Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

UE conferma legittimita’ dell’uso dei richiami vivi

| 16 aprile 2014 | 3 Comments

IL PARLAMENTO U.E. CONFERMA LA LEGITTIMITA’ DELL’UTILIZZO DEI RICHIAMI VIVI NELLA CACCIA

merlo gabbiaIl Parlamento europeo, nella seduta tenutasi in data odierna a Strasburgo, ha approvato la Relazione A7-0129/2014 di Marit Paulsen sulla Sanità animale al cui interno alcuni deputati anticaccia avevano tentato di inserire un emendamento che, se approvato, avrebbe vietato in Europa la cattura di uccelli selvatici ed il loro impiego come richiami vivi a scopo di caccia.

In effetti alcuni eurodeputati dalle spiccate simpatie anticaccia avevano tentato di far votare l’emendamento n. 337 per modificare l’art. 81 bis del testo della relazione Paulsen che trattava di sanità animale. L’emendamento è stato respinto con il voto contrario di 468 Deputati, mentre 164 hanno votato a favore e 15 si sono astenuti.

Secondo gli animalisti ” La cattura di uccelli selvatici, la loro detenzione e il loro impiego come richiami vivi nella caccia costituirebbe un veicolo di malattie impossibile da monitorare. L’uso e la movimentazione di uccelli selvatici potrebbe compromettere le misure adottate per arginare epidemie e fenomeni di diffusione di malattie. Attraverso l’importazione di uccelli selvatici morti da paesi terzi spesso si veicolerebbero malattie gravi come l’aviaria. Essendo tali importazioni molto limitate, si riterrebbe opportuno inserire questo tipo di divieto a scopo precauzionale e preventivo”.

In realtà questo pretesto serviva agli anticaccia per imporre divieti ingiustificati che avrebbero impedito l’esercizio di una delle forme di caccia fortemente radicate nel territorio italiano ed europeo.

Soddisfazione per il respingimento dell’emendamento, presentato dai deputati anticaccia, è stata espressa con una nota congiunta dal Presidente della Commissione agricoltura del Parlamento europeo, on. Paolo De Castro e dall’on. Sergio Berlato , componente della Commissione ambiente.

Pur appartenendo a due schieramenti politici molto diversi tra loro, l’on. Sergio Berlato e l’on. Paolo De Castro sono sempre riusciti a fare gioco di squadra tra le due Commissioni del Parlamento europeo, guidando gli altri parlamentari nella difesa dei diritti dei cacciatori, spesso minacciati dai continui attacchi sferrati dagli anticaccia che hanno più volte tentato, senza riuscirci, di cambiare in senso restrittivo le Direttive comunitarie di riferimento ed in particolar modo la Direttiva 2009/147/CE, meglio nota come “Direttiva Uccelli”.

La bocciatura dell’ennesima iniziativa contro la caccia da parte del Parlamento europeo rafforza ancor di più il legame di collaborazione tra i due deputati che, una volta rieletti in occasione delle elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo che si terranno il 25 maggio p.v., rappresenteranno anche per la prossima legislatura un sicuro baluardo in difesa dei diritti dei cacciatori italiani ed europei.

Uffici stampa

on. Paolo De Castro e on. Sergio Berlato

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , ,

Category: Generale

Comments (3)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Springer scrive:

    “”….on. Paolo De Castro e on. Sergio Berlato…””
    ____________________________________________________________
    A volte capita…. Trasversalita’ pro Caccia….  :-D

  2. El Tega scrive:

    Il prossimo passo è la non elezione dell’innominabile. Poi potrà tornare a fare il magazziniere nella marca.    :mrgreen:

Leave a Reply


6 + = 7

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.