Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Lombardia: Richiami vivi, esposto degli animalisti

| 24 aprile 2014 | 6 Comments

gabbiaRichiami vivi, esposto sul censimento

Esposto in Procura a Brescia delle associaizoni ambientaliste WWF Lombardia, Lega Abolizione Caccia Brescia e SVA Legambiente Brescia contro il censimento regionale dei richiami vivi posseduti dai cacciatori bresciani che, secondo i riccorenti ha l’aspetto di una «sanatoria, perché migliaia di questi uccelli sono detenuti illegalmente».

Di cosa si tratta? I cacciatori bresciani hanno iniziato, mesi fa, a produrre autocertificazione relativamente al numero dei richiami vivi detenuti, ma per le associaioni ambientaliste si tratta di documentazioni «senza alcuna forma di controllo della veridicità delle stesse» cui si è aggiunta, anche, la consegna «dei nuovi anellini metallici ai cacciatori sulla base della semplice consegna di vecchie fascette di plastica di diverso colore risalenti anche a sanatorie di venti anni fa e, pure in questo caso, senza alcuna forma di controllo».

Per le associaioni anticaccia, dunque si tratterebbe di una «legalizzazione di fatto di fauna protetta, con numeri e specie fuori controllo», con aspetti che potrebbero costituire una vera e propria «truffa ai danni dello Stato» a cui potrebbero seguire «conseguenze economiche per tutti i cittadini se la Commissione Europea procederà con la procedura di infrazione n.2014/2006 alla Direttiva uccelli, aperta nei confronti del nostro Paese, proprio per la superficialità delle politiche venatorie in diverse regioni italiane, Lombardia in testa, per quanto riguarda cattura, cessione e detenzione di richiami vivi».

http://www.quibrescia.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , ,

Category: LAC, Legambiente, WWF

Comments (6)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Peter scrive:

    Ma di quale fauna protetta parlano questi. Gli uccelli da impiegare come richiami vivi si possono detenere solo per quelli cacciabili, quindi hanno detto in automatico una grande balla; ma si sa per rompere gli zebedei non sanno piùì cosa inventarsi.

  2. fabio scrive:

    LEGALIZZAZIONE DI FAUNA PROTETTA MA QUESTI COSA STANNO DICENDO BRESCIA GLI ANELLINI SONO STATI DATI SOLO PER MERLO,TORDO BOTTACCIO,TORDO SASSELLO, CESENA, ALLODOLA,CON DOCUMENTAZIONE DI PROVENIENZA. SPECI CACCIABILI. IN QUANTO A LINFRAZIONE N.2014/2006 NON ESISTE PIU’.L EURAPA POCHI GIRNI FA CON DELIBERA DICHIARA LIGITTIMO DETENZIONE DI UCCELLI PER USO VENATORIO.
    ASSOCIAZIONI VENATORIE SE CI SIETE BATTETE UN COLPO

  3. estevan scrive:

    Ma nella vita questi non hanno altro da fare!

  4. begallo scrive:

    truffa ai danni dello stato ?    Sì, quella di certa gente che prende soldi dallo Stato per rompere i c……i  . Conseguenze economiche per tutti i cittadini ? Certo, perchè i soldi invece di essere usati per migliorare la vita dei cittadini stessi sono usati sempre da qualcuno che vuole solo rompere i c…..i .

    • Peter scrive:

      Fino a quanto rompono i “cosidettti” per giusta ragione si può comprendere, ma in questo caso è puro delirio animalaro.

  5. Ghibli scrive:

    oltre ai commenti sul sito commentate l’articolo sul giornale che lo ha pubblicato
    ci vuole la guerra , mediatica sul loro stesso campo, per quei soggetti

Leave a Reply


+ 1 = 10

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.