha più probabilità di rinascere come fan-tozzi che come Piero Angela visto che vive in un mondo tutto suo, completamente fuori da ogni collegamento con la vita (e di conseguenza morte) reale.

Leave a Reply


8 + = 17

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.