Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Posizione Arcicaccia Veneto su elezioni europe

| 22 aprile 2014 | 12 Comments

La posizione dell’Arci Caccia del Veneto sulle prossime elezioni europee

Bandire gli estremismi animalisti e i populismi venatori

Arcicaccia“Nell’Europa che vuole guardare al futuro con idee nuove e nuovi modelli di sviluppo inseriamo, pur non essendo una priorità assoluta, la caccia non solo come tradizione ma quale attività che esercitata responsabilmente può determinare cura della biodiversità e un positivo equilibrio ambientale”: è la posizione dell’Ufficio di Presidenza dell’Arci Caccia del Veneto che ha approvato un documento sulla prossima competizione elettorale per il rinnovo del Parlamento Europeo.

L’ ARCI Caccia del Veneto non darà “suggerimenti particolari”, non ci saranno sponsorizzazioni di singoli candidati o liste ed inviterà i propri associati ad esprimere liberamente il proprio voto guardando alle proprie sensibilità e cercando di notare e privilegiare chi all’interno delle proprie scelte politiche condivide i nostri valori associativi dandogli forza elettorale per poter essere nostro interlocutore in Europa. In questo contesto l’Europa con le sue regole, va spinta verso il buon senso bandendo gli estremismi animalisti quanto quelli venatori che sconfinano nel populismo inopportuno che fanno male all’ambiente e all’ecosistema, non solo per dare risposte agli appassionati “del culto di Diana”.

Crediamo quindi – scrivono nel documento i dirigenti della Presidenza dell’Arci Caccia del Veneto – che la scelta del voto alle liste, l’espressione della preferenza ad uno o più candidati, siano il segnale più importante che il mondo venatorio deve dare per indirizzare l’Europa e le scelte ambientali del domani.

Ed in questo contesto che un esame particolare ci permettiamo e ci sentiamo in dovere di farlo in merito alla scelta del Partito Democratico e Fratelli d’ Italia – AN di candidare nelle proprie fila un estremista ambientalista come l’on. Zanoni e un populista venatorio come l’on. Berlato: entrambi, per noi, sono l’esempio peggiore di quanto abbia fatto male e non serva all’Europa.

Va detto inoltre però – sottolineano all’Arci Caccia del Veneto – che nelle liste del Partito Democratico, notiamo con particolare interesse, molti candidati che hanno culture e atteggiamenti “distanti anni luce “ dall’on. Zanoni. Candidati con i quali molte volte ci siamo trovati a collaborare e che riteniamo fondamentale, per la caccia, una loro elezione o per alcuni riconferma.

Nel solco dell’autonomia politica e associativa dell’ARCI Caccia del Veneto ci rendiamo comunque disponibili a considerare e collaborare con tutti quei candidati che, a prescindere dalla collocazione politica delle liste durante e dopo le elezioni europee, volessero instaurare con noi rapporti nell’interesse della caccia e del mondo venatorio.

——————————————–

Arci Caccia
Comitato Regionale Veneto
V.le N. Rocco, 60 – 35138 Padova

http://arcicacciaveneto.over-blog.it

cel.3351690577 – fax 0498641756

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , ,

Category: Arcicaccia, Veneto

Comments (12)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. niki scrive:

    Se l’arcicaccia è contro Berlato, viol dire che è contro lacaccia.
    Mi fermo e non aggiungo altro, se non che questi dirigenti sono piccoli uomini.

  2. Giovanni Roberto Bagnolesi scrive:

    Io per voi compagni non voterò mai neanche se nelle vostre liste ci fosse qualcuno che desideri portare avanti con orgoglio e passione i diritti dei cacciatori, pescatori, agricoltori ed indotto annesso.

  3. renato scrive:

    Ma perchè Arcicaccia Veneto si posiziona per la caccia : ma se siete in due !  :mrgreen:

  4. gianni scrive:

    Ha fatto la sviolinata al suo partito,denigrando l’unico candidato che ci ha fatto cacciare in DEROGA x decenni.Che vergogna.W W W SERGIO.

  5. Piombo 7 scrive:

    E’ un comunicato chiaro nella sua ambiguita’.
    Inizialmente l’Arci caccia fa finta di essere neutrale, poi prende le distanze da Zanoni e da Berlato (per dare seguito a questa falsa equidistanza), ma alla fine getta la maschera e indica, neanche tanto subdolamente, di votare per il Pd e per i suoi candidati filo venatori.
    Perchè non hanno asetticamente segnalato i candidati di tutte le liste amici della caccia?
    Perchè si vuol dare la sensazione dell’autonomia, soprattutto dal Pd, quando poi gli si “tira la volata” con un comunicato in chiaro stile politichese?
    Sembra quasi un comunicato costruito gomito a gomito con i dirigenti di quel Partito.
    Non sarebbe stato meglio, assumendosene la responsabilità, fare un chiaro ed esplicito appello al voto per il Partito della Moretti?
    Peccato , l’Arci Caccia del Veneto ha commesso uno scivolone che mi costringe a rivedere il buon giudizio che mi ero fatto su di loro rispetto al lavoro svolto in questi ultimi mesi…evidentemente il lupo perde il pelo ma non il vizio.
     

  6. sergio55 scrive:

    è questi sono quelli  che invocano l’associazione unica, ma fatemi il piacere va……………………..

  7. faganeo scrive:

    Voi pur di non votare a priori Berlato cacciatore votereste anche Zanoni anticaccia.Siete proprio puri arci e basta.

  8. Bekea scrive:

    Ma d’altra parte che comunicato potevate aspettarvi da un ex comunsta come Ezzelini Storti. Questo personaggio fa lo stesso ragionamento e le stesse azioni che fece un uomo, che cornificato dalla moglie si tagliò gli zebedei credendo di farle un torto. Con i suoi ragionamenti vuol far credere che sarebbe meglio votare zanoni, per fare un dispetto a Berlato.Questa è la linea  politica- venatoria dell’arcicaccia veneta, a favore della caccia. Siamo al delirio politico.

  9. El Tega scrive:

    Che giri di parole per tentare ancora una volta di screditare Berlato. Ora non possono neanche attaccarsi al fatto che Forza Italia è un partito animalista, la Brambilla ecc ecc ecc; sto Ezzelino Storti (ma che è, conte del Rotolon, arciduca del Chinotto o che?) ha fiutato l’aria, Berlato personalmente riceverà ancor più consensi che se fosse rimasto in FI, quindi invita a votare chi ha già promesso e dimostrato di volerci impallinare. Ma dico io: vergognarsi come la peggiore delle zoccole di aver candidato zanoni, pare brutto??? ma che figura state facendo con i vostri iscritti? perchè invece di fare un comunicato farneticante non dite chiaramente “noi il presidente della LAC non lo vogliamo!”? ridicoli e patetici. E pure tafazziani.

  10. franc scrive:

    Ma il più bello del comunicato sta in questa frase:’
    Nel solco dell’autonomia politica e associativa dell’ARCI Caccia del Veneto ci rendiamo comunque disponibili a considerare e collaborare con tutti quei candidati che, a prescindere dalla collocazione politica delle liste durante e dopo le elezioni europee, volessero instaurare con noi rapporti nell’interesse della caccia e del mondo venatorio.’
    In pratica dopo che i candidati sono stati eletti sono disponibili ad instaurare con questi rapporti nell’interesse della caccia e del mondo venatorio.
    Ma con che faccia pretendono di chiedere dei favori agli eletti se non si sono per nulla spesi per la loro elezione?
    Non hanno ancora capito che per ricevere qualcosa in cambio prima bisogna essersi esposti in loro favore ed aver dato a nostra volta qualche cosa?
    Per dirla in clima pasquale: Come possono questi pretendere di usufruire dei frutti della terra se non si sono mai visti coltivare le piante e non si sono sporcati le mani per estirpare le erbacce infestanti?

  11. Ferdnando Ratti scrive:

    Come possono esere credibili!!!, ma se nella stessa famiglia dell’ARCI fanno parte anche gli anticaccia, Zanoni avrà la tessera di quale settore? per me cerca solo poltrone. un saluto ai veri cacciatori, ci troviamo a  Bergamo.

  12. Baghy scrive:

    Quel che fa ancor più ridere sta nel fatto che arciveneto critica aspramente il PD e FDI, ma come,  vorrebbero si votasse Forza Italia????? I sindacalisti comunisti che votano il Berlusca e la Bramby????? Nooooooooooo troppo bello, troppo surreale. Baghy

Leave a Reply


+ 7 = 8

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.